scrivi

Una storia di Marilena

Questa storia è presente nel magazine Viaggi nel surreale

Pianto di un'opera incompiuta

Pubblicato il 22 novembre 2017 in Altro

0

Ti osservavo mentre,

giorno per giorno,

mi plasmavi simile ad argilla,

mentre modellavi le mie forme

così da poterle accarezzare,

così come con le mie labbra

e i miei occhi da sfiorare

e mentre, emozionato,

intravvedevi affiorare la mia anima da esplorare.

Invece,

ora mi vedo,

opera incompiuta e dimenticata,

mentre, poco alla volta,

inizio a sgretolarmi,

con lento dolore.

Non sopporterò di più!

Sarò io stessa a distruggere

ciò che rimane di quello che è stato,

così fragilmente, creato.

E mai più permetterò di riavvicinare i tuoi pensieri

a ciò che di me è sembianza.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×