scrivi

Una storia di Sim85

2

Le più belle frasi di Nana tra Manga e Anime

Una raccolta di frasi  pronunciate da Nana e Hachi

Pubblicato il 26 maggio 2017

NANA è un manga josei, cioè dedicato alle donne o giovani adulte, creato da Ai Yazawa e pubblicato in Giappone nel 2000. In Italia, invece, è stato pubblicato da Planet Manga dal luglio 2002. Dalla serie di fumetti è stato poi tratto un anime televisivo. In Giappone, il manga è tra i più venduti, con una cifra pari a 1.500.000 a volume. Per maggiori info

La trama

Nana è un manga che tratta i temi dell'amore, dell'amicizia, dei sogni che si tramutano in realtà, ma anche delle realtà, quella più dura, che a volte infrange tutti i sogni.

Le protagoniste sono due ragazze di nome Nana che, oltre ad avere lo stesso nome, hanno anche la stessa età. Si conoscono per caso su un treno in ritardo, ambedue dirette a Tokyo.

Per alcune strane circostanze le due ragazze, che non hanno nulla in comune, si ritroveranno a condividere la stessa casa e diventare amiche. Nana Osaki è una cantante punk, con un'infanzia difficile. Arriva a Tokyo per diventare famosa con il suo gruppo, i Blast.

Nana Komazu detta "Hachi", non a caso, ma con evidente riferimento alla storia del cane Hachiko, che aspettò per nove anni il suo padrone ormai morto, è invece a Tokyo per amore. Hachi è una ragazza semplice, innamora dell'amore, sempre alla ricerca dell'uomo che la renda felice. Questa sua attitudine la porterà ad avere una serie di relazioni fallimentari e inevitabili conseguenze.

I riferimenti al mondo Punk, Vivienne Westwood, i Sex Pistols e la musica nell'anime fanno da sfondo all'interna vicenda. Gli altri personaggi della serie sono i membri delle due band: i Black Stones (Blast) ed i Trapnest. In particolare, spicca il personaggio di Ren Honjo, il fidanzato di Nana Osaki, o meglio l'ex. Ren, dapprima bassista dei Blast, lascia la band per unirsi ai Trapnest e diventare famoso. Nana decide di non seguirlo, non vuole diventare la mogliettina del chitarrista famoso, ma vuole, anche lei, seguire il suo sogno a qualunque costo, anche se questo significa rinunciare a tutta la sua famiglia, cioè Ren.

La relazione tra Nana e Ren

Dopo un anno e tre mesi di convivenza con Ren all'inizio di una primavera ancora spruzzata di neve... la nostra storia ebbe fine. Non ci dicemmo addio... però sapevamo che vivere separati... sarebbe stato fatale per entrambi. Telefonate e lettere non hanno alcun valore... se non ci si può abbracciare. Perché ogni notte sentivo che Ren vomitava dentro al mio corpo... una tristezza inesprimibile a parole. Lo sentivo meglio di chiunque altro. (Nana)
Sul braccio di Nana... era tatuato un fiore di Ren rosso. Ovviamente, a quell'epoca non avevo gli strumenti... per comprenderne il significato. (Hachi)
Nana Osaki e Nana Komazu

Se sei curiosa e non hai tempo di guardare tutte le puntate di Nana Anime o di leggere il Manga,

ecco un video che riassume in 3 minuti tutta la storia!

Se invece vuoi guardare tutta la serie, inizia da qui:

Primo Episodio di Nana Anime

Le più belle frasi di Nana Osaki e Nana Komazu

Nel fumetto ogni capitolo è aperto e chiuso da una frase della narratrice della storia, Nana komazu, che si rivolge a Nana Osaki, in un futuro lontano dalla vicenda narrata. Nell'anime, invece, queste frasi, sono pronunciate da ambedue le protagoniste all'inizio e alla fine di ogni episodio.

Nana frasi Manga
Senti Nana... ti ricordi la prima volta che ci siamo incontrate? Lo sai, io sono il tipo che crede fermamente nel destino... quindi sono assolutamente convinta che il nostro incontro sia stato voluto dal Fato. Ridi pure se vuoi... (Hachi)
Sai Hachi la verità è che avrei voluto tenerti legata a me. Anche a costo di metterti il collare. Siccome questo lato del mio carattere mi spaventa molto... Ho cercato di aumentare le distanza tra di noi. Ancora adesso trovo difficile farmi degli amici. Continuo ad avere paura...(Nana)
Senti Nana perchè coronare i propri sogni ed essere felici, devono per forza essere due cose separate. Non riesco a capirlo. Non ancora. (Hachi)
Sai Nana, io non ero in grado di capirti del tutto, valgo poco, come quei due bicchieri da pochi soldi. Non potevo accetare l'idea di perdere tutto. É più facile sopportare il dolore di una crepa che si apre lentamente... (Nana)
Sai Nana, per quanto ci si renda conto dei propri errori, non ci si può apettare che spariscano. Bisogna imparare a conviverci. (Hachi)
Sai Hachi, forse in quel periodo non eravamo così diverse noi due, entrambe, rincorrendo i nostri amori cercavamo semplicemente di colmare quel senso di vuoto. Improvvisamente comprendere i tuoi sentimenti era diventato possibile per me...(Nana)
Sai Hachi, si dice che per capire davvero l'importanza di una persona bisogna prima perderla. Io invece credo che l'importanza di una persona si comprenda davvero quando la si rivede a distanza di tempo. Non sei d'accordo anche tu? Se adesso rivedessi te e gli altri... sicuramente mi viziereste e mi coccolereste come una volta. Questa prospettiva mi spaventa a tal punto, che non riesco a muovermi da qui. (Nana)
Il fluire del tempo allevia il passato e allevia le ferite nei cuori delle persone, però ci sono anche ferite che non si possono guarire. In questa stanza, il tempo si è fermato a quel periodo (Hachi)
Sai Hachi, fino a quel momento ero convinta che fossimo noi stessi a definire il nostro destino. Poi mi sono resa conto che le persone a volte, non possono essere così forti, che la volontà, non è sufficiente. Sono diventata più comprensiva....(Nana)
Sai Nana, l'estate che tu desideravi con tutta te stessa e che quella volta non era ritornata, ora è qui. Io continuo ad aspettare e continuerò... dovessero passare 10 ....20....50 anni (Hachi)

La lettera di Nana Hachi

Cara Nana,

scusami se non ho fatto altro che comportarmi da egoista.

Non penso che riuscirai a perdonarmi.

Io non dimenticherò mai i mesi che ho vissuto con te. Li ricorderò per tutta la vita.

Non poterti più vedere mi fa sentire un pò sola, però non so ancora cosa sia meglio fare.

Perciò fa presto il tuo grande debutto, così almeno potrò vederti in tv e ti sentirò ancora cantare.

Non importa che uomo io ami, il mio eroe rimarrai solo tu, Nana.

Perchè non penso troverò mai una persona fantastica quanto te.

Così è stato e così sarà per sempre. (Hachi)

Sai Hachi, per quanto una persona continui a ferirti, amare qualcuno non è mai inutile. Ne sono sicura!! La lettera d'amore che mi hai lasciato quella volta la conservo ancora...gelosamente (Nana)

La colonna sonora

Nell'anime, le sigle, sia di apertura che di chiusura, sono tutte canzoni originali di Anna Tsuchiya, nella parte di Nana Osaki, che interpreta tutte le canzoni dei Black Stones, e di Olivia Lufkin, che, invece, presta la voce a Reira, la cantante dei Trapnest. Gli album delle colonne sonore di Nana hanno scalato le classifiche giapponesi, con i singoli Rose e Kuroi Namida.

E per chi è in attesa dei nuovi episodi, pare che l'autrice, Ai Yazawa, abbia intezione di concludere il fumetto.

Intanto vi lascio con una delle scene più emozionanti di tutto l'anime:

L'incontro di Nana e Ren al Concerto dei Trapnest

Non riesco a definire le sensazioni che ho provato dentro di me, in quella notte. Amore, Eccitazione, nessuna parola risulta appropriata. Invidia unita a Gelosia, Impazienza e infine...Deisderio...Ancora oggi non posso fare a meno di cadere in preda all'ansia. Mi sembra che questi anni vissuti insieme a Ren siano soltanto un sogno, perchè, per me, che avevo sempre vissuto come una serva, Ren era come un sole abbagliante. Ho sempre l'impressione che qualsiasi sforzo faccia, non riuscirò mai ad essere come lui.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×