scrivi

Una storia di Jelena

1

Ti affido il mio presente

Pubblicato il 04 maggio 2017

Gli avevo affidato il mio presente, gli avevo affidato la mia pelle in una fredda notte di Novembre, quando il vento infuriava sulle cose come i suoi occhi nei miei. Non lo amavo e non lo avrei mai amato. Nessuna donna con un briciolo di buon senso lo avrebbe fatto, eppure ero lì, incastrata tra il suo corpo e le lenzuola, tra le mie illusioni e i suoi ardenti desideri. Non mi amava e non mi avrebbe amato mai, eppure era lì anche lui, il mio respiro entrava nella sua bocca e me lo restituiva più caldo e più amaro.

Le notti trascorse insieme non erano mai brevi, ci lasciavano stremati su quelle lenzuola stropicciate come i miei pensieri, stanchi ma non ancora sazi di quella passione che solo due eterni solitari sanno provare.

Non ti amo. Glielo avevo detto ridendo, mentre lui mi baciava il collo. Non ti amo, ripetei. E lui rise. Senza amarezza, senza rammarico, senza sorpresa, anzi sembrò sollevato.

Lo baciai sulle labbra con rabbia, lasciando che tutto il dispiacere defluisse dal mio corpo al suo come un letale veleno.

Non mi avrebbe mai amata, se non in quei sabati di Novembre e forse il venerdì non ne avrebbe amata un'altra, e nemmeno il giovedì e in nessun letto avrebbe provato l'amore.

Gli avevo affidato il mio presente, ma non il mio passato, quello potevo ancora tenerlo al sicuro senza che nemmeno se ne accorgesse. Gli avevo affidato le mie mani, le mie labbra, i miei capelli al profumo di vaniglia che si sposava così bene con l'odore della sua pelle. Gli avevo affidato il mio cuore, ma non il mio coraggio.

Ti amo.

Silenzio.

Ti amo!

Silenzio.

Aveva già chiuso la porta, lasciando fin troppo di sé, non mi aveva sentita.

No, il mio amore no, non glielo avrei consegnato, lo consumeró da sola, anestetizzando il dolore e suturando le illusioni.

Gli affido il mio presente, ma non l’attimo prima né l’attimo dopo.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×