scrivi

Una storia di Francone

3

DINIEGO DELLA FOLLIA

"C'è un pazzo che urla nella mia testa!"

Pubblicato il 05 agosto 2017

Ho un odio nascosto per coloro, e sono tanti, che mi conoscono per il mio essere votato al bene, il mio prodigarmi narcisista per essere presente dove c'è sofferenza. La mia non sembra neanche una professione ma un vezzo, "il torturatore " così mi ha definito una vecchietta di centodue anni che costringevo a seguire il mio piano rigoroso (così come lo è lo stato senile) di assistenza terapeutica; "ma lo sa tua moglie che sei un torturatore? glielo racconti? poverina.." e Dio solo sa quanto quelle frasi e molte altre spingono a fondo dentro di me lunghe riflessioni sulla inutilità della mia opera e sulla paradossale vita parallela e sensa senso che devo condurre per sopravvivere (o per far sopravvivere? anche contro la volontà del prossimo), ma non so fare altro e molto di più non voglio fare altro, so che sono nato per fare quello è mi sento tremendamente e implacabilmente inutile. Già mia moglie poverina, lei conosce le mie debolezze e spero mi ami soprattutto per quelle, ed è costretta a convivere con le mie urla e la mia ira che esplode cercando semplici pretesti. Quante occasioni perse per starmene nel silenzio. A cosa servono allora le mie lunghe autoanalisi se dopo sono costretto a vergognarmi e a tradirmi. Se mi osservo attentamente allo specchio mi pare di scrutare negli occhi una pacata dolcezza e mi impongo la calma, la ponderatezza, l'equilibrio...ma poi sono i giudizi degli altri e i loro sorrisi di scherno che tradiscono ogni mia aspettativa ed ogni mio buon proposito. Il mio maestro è il destino o il caso per tutto ciò che mi riserva, un giorno finalmente le mie barriere cadranno, e molti si libereranno di me e della mia presenza ingombrante, ma fino ad allora io sarò in giro ad urlare e a sbattere in faccia a tutti la mia discutibile persona. Temetemi! Ma almeno sopportatemi, perché io esisto (o no?) e vorrei conoscere ognuno di voi ed un giorno potrei incontrarvi e mai più lasciarvi..

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×