scrivi

Una storia di giuly_island

Quando la lince ci vide

frammenti di una vita passata

63 visualizzazioni

Pubblicato il 19 maggio 2018 in Avventura

Tags: life natural

0

Ricordi di una vita di qualcuno, di un lontano passato,

Un momento durato un'eternità, ma allo stesso tempo fragile come un battito di una farfalla, una ragazzina e sua madre passeggiano tranquillamente nel bosco, è una giornata luminosa e tranquilla, immersi nel silenzio fanno attenzione ai loro passi.

La natura in quel momento, sembrava ascoltare i nostri pensieri e le foglie non osavano muoversi, camminavano ascoltando il rumore della natura, poco distante da loro ci sono familiari che parlano tra di loro.

Poi, incrociamo il nostro cammino con lei, La Lince.

Essa, era come un 'illusione, quasi eterea, era in mezzo al sentiero, si accorse della nostra presenza...

Spaventati ci fermiamo, incrociamo il suo sguardo e riesco a percepirla...

La vedo, vedo la sua natura, la mia coscienza si crea e mi rendo conto di questa nuova esistenza, come se oltre ci fosse molto altro, vedo il suo mondo, così lontano dal nostro, le percezioni più luminose, più vive e concentrate.

Siamo così distanti.

Poi così com'è apparsa, con passo furtivo, si allontana, sparendo tra la vegetazione, la ragazzina e la madre si guardano ammutoliti, poco dopo raccontano l'apparizione della lince

ai parenti, ma non vengono creduti.

Siamo così fragili come creature, che, probabilmente è stato un sogno di tempi lontani che sovvrasta al confine della realtà, di un'adolescenza passata tra i libri, fantasticando una vita di avventure e sogni illusori.

Il nostro mondo è caotico, civilizzato e frettoloso,ognuno porta la sua croce e i suoi pesi del passato, così immersi nel nostro quotidiano, preoccupati dal lavoro, dagli impegni e sopratutto si ha poco tempo per vedere, le piccole cose, chi ci sorride, chi sta male e ha bisogno di aiuto.

La vita di oggi ci ha allontatati dal nostro vero essere, la nostra coscienza sta svanendo, siamo tutti di fretta, è normale fare una foto di un tramonto solo per condividerlo su Instagram...?

Quante persone stanno vivendo davvero in questa realtà ?

Le tecnologie di oggi ci aiutano davvero?

Altri hanno la famosa "memoria fotografica" per ricordare eventi preziosi, altri dopo 5 minuti l'avranno già dimenticato per pensare ad altro, a cose futili, all'uscita di un nuovo cellulare, a prendere il nuovo paio di scarpe alla moda...

Un tramonto, un'alba, passeggiare nella natura, son momenti di pace, anche per staccare dal nostro ritmo ed essere in pace con noi stessi, quanti riescono a concentrarsi su quel momento e trarne davvero beneficio?

Perchè non riusciamo ad essere in pace, a goderci la vita senza cadere in questa tristezza acuta?

Qualcuno diceva, che la felicità si trova dentro di noi, ma sembra così sfuggevole...

Ci sono momenti duri, chi subisce un lutto, chi è bloccata nel passato, chi vorebbe essere alle maldive, chi ricco oppure con la macchina.. eppure la vita va avanti.

Per tutti, nessuno escluso.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×