scrivi

Una storia di Elisa75

Hanno contribuito

7

Supernatural Observer- La nuova sede

In un giornale online, con versione diggest cartacea, lavorano diversi personaggi "diversi": umani, fatati, vampiri, mutaforma, esp...

Pubblicato il 07 dicembre 2013

4

Ne aveva presi già tre, ora restava solo assegnagli i ruoli. C'era un problema, però, aveva ricordato Cedric. I ruoli che aveva deciso di assegnare ai tre appena assunti, erano, come già detto precedentemente, di "punta". Mancava il contorno, mancavano quelli che dovevano fare un po' più di lavoro sporco.

Foyle aveva apprezzato molto l'approccio di Nick, gli aveva dimostrato carattere e soprattutto nessuno aveva reagito in maniera così solida. Era convinto fosse uno tosto e quello che aveva scritto, seppur abbastanza standard, gli era piaciuto - " Qualcuno ha mai creduto che importasse cosa ci fosse scritto dentro? " - questo Nick l'aveva capito e infatti ora era lì.

Mr Cedric non si riteneva un maschilista ( né tanto meno lo era ) e il fatto di dare il ruolo di caporedattore a Nick, lo aveva impaurito un po', pensava potesse rappresentare un problema di -" politicamente corretto " - urlava con sdegno quando gli presentavano queste questioni, che lui, a buon fare e dire, riteneva discrete - " Puttanate! " -.

Quindi ricapitolando Nick era il suo referente a Barcellona. Le due ragazze avrebbero ricoperto due ruoli altrettanto importanti, ma non è forse il caso di dilungarsi troppo ora su le due.

Gli mancava essenzialmente - "un maledetto fotografo/cineoperatore , trovatemi un maledetto fotografo-cineoperatore " - in realtà Cedric stava spesso solo in ufficio e quindi non si sa bene contro chi urlasse queste cose, ma credo che ci siamo resi conto che non era una persona proprio del tutto normale.

Mr Cedric ebbe pertanto quella che lui ebbe a definire - " Una splendida epifania " - .

Ripensando infatti a "Mr Cedric Punto e Basta” decise che quello che lui non aveva ritenuto (probabilmente non sbagliando) proprio un faro di intelligenza aveva una spiccata attenzione per i dettagli ed una grande pazienza, nonostante la sua stupidità. Si ricordò inoltre che il suddetto gli aveva detto che – “ Il ruolo che mi piacerebbe svolgere per il giornale, Mr Cedric Punto e Basta, sarebbe quello di usare la telecamera” - . Cedric non ci poteva fare niente, il ragazzo lo faceva scompisciare, e inoltre aveva quello che a lui serviva in quel preciso istante. Pensò che una persona “poco attenta” può essere più coraggiosa, poiché in quanto distratta, fa meno caso ai dettagli, soprattutto a quelli mostruosi, e poi gli aveva comunicato la sua aria poco sveglia gli avrebbe conferito il giusto grado di avventata follia - “ L’unica cosa utile in questo magnifico lavoro”- .

Decise quindi di mandare il poco sveglio Luke con Nick e Nicole, sarebbero partiti per i Pirenei di lì a poco. Era il primo effettivo lavoro della nuova sede –“ dell’eterno Supernatural Observer “- anche se i ragazzi continuavano a ripetere –“ Quando finirà ‘stà storia che Cedric ci tratta manco fossimo il gruppo di Scooby Dooh? “- . Non avevano tutti i torti, pensandoci a fondo, se non fosse per il fatto che lì di tutto si trattava, tranne che di scherzi.

Le creature degli articoli del Supernatural Observer non erano il burlone di turno travestito random da mostro mezzo inventato mezzo scopiazzato da una scrittura sacra: no.

Le creature del mondo del Supernatural Observer erano esseri orripilanti, difficilmente immaginabile le sensazioni che erano in grado di comunicare, che eri in grado di provare quando, e se, riuscivi a guardare negli occhi una di queste. In particolare il Bigfoot, esatto, il Bigfoot. Perché quelle che si erano sentite non erano sterili voci, bensì realtà. Lou era stato in grado di riprenderlo, di striscio, ed aveva incrociato i suoi occhi.

Il discorso è che Lou non si rendeva conto del pericolo, non arrivava nemmeno a metabolizzarlo perché questo non lo attaccava e non perché fosse chissà quanto coraggioso ( suvvia un minimo lo era ) ma godeva di un tasso di distrazione tale che la sua “folle avventatezza” era tale semplicemente a causa di una mancanza, quella di attenzione. Solo Nicole oltre Lou aveva avuto l’occasione di beccare il - “mostriciattolo” - come lo chiamava lei. Nicole godeva di un tasso di presunzione e pienezza tale da non farla scomporre davanti a niente, non le piaceva dare l’idea di apparire, anche solo per un’istante, debole.

0

Cedric dopo diversi colloqui decide di iniziare i colloqui per assegnare il posto da fotografo di reportage.

Ovviamente si presentano al giornale tantissimi aspiranti fotografi e molti di loro con curriculum davvero validi. Tra i tanti si presenta un certo George. George ha origini australiane e si è trasferito in Europa da circa tre anni. In questo breve periodo in Europa George ha viaggiato tantissimo, per lo più da solo, anche se il suo viaggio era iniziato come una vacanza con il suo migliore amico di un pese per i paesi dell'Europa dell'Est. E' stato infatti proprio a Praga dove si sono separati perché George ha conosciuto una ragazza spagnola della quale si innamora e ha deciso di seguirla in Spagna. La ragazza dopo un anno d'amore folle, perde la vita per delle coincidenze ancora non chiare. George, innamoratissimo, non si da pace e decide di restare in terra spagnola per cercare risposte chiare a ciò che è successo. Le cause sembrano sovrannaturali e George, scettico inizialmente, le sottovaluta. Vuole assolutamente questo posto di lavoro perché potrebbe far conciliare la sua necessità di trovare un lavoro alla sua continua ricerca e spiega tutto a Cedric.

Passano due notti e Cedric non smette di pensare a quel ragazzo australiano dal fisico asciutto e dal ciuffo biondo che, segnato dagli eventi, non troverà pace finché non avrà avuto delle risposte chiare riguardo all'accaduto.

Dopo aver analizzato altri profili, anche molto validi, Cedric decide di dargli una possibilità.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×