scrivi

Una storia di Franco.frasca.bhae

LA MARSIGLIESE

Pubblicato il 04 ottobre 2017 in Altro

0

Il treno navetta per La Penne sur Huveaune partiva tra meno di un’ora e c’era tutto il tempo per un sandwich e una Perrier, così da poter reggere fino a tarda sera. A ventuno anni quello era il suo primo giorno di lavoro, nel distretto sanitario di Marsiglia, come infermiera professionale. Lo stesso lavoro di sua madre che dallo scorso inverno non c’era più. La portava nel cuore come l’amore più grande e la ricordava spesso vestita di bianco con le sue divise candide e profumate. Adesso toccava a lei e al suo piccolo sogno che si stava realizzando. Aveva superato gli esami con il massimo dei voti ed era risultata la prima in graduatoria. La sua mamma sarebbe stata fiera e orgogliosa di lei e questo pensiero la rendeva ancora più felice. Attraversò la piazza davanti alla stazione quasi correndo per superare una comitiva di turisti diretta anch’essa all’ingresso delle partenze. Scorse un uomo che brandiva un coltello e che urlava “allah akbar”, poi più nulla!

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×