scrivi

Una storia di Franco.frasca.bhae

Hanno contribuito

1

LA PETITE SICILIENNE

un sogno che diventa realtà e poi ... s'interrompe!

Pubblicato il 16 luglio 2015

1

LA PETITE SICILIENNE

I sogni diventano realtà solo quando non si sognano più! Una piccola profumeria situata al centro della piazza, che diventa anche un camerino di maquillage, dove le donne della città provano a diventare ancora più belle . Da bambina lei con i pennarelli a spirito di suo fratello truccava le bambole, poi continuò più grande a dipingere con le matite, le tinte e i rossetti i volti pallidi delle commesse delle cioccolatterie di Bruges che frequentavano il salone di bellezza di Madame Còctou e divenne la più brava di tutte,”la petite sicilienne” , graziosa, allegra , sorridente. Il ritorno in Sicilia avvenne quasi per caso, una sua cugina era indecisa se subentrare in un negozio di abbigliamento per bambini oppure in una profumeria del centro . Scelse la prima attività e lei stuzzicata dalla famiglia rilevò la seconda, lasciò le Fiandre, grigie, operose e tristi e si trasferì dove era nata e dove aveva lasciato il cuore. Che cosa valeva vivere ancora lontano dal sole e dal mare della sua isola. Gli inverni fiamminghi avevano soffocato i suoi sogni ma non potevano certo ucciderli del tutto. Lei ormai era una valente estetista, e quello spazio diviene in poco tempo il suo piccolo regno stracolmo di flaconi, di bottigliette, di spezie odorose, di colori e di tanta bellezza . La felicità traspare dal suo stesso corpo, i suoi occhi castani hanno una luce magica, il suo parlare mantiene ancora un pizzico di accattivante accento francese. Conquista la città, diventa la vestale della eleganza , del fascino , dei profumi e dei monili preziosi . Tutti la conoscono, tutti frequentano il suo piccolo negozio raffinato, tutti diventano suoi ammiratori. I sogni diventano realtà quando non si sognano più ! Avvolta in una nuvola di Chanel N.5 è volata su in alto, ora di sicuro tutti gli angeli faranno a gara per farsi truccare da lei. La “petite sicilienne” diventerà famosa anche lassù e il paradiso sarà ora più bello e più profumato! ​

0

Mantiene l'esclusività ed esprime bellezza, anche nei piccoli gesti. La classe e l'eleganza non si comprano e sono riconoscibili a tutti. Non basta un profumo di Chanel, non basta un vestito di Dior e non bastano delle Lou Boutan per fare colpo. Lei riusciva a farlo solo nel muovere le mani e il suo modo di parlare riusciva a fare uscire le persone dalla piccola profumeria con la voglia di ritornare e continuare i discorsi con lei. Non è stato facile conquistare le persone, inizialmente scettiche, ma una cosa così bella non ha bisogno di pubblicità e con il passaparola, in pochissimo tempo riuscì a farsi un enorme giro di clienti. Un giorno, un maresciallo entra per fare un regalo a sua moglie. Nel guardarla gli si illuminano gli occhi e il destino vuole che, pur entrando con uno scopo ben preciso, si ritrova a fissarla e prima di andarsene le propone un invito a cena. Ovviamente il paese è piccolo e lei conosceva bene la moglie del maresciallo. Fa finta di non aver sentito, nonostante l'invito a cena l'avesse gradito e rifiutando in modo più carino la seconda proposta, declina la proposta per cercare di non inimicarsi nessuno. Il giorno dopo il maresciallo ritorna dicendo di dover fare un regalo alla sorella.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×