scrivi

Una storia di angelaaniello

2

Col cuore di Caino

... dappertutto...

Pubblicato il 11 marzo 2017

E tu fagociti, Caino,

il sonno innocente,

senza posa gli occhi di pece

e zavorre le mani

ingottate di cattiveria,

a pungere il buio più buio.

E tu mastichi le ore altrui

bivaccando ingordo

al bordo dell'uomo contro l'uomo,

nel rantolo d'un silenzio

trafitto e strappato,

lesti i passi nella fuga

sazia di vili cupidigie.

Ho scommesso, Caino,

sul vento che ti porterà via,

sulla cenere indispettita sparsa come polvere,

sulle nuvole gonfie di lacrime,

onde che mai riposano

a sfumare l'azzurro.

T'ho visto frantumare il volto

e ridere da iena,

specchiando il sangue

su una coperta lercia,

tirata a protezione.

T'ho udito ululare

scolpendo il dolore

nel sogno sgualcito

a camuffare il giogo

d'una spenta esistenza.

E dimmi del cadavere all'alba

tra alberi distratti

e tempeste d'inquietudine

perchè l'amore non si squilibri

cadendo nei precipizi,

tanto il tempo non resta,

corre devastato all'ombra

della nostalgia.

E se non avremo carezze

per sfiorare le gote

maneggiami il cuore

purchè non si spenga.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×