scrivi

Una storia di CrisGiga

SUFI

Nel mare ci sono i coccodrilli

246 visualizzazioni

Pubblicato il 02 maggio 2017 in Altro

1

Dopo averlo visto per l'ultima volta mi rimisi al lavoro. Altri tre mesi ho lavorato li, e guadagnato i soldi necessari, cercai dei trafficanti che mi portassero fino in Francia. Spesi fino all'ultima rupia da me sudata, ma riuscì ad arrivarci. La feci subito richiesta d'asilo. Conobbi una famiglia che mi accolse con sé, grazie a loro imparai un po' di francese e d'inglese. Trovai un lavoro da muratore, con un contratto e un salario. Rimasi li quasi tre anni, cercai di contattare la mia famiglia, riuscendoci, e Enaiat che mi propose di andare in Italia da lui.

Dopo l'attentato di Charlie Hebdo, accettai alla sua richiesta, ma per andarci dovetti aspettare due mesi che le frontiere riaprissero. Arrivato in Italia e rivisto Enaiat, lo abbracciai e piangemmo per quasi cinque minuti, tra lacrime di gioia e di tristezza. Trovammo un appartamento fuori Torino. Decisi di andare a scuola, alternadola a dei lavori per pagare l'affitto.

Oggi viviamo ancora assieme, Enayat ha finito scuola io sto facendo gli ultimi esami poi inizierò a cercare un lavoro da muratore.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×