scrivi

Una storia di FrancescoPomponio

logo sfide intertwine

Questa storia partecipa al contest
Condivido ergo sum

9

VIAGGIO AD OCCHI CHIUSI

racconto di un incontro mai avvenuto

Pubblicato il 19 novembre 2016

E poi, innanzi tutto a tutti è possibile, basta chiudere gli occhi. E' dall'altra parte della vita.
- Louis-Ferdinand Céline "Viaggio al termine della notte"

Avrei voluto scriverti davvero qualcosa di bello, credimi; domani lo farò, te lo prometto; oggi non sono abbastanza folle, oggi accontentati, ti prego.

E' il momento di svegliarsi, alziamoci prima del sole. Abbandona le lenzuola calde e scendi in strada, copriti bene che gli incubi degli altri inquietano l'aria di freddo pungente, mentre i lampioni accesi non guidano nessuno se non noi.

Ascolta, tutto tace.

Chiudi gli occhi e fidati di me.

E siamo già lassù, sul pullman, con l'autista che guida addormentato afflosciato tra il cambio e lo sterzo, con l'aria pesante masticata già da mille erranti come noi. Ma non preoccuparti, troveremo posto perchè siamo tra i primi a lasciarci andare, e viaggeremo scomodi lo stesso perchè gli zaini che sorreggiamo ci trascinano sempre più in basso: ma la nostra spina dorsale è ancora integra, per poco, aspetta un mese e saremo massa informe come tutto.

Del resto le buche della strada ancora non ti hanno mischiato i pensieri abbastanza da farti dimenticare chi eri? Sciocchi noi che ancora crediamo che siamo vigili!

Andiamo! cerca di dormire che voglio vederti l'anima da dentro le tue palpebre e non posso se stiamo tutti incatenati alle cuffie e ai cellulari come schiavi ancora invenduti lontani dalla loro terra.

E' come pietra il ghiaccio della tua mente che non la smette di voler vegliare. Se dormi tutto passerà veloce.

Ma è troppo tardi, e siamo finiti tutti stipati come troppa immondizia in cassonetti, come sempre, e dovrai sopportarlo, perchè siamo tutti in silenzio. Perchè siamo ogni volta tutti in silenzio? Andiamo o no tutti verso i nostri sogni tirati dal collo dalla speranza? Che brutta troia che è, la Speranza! Prima per stipare cento uomini in un vagone servivano fucili, baionette e cani che si strozzavano nelle loro catene tanto erano inquieti. Ora basta questo: speranza.

Sì, sì, pochi anni durano ben poco, e dopo ci potremo permettere di andare in macchina nei nostri destini spenti.

Non capisco perchè in questi luoghi piova sempre, forse è un dio che piange. Tutto marcisce umido, dalle pareti al nostro fuoco di gioventù, fermata dopo fermata, gocciolante. Presto la puzza dei fumi e le fabbriche arriveranno anche qui, e si prenderanno tutto e tutti, operai e grandi dirigenti. Il resto? E' dei manifesti elettorali e delle slot machine già da un secolo. E' orribile vedere le cose cambiare e non ricordarsi come erano prima...

Eppure mi fai sempre innamorare di te ogni volta che ti vedo: se tu una volta mi parlassi almeno. Le cose più interessanti sono sempre quelle che stanno in silenzio. Sono sicuro che al tuo passaggio su una spiaggia il mare dovrebbe incresparsi in onde turbolente tanto fuoco hai dentro, l'ultima volta che io ci provai tutto rimase tranquillo però. Siamo entrambi troppo lontani dall'illusione che domina. E' come un fulmine che squarcia un albero lontano dal mondo: nessuno lo sente, così le nostre fiamme nessuno scaldano.

Basta, smettila, siamo arrivati. Apri gli occhi e torna a dormire nell'illusione dei freschi e nevrotici. La nostra realtà l'abbiamo lasciata per la notte, quando chiuderemo di nuovo gli occhi per dormire, e ignorandoci a vicenda impareremo che dove c'è troppa luce non possiamo guardare le stelle.

Mai più ci incontreremo: mi chiederai come facciamo a fare l'amore se viviamo sui pullman e mangiamo panini duri alle quattro del pomeriggio.

C'è bastato un cenno per essere felici. Lascia stare. Io l'ho fatto molto tempo fa.

Qu’on n’en parle plus.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×