scrivi

Una storia di Martinasaccani

1

solitudine

la solitudine ha il rumore dei pensieri

Pubblicato il 15 giugno 2015

0

Così spesso chi parla di solitudine viene scrutato con occhi scettici, manco si stesse parlando di qualche essere tenebroso o pericolo in vista. La solitudine spaventa, perché viene attribuita inconsapevolmente ad una sorta di abbandono, di smarrimento, quindi infelicità. Io considero la solitudine un bene, diverso dall' isolamento. La considero la compagnia di se stessi, il momento da dedicare alla propria persona; non si tratta di fatti concreti, ma di dialoghi e confronti che come due amici hanno, così le parti contrastanti della mia persona hanno il diritto di avere. Quasi credo, che la gente neghi la solitudine come gesto di censura alle proprie idee che ritiene sbagliate o inopportune, che salgono a galla quando si è con se stessi e basta. Perché mai? Osservarsi è il primo passo verso la conoscenza di sé ed i miglioramenti sono frutto di conoscenza. Così si afferma la teoria dell' arroganza umana, teoria che fa parte di colui che si basta e non vuol migliorare se stesso, bensì il mondo che lo circonda.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×