scrivi

Una storia di AlessiaScipioni

Questa storia è presente nel magazine Il Codice Fibra

Sorrido perché hai fatto più rime per un dissing...

Da Grido a Vacca...il peso delle parole dipende da chi le dice!

2.4K visualizzazioni

Pubblicato il 01 marzo 2018 in Giornalismo

Tags: FabriFibra CodiceFibra Dissing Vacca Grido

0

Un piccolo viaggio attraverso il mondo dei dissing che, come dice lo stesso Fabri, fanno parte del gioco quando fai rap. Io non li amo molto, devo dirlo, ma mi adeguo alla loro esistenza e, di conseguenza, finisco per ascoltarli e analizzarli, come tutti gli altri testi.

La particolarità di Fibra in questo ambito sono due:

-dissing lunghi (oserei dire chilimetrici);

-capacità innata di ammazzare l'avversario con una barra (potendo quindi risparmiarsi il seguito volendo).

Due tra i dissing più memorabili sono quelli intercorsi con Grido e Vacca, il primo dissing mi ha messo più in crisi del secondo, se devo essere onesta, perchè ha rispecchiato in pieno il motivo per cui, in parte, non vado pazza per questa componente del rap: seguivo entrambi e quindi da che parte stare? Per il secondo, invece, l'incazzatura è stata lampante, ma non tanto per quello che è volato nelle rime, che in sostanza erano cose dette, ridette e ritritate da Sfiber stesso in più riprese, ma perchè mi sembrava di vedere un moscerino che aspirava a schiacciare un elefante: roba fantascientifica insomma. Mi meraviglio che ci siano tuttora ciurme di fans che sostengono quegli ultimi due dissing di Vacca, per me sono una miscela di rime e interviste di Fabri rielaborate contro di lui..."leggi tutte le mie interviste, sei una mia groupie" non glielo dice a uffa, è proprio la sostanza dei dissing di Vacca...interviste e rime riprese da Fabri, niente di più di questo, quindi che cosa ha svelato Vacca di tanto compromettente? NIENTE, è rimasto il moscerino che cercava di schiacciare l'elefante.

Fabri, invece, dal suo canto ha sfoderato due o tre barre contro Vacca assurde, che da sole bastavano per mandarlo a casa per il resto della sua vita artistica.

"Tu non hai le rime, lo stile, hai testi flosci

Vali tanto quanto un giornaletto di gossip".

Tu non hai le rime, eh no perché come già detto i contenuti espressi da Vacca sono tutti ripresi o dalle rime di Fabri, o dalle sue interviste (poi se volete ci facciamo un articolo su questo e vi faccio vedere che è esattamente così che stanno le cose); non ha lo stile, è chiaro che se ti adegui esclusivamente alle rime degli altri, lo stile si fa benedire; hai i testi flosci, beh parliamoci chiaro, Vacca parla solo di canne e quanto fa brutto girare con tizio e caio per le strade...monotonia tale che dormi dopo tre canzoni di un suo cd); vali tanto quanto un giornaletto di gossip...qui lo ammazza in sette parole, quanto vale? Zero. Quanta credibilità ha uno che viene paragonato a un giornaletto di gossip? Zero.

"Ma dai! Come sei messo?

Non hai mai fatto un cazzo di successo".

Questa l'hanno capita in pochi, la sottile riga dualista di questa frase...hanno tutti pensato ai platini, alle hit, ma in parte è così. Quelli li decanta apertamente dopo, quindi perché ripetere il concetto? Perchè per "non hai mai fatto un cazzo di successo", Fabri intende anche altro, oltre al successo vero delle hit e delle vendite. Squallor, che viene poi annunciato attraverso questi dissing, ha la chiave di lettura del discorso espresso in questa frase: ero già famoso prima del contratto! Per successo Fabri intende l'essere incisivo nella scena, lui lo era stato già prima del contratto, cioè prima del successo di massa, ed è questo che sta dicendo a Vacca. Io ero già IO quando stavo come te, senza contratto, senza major, senza tv, se non avessi avuto il contratto in major di me comunque si sarebbero ricordati, di te dubito! E possiamo metterci la mano sul fuoco, che già solo con Mr Simpatia, senza il successivo Tradimento e successo consecutivo, il nome di Fabri spiccava in mezzo a un mare di rapper underground, se domani, tra dieci anni, qualcuno si ricorda di Vacca, è solo per via di questi dissing a un colosso, non di certo per la mole di dischi che ha sparato. Se ci basiamo sui suoi dischi, dal 1997 a oggi, Vacca è nessuno rispetto a tanti altri, anche usciti da poco, figuriamoci rispetto a un Fibra, che poi possa piacere o meno è un altro discorso, ma a livello di incisività Vacca è il niente in mezzo alla scena rap italiana, se si ricorderano i posteri di lui è perchè da moscerino ha tentato di schiacciare un elefante, fallendo miseramente aggiungo.

"Dici troppe cazzate, perdente, ci salutiamo

Sei la Sara Tommasi del rap italiano".

Poteva risparmiarsi il resto del testo e i quasi 11 minuti di dissing, perchè questa frase dice tutto.

Ultimo appunto sui dissing di Fibra a Vacca: i dissing sono una fonte alta di pubblicità, perché si sa che vengono ascoltati a gogo, Fibra difficilmente risponde a chi lo attacca, ma è stato un vero genio nel rispondere a Vacca. Perchè gli serviva una rampa di lancio per Squallor, volendo farlo uscire a sorpresa doveva alzare l'attesa e mettere in evidenza che aveva il disco già pronto. Ha usato i dissing per farsi la promo "mi sto facendo la promo sulla tua stupida vita", glielo dice anche, senza questa necessità Vacca stava ancora aspettando che Fabri gli rispondesse, lo ha usato alla perfezione, ha risposto solo quando gli serviva farlo, nonostante erano anni che Vacca lo punzecchiava, specie nelle interviste.

Diverso, invece, è il discorso con Grido. Quest'ultimo si è beccato la risposta della risposta da Fabri perchè era all'inizio del successo e tirarsi indietro era controproducente per la sua credibilità nella scena. Era arrivato al successo sì, ma non rispondere a Grido era un po' come l'essere due volte un traditore, ma questa volta effettivo.

Anche lì, due barre e Grido a casa senza possibilità d'appello, tanto che Grido non ha poi risposto.

Sono quindici anni che esci con i dischi....

Sorrido perché hai fatto più rime per un dissing...

In sostanza le tematiche e le rime dei Gemelli Diversi erano sempre le stesse, quindi Grido ha sviluppato più contenuti e rime in quel dissing che in tutta la carriera che aveva già fatto in quel 2006, poi c'è da dire che Grido, di solito, scriveva una strofa di una canzone dei Gemelli e quindi era la prima canzone intera che avesse scritto e cantato da solo, da qui "hai fatto più rime per un dissing".

E se tu speravi di copiare come rimo....

Faresti molto meglio a Pimparmi il motorino..

Pimp my wheels dei Gemelli Diversi su MTV
Pimp my wheels dei Gemelli Diversi su MTV

Fabri qui lo uccide proprio, perchè in sostanza sta dicendo che gli riesce meglio il programma che facevano i Gemelli, dove pimpavano i motorini appunto, che le canzoni. E non è che sbagliava eh, io personalmente seguivo il programma Pimp my wheels e li trovavo fantastici, erano bravini proprio, meglio che sentirsi tutta la mole di "amore mio mi manchi, mi chiami? Dammi solo un minuto, anima gemella"...hanno fatto più cover i Gemelli che Dio solo lo sa, per intenderci.

Ultimo appunto su Grido: era l'anima e il cuore di quel gruppo, lo si vedeva lontano un miglio, sempre molto dispiaciuta che il pubblico di allora lo avesse eclissato nell'ombra del fratello maggiore J-ax, cosa che succede anche adesso, quindi continuo a essere dispiaciuta. Grido ha talento, ma purtroppo per lui, al successo ci è arrivato prima J-ax, quindi ha sempre subito questa presenza pesante nella sua carriera. Meritava e merita sicuramente di più. Molto meglio da solista che in gruppo comunque, Io Grido è un album che ho divorato per dire. Andato via lui dai Gemelli, è finita l'era del gruppo, perchè Grido e Takagi stavano dieci spanne sopra gli altri due e infatti loro son ancora qui, gli altri due sono spariti.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×