scrivi

Una storia di LuigiMaiello

5

Raccontare una storia in 6 secondi: annunci Bumper YouTube

La narrazione si adegua alla rete e i contenuti diventano più brevi.

Pubblicato il 04 luglio 2017

Raccontare una storia non è mai semplice e riuscirci in sei secondi può sembrare un’impresa impossibile, invece non lo è. Basta dare uno sguardo ai lavori presentati allo scorso Sundance Film Festival.

La sfida impervia è stata lanciata da YouTube a registi ed agenzie creative, che hanno dovuto raccontare una storia attraverso un video di soli sei secondi. In realtà tutto ciò nasce dal nuovo formato (di sei secondi appunto) che YouTube ha iniziato ad offrire agli inserzionisti per aiutarli ad attirare l'attenzione degli utenti, una merce sempre più rara in un mondo dominato dai dispositivi mobili, e in cui ognuno è sottoposto a un enorme numero di stimoli.

Gli annunci Bumper di YouTube ci fanno capire come sia possibile veicolare un messaggio importante in pochi secondi, ma anche che, per regalare emozioni, non è necessario fare una narrazione nel senso tradizionale del termine.

In questo caso il limite temporale invoglia, o forse è meglio dire “costringe”, a trovare espedienti creativi che individuano il dove, il come e il quando molto in fretta, semplificando ogni elemento: l'idea, la narrazione e le immagini.

Ma partiamo dai fondamenti.

Che cos’è una storia?

John Truby, autore del libro “Anatomia di una storia” la definisce così:

“Un narratore racconta a un ascoltatore quello che ha fatto qualcuno per ottenere qualcosa”.

Una definizione semplice che può includere una casistica ampia, dalla quale emergono nettamente tre elementi distinti: il narratore, l’ascoltatore e la storia.

Senza soffermarci troppo sui singoli elementi, parliamo solo dei compiti del narratore: scegliere gli elementi narrativi da narrare (scusate il gioco di parole), i raccordi che uniscono le scene principali e i particolari che caratterizzano i personaggi.

Ogni narrazione, che sia una storia, un video o una fotografia, richiede un complesso sistema di equilibri, in cui viene rappresentata solo una porzione di realtà, non tutto il visibile, ed è questo l’aspetto che più ci interessa: capire su cosa focalizzare la nostra attenzione (e quella degli utenti) in un video di soli sei secondi.

È importante avere delle restrizioni quando si crea. Un percorso a ostacoli ci indica dove andare e quali barriere dobbiamo scavalcare.

Cosa sono gli annunci Bumper di YouTube?

L'annuncio Bumper è un formato di annuncio video di breve durata, progettato per consentire di raggiungere più clienti e incrementare la brand awareness con un messaggio breve, ma incisivo e memorabile. Grazie a video della durata pari o inferiore ad appena 6 secondi, gli annunci bumper permettono di attirare l'attenzione degli utenti in modo poco invasivo, ossia con messaggi brevi che sortiscono un impatto minimo sull'esperienza di visualizzazione.

Questo nuovo format è perfetto per i momenti in cui le persone sono di fretta o in viaggio, ed è l’ideale per la fruizione di video da mobile.

Cosa puoi dire in sei secondi?

Molto probabilmente, più di quanto pensiamo, infatti molti marchi di grandi dimensioni usano annunci bumper, spesso come richiamo ad altri annunci.

Ora diamo uno sguardo ai contenuti realizzati da alcuni dei migliori creativi al mondo. Da notare le tecniche adottate per le riprese, il montaggio e l'intreccio di trame di forte impatto in soli sei secondi.

Iniziamo con un video adattissimo al periodo: Old Spice

On the Origin of Species

The High Diver

In soli sei secondi riesce a trattare il tema del riscaldamento globale, le paure e le incertezze che ognuno dovrebbe avere a riguardo. L’ukulele in sottofondo, che parte forte e vivace, e si “svuota” pian piano, contribuisce a un effetto quasi ansiogeno.

Breath

Come veicolare un messaggio positivo in soli sei secondi: tutti possono catturare la luce.

Loveletter

Modern Love

Qui si esplorano gli effetti (positivi e negativi) della tecnologia sulle relazioni.

TATTOO

Una storia vera: il creativo ha davvero avuto una barca, vissuto su di essa per 3 anni. Ha davvero venduto la sue barca, e … ha davvero fatto quel tatuaggio!

Time Travel

Questo progetto invece è un po’ diverso, vari viaggi nel tempo, una serie di storie, sempre di sei secondi, in cui la storia si ripete, ma con battute diverse. Ecco l'episodio numero 1 (di 4).

Light Aircraft

The Jump

Pochi secondi, una sorpresa.

Bad Connection

L'idea è dimostrare che oggi il trasferimento di informazioni è troppo veloce. Troppo difficile da controllare.

WORDS

Riflettendo su un maestro come Hemingway, l’autore si chiede: quanto si può dire con le parole in sei secondi?

Experiencing Art

La persona diventa l'opera d'arte. Non una persona coperta di vernice, ma una persona coperta da un dipinto. Ecco i quadri di Alexa Meade.

Deliverance

Gli sforzi di un uomo per raggiungere una consegna in tempo.

A Christmas Carol in 6 Seconds

I'm Late, I'm Late

The Metamorphosis

Romeo & Juliet

Moby Dick

Dorian

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×