scrivi

Una storia di LivioBarbato

Hanno contribuito

5

SENZA OMBRA DEL DESTINO

"A ognuno il suo"

Pubblicato il 22 maggio 2017

2

Senza dubbio vé un disegno sconosciuto al nostro passaggio. Tutta la nostra esistenza passa luminosa e leggera tra mille oscurità che ne coprono l'ombra. Restano visibili i passi, fino alla prima onda lunga che leggera le sovrasta e ritornando indietro cancella rimettendo tutto come era prima. Questa è la nostra vita, un continuo, lento rifare le stesse cose, senza sapere, che, nulla passa inosservato o distrutto del tutto, ma è in costante rinnovamento fino a compimento di quelllo che è, che si deve compiere.

Non si ha paura di essere se stessi, sappiamo di essere unici. Ma molti confondono l'unicità con il potere di essere superiori agli altri e di condurre il destino verso il proprio volere. Questo ci differenzia nel libero arbitrio. La scelta di essere io, o se stessi. Ogniuno con la sua storia da raccontare. Quelli che chiamiamo errori, a volte ci servono per capire e a volte per migliorare. Ma la strada è lunga e tornare indietro sui propri passi è difficile. Le orme non combacerebbero più. Hanno ormai segnato il nostro viaggio. Intanto il tempo passa e non ce ne accorgiamo. Lasciamo che il tempo porti con se i ricordi, vissuti tra mille domande e mille perché, i no, i ma, i se.

Quello che gli anni hanno forgiato con la tenacia, la pazienza, i nostri pensieri più profondi...

E chiusi dentro l'uscio delle nostre famiglie, quella che solo il cuore sa dare, combattiamo una battaglia contro l'indifferenza, che uccide con la pietà e le parole che non servono.

E, a volte, chi invece di sorreggerci ci distrugge e diventa un peso difficile da sopportare continuerà a reprimere i sentimenti, i valori e amerà l'odio, il rancore, l'infelicità.

Non c'è solo un motivo preciso

Né una serie sovrapposta di cose

Non scatta all'improvviso

Né si spegne senza una ragione apparente

Una vita è una vita!

Impariamo a viverla.

Ognuno con la sua storia e un posto dove lasciare il suo sfogo...

2

Amare è continuare a capirsi e non smettere mai di sognare. E' lasciarsi trasportare dalle emozioni che suonano in perfetta armonia con la tua vita. E' guardarsi nel cuore e scoprire occhi lucenti. E' desiderare che il respiro diventi profondo, come la vita di chi, nel grembo materno ancora non sa, ma già sa amare. E' il giorno che nasce, per arrivare a sera e lascia il posto alla notte e insieme, danno inizio a era dopo era. E' il miracolo di esistere oltre ogni altra convinzione e di amarsi per quello che si è. E' trovarsi al proprio posto, nel mondo, facendone parte unica. E' ogni ombra che offusca, ma che poi svanisce portando con se tutto, come ha portato via la tua vita da me ma che continuerò ad amare.

3

L'ho amata a fasi alterne, questa vita. L'ho lasciata scorrere quando, giovane ragazza con una lunga strada davanti, avrei dovuto afferrarla, aggrapparmi alla coda del destino e sfoderare tutta la grinta di un aggressivo libero arbitrio che, forse, mi avrebbe portata lontano.L' ho odiata quando all'improvviso quella strada si é trasformata in un sentiero accidentato e ripido, senza uscita né fine, ho combattuto fino allo stremo, ho sperato, pianto, imprecato contro quel destino che mi si era rivoltato contro, mi aveva teso un terribile agguato per poi ingoiarmi insieme al mio presunto libero arbitrio. L'ho osservata, spettatrice risentita, nel vivere degli altri: ho invidiato la tranquillità regalata ad alcuni, la fortuna capitata ad altri, lo scorrere tranquillo dei giorni di chi si lamentava di niente, guitto ingrato sul palcoscenico del destino.Poi, finalmente, ho potuto sedermi in una momentanea bolla di tranquillità, riunire pensieri fuggiti per paura o per rassegnazione e guardarmi intorno con occhi divesi. Gli occhi della maturità, della consapevolezza, della gioia delle piccole cose. Ho visto una vita che sapeva sorridere, una natura sorprendente, un destino piu' malleabile, piu^disposto, perché io gli avevo aperto la porta, a parlarmi serenamente.L'ho scoperta tardi, questa vita che ora mi dona sensazioni e sentimenti dimenticati, che mi fa pensare ad un suo risarcimento per tutti gli anni disperati e non vissuti, che mi ha dato il coraggio, pur rimanendo al mio posto, di cambiare le prospettive della mia esistenza ed anche me stessa. Ora so che le belle parole non servono, i buoni propositi lasciano solo il tempo impiegato ad esprimerli, le definizioni, le esperienze altrui, le generalizzazioni filosofiche sono solo aria, perché la vita é diversa per ciascuno, il destino agisce in modo imprevedibile e nessuno puo' insegnarci a vivere, ma so anche che riprendersi la vita si puo', si puo' continuare ad amare, cose o persone, animali o passioni, l'importante é imparare a conoscere sè stessi ed andare avanti, qualsiasi sia il tipo di strada che ci si trova a percorrere, l'importante è vivere!

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×