scrivi

Una storia di Pevez_99

Perché guardare "Breaking bad"

961 visualizzazioni

Pubblicato il 13 ottobre 2016 in Giornalismo

Tags: Breaking-bad recensione serie-tv

0

Come avrete notato dal titolo, oggi ho voglia di parlare di "breaking bad", che secondo il mio parere è una delle serie-tv più belle in assoluto, ma dire che questa serie è "bella" non basta per spiegare il motivo per cui guardare questa serie.

Parto col dirvi che la particolarità di Breaking bad si nota già dal modo in cui sono stati prodotti tutti gli episodi, e adesso vi spiego.

QUESTO CONTENUTO NON CONTIENE NESSUN TIPO DI SPOILER!!

LA TRAMA

Padre di 2 figli, sposato, con un cognato nella DEA, professore di chimica,non molto felice di come proseguono le cose nella propria vita, cui viene diagnosticato un cancro terminale ai polmoni, decide di buttarsi nel mondo della droga, più precisamente nella produzione di metaanfetamina, cercando addirittura di creare un vero e prorpio impero della droga, tutto prosegue bene fin quando il suo prodotto tra i più puri in assoluto, diventa il più ricercato sul mercato.

BREAKING BAD - NULLA AL CASO

Dunque, diciamo che braking bad non è nient'altro che una storia raccontata dall'inizio alla fine nei minimi dettagli, senza lasciare nulla al caso, e uno dei punti secondo me più positivi è che la storia nasce per essere di 6 stagioni, cosa che non accade spesso, nel senso che adesso è molto più probabile trovare serie-tv che nascono da una stagione pilota e dopodichè se la stagione ha avuto successo ed è piaciuta al pubblico si continua.

E questo si nota molto dal fatto che ci sono collegamenti molto dettagliati tra una stagione e l'altra.

Se nel titolo ho inserito la frase "nulla al caso" c'è un motivo, anche se la storia possa sembrare in certi punti noiosa, lenta non lo è assolutamente, perché quelle scene che noi chiamiamo "lente" sono state messe lì per un motivo e non perché il regista aveva bisogno di allungare la storia e le ha infilate a caso, mi spiego meglio con un esempio, se magari avete visto una scena in cui una briciola di pane cade, quella briciola di pane forse potrebbe avere conseguenze rilevanti durante il proseguimento della serie.

Un'altra cosa abbastanza importante da dire è che se ci sono domande che vi ponete durante la serie ma arrivate dopo 5 puntate che ancora non avete risposte....TRANQUILLI!! perché come ho detto prima loro non lasciano nulla al caso, e la risposta a quella domanda, arriverà comunque, anche all' ultima puntata, ma arriverà. Ovviamente io che l'ho guardata non mi sembra che si siano portati molto a lungo su un qualcosa lasciato in sospeso, questa cosa lasciata in sospeso, normalmente viene chiamata "sottotrama", dunque c'è da chiudere un totale di sottotrame? Breaking bad chiuderà quel totale di sottotrame.

BRAKING BAD - LE EMOZIONI

Un'altra cosa essenziale, importantissima, nel quale gira tutta la serie sono senza ombra di dubbio...LE EMOZIONI. Si! le emozioni, e più precisamente le emozioni dei personaggi, i loro fallimenti, le loro delusioni, i loro successi, sono prorpio queste cose che legano lo spettatore con Breaking bad, sono queste cose che fanno tenere incollato lo spettatore davati allo schermo, perché questa storia ha avuto la capacità di far affezionare il pubblico ai personaggi in un modo che almeno io non ho mai visto in altre serie-tv, certo accade spesso che il pubblico si affezioni a qualche protagoniasta di una serie o di un film, ma no nel modo in cui lo fa Breakin bad, non ho mai visto, per ora, serie-tv che ti fanno sentire, ad esempio, quella stretta allo stomaco nel caso in cui uno dei personaggi è in pericolo, come se i personaggi fossero tuoi parenti, tuoi amici, persone che conosci e che vuoi bene anche perché, pensandoci se noi guardiamo un film o una serie-tv e di alcuni se non tutti i protagonisti comincia a non fregarcene assolutamente niente, potrebbe succedere a loro qualsiasi cosa e noi resteremo impassibili davanti a ciò che accade.

WALTER WHITE E LA SUA METAMORFOSI

Il pubblico, si è visto diviso in due forme di pensiero sul cambiamento di Walter white, protagonista della storia.

Una parte del pubblico pensa che ci sia stato un vero e proprio cambiamento all'interno del protagonista e l'altra parte del pubblico dice di no.

ecco io sono dalla parte dei secondi, cioè che Walter White non ha avuto nessun tipo di cambiamento, certo all'inizio lo vediamo come un povero ed innocuo professore di chimica poi diventato un re della droga, l'uomo più famoso nel mondo dello spaccio, grazie alla sua metanfetamina e dal suo colore insolito che è il blu, ma in realtà le capacità e questo coraggio che ha, ad esempio, di mentire persino a sua moglie era già presente in lui, ma semplicemente non ne aveva mai avuto l'occasione di esternarla, perché non ci si sveglia una mattina, da un momento all'altro, pensando di poter fare quello che ha fatto Walter White.

FINALE DI SERIE

Infine, chiudo dicendo cosa ne penso del finale di serie, tranquilli come ho detto dall'inizio non ci sarà nessun tipo di SPOILER!!

Inutile dirvi che quando era arrivato il momento, finalmente di vedere l'ultima puntata in assoluto, ero al settimo cielo, l'unica cosa però è che è un finale alquanto normale non vi aspettate grandi cose come scene d'azioni, esplosioni e casini vari, perchè è stato un finale come tanti, anche perché Breaking bad è una serie molto coerente, non può partire secondo uno stile e finire creando cose assurde e surreali, quindi è stato un finale normalissimo di una storia, la storia di quest'uomo che ha voglia di riscatto dopo che gli viene diagnosicato un cancro ai polmoni, un finale che ha lasciato purtroppo dentro di me un vuoto incolmabile, ricco di nostalgia e un sorriso smorzato da esso e pieno di amarezza.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×