scrivi

Una storia di Usertmp_7874

Hanno contribuito

-1

Il piu bel giorno della mia vita e lultimo

Mario Angela si inconyrono nei badsifonfi della citta lei ha tredici lui Quindici lui la salva fa un gruppo fi malviventi

Pubblicato il 19 ottobre 2014

0

"I soldi, per favore." disse con malcelata ironia l'uomo dall'aspetto trasandato, scostando i capelli dal volto per lasciar intravedere una lunga cicatrice.

Giulia indietreggiò spaventata, finendo tra le braccia del complice che la spintonò.

"Te l'ho chiesto gentilmente. forse dovresti darmi retta."aggiunse, tirando fuori dalla tasca un taglierino.

"Che ci fa uno zuccherino come te in giro da sola nei bassifondi?" gli fece eco l'altro.

Giulia impaurita rispose a fil di voce:"Mi sono persa, non ho soldi con me però posso darvi la mia borsetta, mi era costata molto, ma per favore lasciatemi andare."

Non si era accorta di aver iniziato a singhiozzare, col risultato di far innervosire l'uomo dalla cicatrice, che urlò:"E tu credi che ce ne facciamo qualcosa della tua fottuta borsetta firmata?Ci pagherai in altro modo. Lukas, tienila ferma! Ora ti strappo questa camicetta da finta ragazzina perbene, perchè in realtà tu sei una zoccola, le conosco quelle come te, tutte smorfiose ma che non vedono l'ora di farsi fottere!"

Giulia stava per mettersi a piangere, ma l'istinto di sopravvivenza prese il sopravvento e la portò a difendersi strenuamente a graffi e morsi. Ad un certo punto un'urlo le uscì forte e chiaro dalla gola, era la sua disperata richiesta di aiuto. Ma chi la avrebbe sentita, in quel vicolo buio pareva non esserci nessun'altro, e le finestre delle case erano tutte sbarrate. Nessuno voleva vedere, nessuno voleva sapere.

Inaspettatamente un cane gigantesco si avventò sull'uomo dalla cicatrice, atterrandolo.

Sopraggiunse anche un ragazzo che con un bastone colpì l'altro aggressore, mettendolo in fuga.

"Tom basta, non vogliamo uccidere nessuno qui." disse il ragazzo richiamando il cane.

"Vattene ora, lascia stare la gente perbene."

L'uomo dalla cicatrice si alzò e si mise a correre fuori dal vicolo.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×