scrivi

Una storia di Ungrandebluff

Slow motion

Ricordo i suoni

107 visualizzazioni

Pubblicato il 02 settembre 2018 in Altro

0

Quando ci siamo visti la seconda volta ( e forse ultima) e qualche informazione in più me l'hai data...

Non ho ricordo temporale ben chiaro dell'incontro.

È sempre stato così: nebuloso è il ricordo del visivo, ma i suoni e quindi le parole, scolpite che manco Michelangelo....

Comunque ( si lo so ho stufato con questo intercalare)

Credo che la verità non sia esattamente il tuo forte, e credo che continui come da bambino ad intignarti se non vuoi dire una cosa, a non dirla, perché la tigna è più importante di tutto, forse anche più importante di quella che è stata tua madre...

Ma non sono fatti miei questi.

" .... perché quella non puoi capire quanto era insistente, ma per come sto io poi..."

Eh e come stai te?

Mo a me chemmefrega se non ci baciamo più, mammefrega se due mesi di contatto li butti nell' indifferenziata.

Per quella già descritta " curiosità nell'osservazione", perché non m' hai fatto niente alla fine, perché non ti farebbe male parlare ed a me ridimensionarti nella mia testa; te lo chiedo come una bambina di cinque anni all' asilo: vuoi fare amicizia con me?

Torna indietro con me dammi la manina, andiamo a comprarci il gelato, dal borsellino di mamma ho preso duemila lire ci mangiamo anche un pezzetto di pizza, li ai giardinetti davanti scuola.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×