scrivi

Una storia di lucamoretti

0

Star Wars Reloaded - Moretti

Sliding Door 4

Pubblicato il 23 ottobre 2016

#starwars #lavorobenfatto #tecnologia #consapevolezza #comunicazioneeculturedigitali

Rey si avvicinò a Luke, parlare le risultava difficile perché le emozioni che provava erano tante.

Quasi senza pensare estrasse la spada dallo zaino e la tese verso l’anziano Maestro Jedi.

-Questa è tua, l’ho trovata nelle cantine di Maz Kanata. Quando l’ho toccata ho avuto una visione, del passato, ma credo anche di possibili eventi futuri-.

Luke la guardò con occhi velati di tristezza, come se la confusione, i dubbi ma anche le speranze di Rey fossero parte di lui.

Il silenzio dello Jedi non fece altro che far infuriare la ragazza.

-Prendila! Delle persone sono morte nel tentativo di trovarti e per cercare di fermare il Primo Ordine. Avevano bisogno di te, della tua guida. Ma tu eri sparito-.

Disegni di Stefano Bonora

Svuotata, abbassò lo sguardo verso le rovine di quello che una volta poteva essere stato un grande edificio, forse un tempio.

Con un sussurro riuscì a dire solo un ultima frase.

-Anche Han Solo non ce l’ha fatta-.

-Lo so, l’ho percepito nella Forza-.

-E’ stato Kylo Ren ad ucciderlo-.

Le spalle di Luke si piegarono come se il suo corpo dovesse sopportare un peso terribile.

Un sospiro impercettibile usci dalla sua bocca.

-Ben-.

Il Maestro Jedi si riscosse come chi esce da un lungo e travagliato sonno, con un braccio cinse le spalle della ragazza.

-Vieni, entriamo nel Tempio. Abbiamo molto di cui parlare-.

Un Tempio Jedi, ecco cos’era pensò Rey. Una delle due grandi sale era ancora abbastanza integra. Si potevano vedere le colonne, alcune intatte altre ormai in rovina, raffiguranti uomini e donne di varie razze della galassia. Con tutta probabilità Jedi di un’epoca lontanissima.

La curiosità si impossessò della ragazza.

-Che posto è questo? Perché sei sparito per rifugiarti qui?-.

Luke continuò a camminare, i suoi passi non facevano nessun rumore sull’antico pavimento, assomigliava quasi più ad uno spettro che ad un uomo. Scesero per una piccola scala laterale ed arrivarono in un corridoio dove si affacciavano diverse porte. Ne varcarono una ed entrarono in una piccola stanza arredata molto semplicemente. Una volta seduti Luke parlò.

-Devi capire che la Forza è una potentissima alleata.

Ma anche una grandissima responsabilità da sostenere. Quando Ben… Kylo Ren tradì la mia fiducia, uccise i suoi compagni e si unì al Primo Ordine capii che avevo commesso uno sbaglio, non ero riuscito a leggere i segnali che la Forza mi inviava. Non ero più in equilibrio, probabilmente è stato l’affetto che provo per mio nipote ad offuscare le mie sensazioni. Decisi di ritirarmi qui a meditare e ad aspettare un segno-.

-Perchè questo posto è così importante per te?-.

-Questo è il Primo Tempio Jedi. E’ qui che l’Ordine Jedi ha preso vita e dove i primi Cavalieri hanno svelato i segreti della Forza. Per tutti noi è un luogo molto importante, dove è più facile sentire la Forza-.

Rey era sollevata, una parte delle sue innumerevoli domande aveva finalmente trovato risposta. E’ anche vero che erano risposte che aprivano la strade ad altre domande ma era pur sempre un inizio. Alzò lo sguardo e si ritrovò a fissare gli occhi di Luke che la soppesavano con attenzione, alla ricerca di cosa la ragazza non sapeva proprio spiegarselo.

-Riposa. Domani inizieremo il tuo addestramento alle Vie della Forza. Hai più o meno l’età che avevo io quando incominciai il mio con il Maestro Yoda. Non sarà facile-.

-Io non sono un Jedi. Non so neanche se voglio essere un Jedi. Sono venuta a cercarti per riportarti da tua sorella, il Generale Organa, ed aiutare la Resistenza-.

Il Maestro continuò a fissare gli occhi della sua nuova allieva, arrivando con il suo sguardo in zone molto profonde del suo animo. Zone di cui nemmeno Rey era consapevole.

-Hai ragione, non sei ancora una Jedi, ma se lo vorrai veramente lo potrai diventare.

La Forza scorre potente in te-.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×