scrivi

Una storia di Francesca23

4

La ghiandaia imitatrice è viva

Tributi a raccolta, spopola nelle sale cinematografiche di tutto il mondo “Hunger Games – Il Canto della Rivolta parte 2”.

Pubblicato il 05 dicembre 2015

Hunger Games

Ebbene si, senza precedenti nella storia del cinema gli incassi per l’ultimo film della celebre saga di Suzanne Collins, Hunger Games, sono saliti così tanto da fare concorrenza persino alla saga di Harry Potter.

I 3 libri narrano la storia di una giovane ragazza di nome Katniss Everdeen che si offre in tributo al posto di sua sorella Prim, per partecipare a dei giochi mortali dove 24 ragazzi verranno messi al macello in un’arena, per il sadico divertimento della gente di Capitol City. Al vincitore che brillerà tra gli sconfitti verrà garantita non solo la gloria, ma svariate forme di lusso e ricchezza.

I giochi vennero indetti per punire i distretti che si erano ribellati alla capitale di Panem. Ogni distretto si occupa specificatamente di qualcosa per la capitale. Il distretto 4 ad esempio si occupa della pesca, il 7 del legno e il 12 del carbone. Secondo le regole degli Hunger Games, vengono prelevati da ogni distretto un ragazzo e una ragazza offerti in tributo, allenati per poi morire nei giochi. I distretti favoriti della capitale sono l’1, il 2 e il 4 in quanto forniscono materiale utile per la Capitale. Sebbene i ragazzi del 4 siano abili pescatori e costruttori di trappole (dato che si allenano a fare i nodi per le reti da pesca) sono molto tranquilli e pacati, per niente su di giri all’idea di entrare nell’arena e combattere. I ragazzi dell’1 e del 2 invece sono molto combattivi e caparbi, delle vere e proprie macchine da guerra, bramosi di gloria a tal punto da offrirsi volontari.

Katniss ovviamente è un tributo come tutti gli altri, eppure speciale. Perché è il primo tributo che si è offerto volontario al posto di qualcun altro, cosa del tutto insolita soprattutto nei distretti più poveri.

Nonostante all’inizio possa sembrare una ragazzina che ha agito in tal modo solo per difendere sua sorella, diviene un soggetto da non sottovalutare. Katniss riesce infatti ad ottenere il punteggi più alto durante gli allenamenti e a uscire viva da quell’inferno insieme a Peeta, l’altro tributo estratto del suo stesso distretto.

La sfida che Katniss vuole lanciare agli strateghi è “Entrambi o nessuno” e dato che gli Hunger Games non potevano finire senza un vincitore, i due escono entrambi vivi da quell’arena.

Hunger Games - la ragazza di fuoco

Successivamente per punirli, Snow presidente della Capitale e di tutta Panem, decide di indire un’altra speciale edizione della memoria in cui la mietitura giochi verrà fatta tra i tributi vincitori ancora in vita.

Katniss, essendo l’unica vincitrice donna del suo distretto, viene estratta ed è costretta a partecipare nuovamente agli Hunger Games e confrontarsi insieme a Peeta, offertosi volontario al posto di Haymitch altro vincitore e loro allenatore nei primi giochi, con una serie di spietati assassini professionisti.

Divenuti vani i tentativi di far saltare i giochi con la scusa che Peeta aveva messo incinta Katniss, i due sono pronti alla sfida. Questa volta nell’arena si crea una strana alleanza tra i nostri protagonisti e i pazzi del distretto 3, l’affascinante Finnick del distretto 4, e la boscaiola Johanna del 7.

Questa volta riescono ad usciere vive più persone dato che i giochi sono stati sabotati e Katniss viene estratta via dall’arena e messa in salvo. Gli altri restanti tributi ancora vivi, Peeta compreso, vengono fatti prigionieri della capitale.

Hunger Games - il canto della rivolta p.1

Nella parte uno del canto della rivolta, Katniss si risveglia nel distretto 13. Il distretto in questione, di cui tutti avevano rimosso l’esistenza dopo la sua distruzione, era invece sopravvissuto. Katniss diviene il simbolo di una ribellione che man mano prende vita.

La ribellione di un popolo stanco dei continui soprusi della perfida Capitale.

Le rivolte vengono inizialmente sedate dai pacificatori di Capitol, ma l’esile scintilla della speranza si diffonde a macchia d’olio tra la gente divampando nell’incendio.

Questa lotta continua durerà fino alla seconda parte del film, dove vedremo evolversi quella ghiandaia ora simbolo della ribellione di tutti.

Katniss per riuscire a sopravvivere dovrà non solo affrontare numerose sfide, come sempre del resto, ma anche affrontare il dolore e la straziante perdita delle persone a lei care.

In un mondo fatto di odio, dolore e miseria, dove gli amici posso diventare nemici e i potenti opprimono tutti dall'alto di chi possiamo veramente fidarci?

Hunger Games - il canto della rivolta p.2

Hunger Games, con il suo tema dispotico, le scene d’azione caratteristiche di film come Arancia Meccanica e la cura nei dettagli degna della Rowling, rendono questa saga ancora più entusiasmante. Il film addirittura è pesino uscito in 3D, come ad ammirare tutti i fantastici effetti speciali ancora più da vicino e dettagliatamente.

Il messaggio di forza e ribellione, ed il simbolo che Katniss stessa rappresenta è pura forza. Dimostra come ognuno di noi possa fare la differenza e insieme vincere una guerra.

“Se si morirà sarà per una giusta causa e se si vincerà sarà per tutti noi”

Non è un mistero come questa ragazzina con la trecce, l’arco e le frecce piaccia tanto a tutti, perché è l’emblema esatto di come tutti nel nostro profondo vorremmo essere, ovvero Audaci, Temerari, Profondi, Saggi e Impavidi.

E tutti coloro che l’anno lasciata entrare nel loro cuore, sanno che non potranno mai distaccarsene, perché siamo un po’ tutti ghiandaie imitatrici, che nel nostro piccolo facciamo qualcosa per cambiare il mondo.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×