scrivi

Una storia di Maricapp

1

Play it again

Pubblicato il 29 marzo 2017

La musica accompagna la sera

Che dolce ci avvolge nel blu

Amore ricordi com’era

E com’è che purtroppo non fu?

In fondo non ero poi male

Cosi’ come bello eri tu

Ma la musica suonava ancestrale

E la notte era fredda laggiu’.

I miei fianchi erano troppo acerbi

Il mio seno non era per te

Le tue mani giacevano inermi

Il serpente era solo un cliché.

Ora qui davanti al mare

Riprendiamo il discorso di un di’

Ma che differenza mio amore

Se sul letto ti aspetto cosi’!

Siamo seri tesoro e baciami forte

Stringimi stretta amami prendimi

Dividiamo stasera la sorte

Siamo giovani e belli, tu credimi.

Io ti voglio come tu mi vuoi

Questa notte è soltanto nostra

La musica la facciamo noi

Vieni amore sali su questa giostra.

Fammi ridere piangere amare

Dimmi tutto non negarmi niente

Non sappiamo cosa puo’ accadere

Ma fa che tutto sia ardente.

Sei tu la mia musica ora

Il maestro che suona su me

Sulla donna che oggi ti adora

E tu sei il mio uomo, sei l’uomo per me.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×