scrivi

Una storia di headwolf

2018: fuga dal paese di provincia

Bere è l’unico modo per sopravvivere nei paesi piccoli senza mare*

139 visualizzazioni

Pubblicato il 11 agosto 2018 in Humor

0

35 L'arte non va discussa: va fatta

A: (dandosi dalle arie) Sai, io sono un artista!

B: (senza darsi delle arie) Ma vattene affanculo!


36 Il mio bar preferito

Ho un bar preferito nel mio paese: ci vado sempre perché sbagliano sia i bicchieri che le dosi. Ti danno i cicchetti nei bicchieri per il vino, per dire. Andare a servirsi da chi lavora male per un informatico è gratificante: ti ricordano che gli errori sono parte della vita, e vanno accettati, accarezzati, coccolati, fatti durare.


È un bar talmente sbagliato che il Negroni sbagliato te lo versano direttamente addosso.


In questo bar non sanno come servire gli alcolici, del tipo: ti danno il Jack Daniel’s o il J&B in bicchieri giganteschi: fantastico. Se sei fortunato fanno lo stesso anche con gli amari: porzioni giganti e prezzo amico. Dopodomani forse chiudono, se continuano così, ma vuoi mettere dispensare felicità.


Bere è l’unico modo per sopravvivere nei paesi piccoli senza mare: bere, e parlare con le donne che sono tornate per le vacanze (meglio se senza marito, o se il marito non è nelle vicinanze). È un bar talmente sbagliato che sbaglierò anche la prossima battuta: visto? Lo sapevo.


41 Buh

In questo punto non sapevo cosa mettere, per cui lo lascio così.


42 Cinema e nomignoli stupidi

Se un novello Kubrick (avercene!) andasse a realizzare un nuovo “2001 Odissea nello spazio” lo potrebbe chiamare “2021 Odissea nel cyberspazio”; al posto del monolite potrebbe mettere, semplicemente, un iPhone gigante. La scimmia lo accarezzerebbe per calmare i propri istinti aggressivi - che poi è anche vero, se ci pensate (ah professò, ma vattene affanculo). Penso che mi piacerebbe vedere una delle scimmie raccogliere da terra uno smartphone, sollevarlo con la musica di “Così parlo Zarathustra” di Strauss, capacitarsi che, sì, potrebbe usarlo come arma, e poi rispondere dolcemente “...pronto? Ah, sei tu... ciao, scimmietta. Dai lo sai che ti amo, che bisogno c'è di farmelo dire”.


Povero Strauss: adesso fa le suonerie dei telefoni.

* Se uno ama il mare è vero. Se poi uno al mare si rompe le palle, beve anche lì.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×