scrivi

Una storia di Marilena

Questa storia è presente nel magazine Viaggi nel surreale

OLTRE IL TRAMONTO

Legame d'amore

Pubblicato il 15 novembre 2017 in Storie d’amore

Tags: amore ricordo

0

Ogni giorno, quando spalancava la porta della sua piccola casa e i suoi passi varcavano la soglia, era come se entrasse realmente nel mondo, dove esisteva la luce e dove in lontananza riconosceva rumori, musica, colori, profumi e la vita che vibrava intorno a lei.

Mentre camminava per i vicoli della sua città, nessuno, però, si accorgeva dell’alone di oblio che le si muoveva intorno. Lei camminava nel vuoto che si era creata.

Lungo questo percorso che si perdeva lontano, senza meta apparente, chi intenerito dalla sua tristezza, chi per il piacere di farlo, chi perché infatuato, in molti le offrivano qualcosa in regalo. Allora lei ringraziava con gratitudine, lasciava la dolcezza di un sorriso e proseguiva senza prendere nulla di ciò che le veniva offerto.

Il suo cammino terminava sempre la sera, quando giungeva al mare perché da lì proseguiva solo il suo pensiero.

Anche il cielo ed il mare amavano offrirle doni, l’accoglievano con spettacolari tramonti, ma lei andava più in là con lo sguardo, cercando oltre quella barriera d’acqua.

Poi esausta si stendeva sulla riva e si addormentava. Nel sonno nuove lacrime, silenziose, andavano a perdersi nella sabbia. Intanto le onde e l’aria cullavano la notte e le stelle danzavano silenziose nel buio.

Infine la luna scendeva, la raccoglieva nel suo grembo e la riportava a casa, nel suo letto.

E lei al mattino, senza rendersene conto, usciva per raggiungere nuovamente il mare.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×