scrivi

Una storia di Sara.coppola.39

1

Lettera mai spedita

Le cose che non ti ho detto mai

Pubblicato il 03 maggio 2016

E' stato un pugno sferrato nello stomaco, un fulmine dritto lì tra il cuore e lo stomaco, un vuoto quanto una voragine.

In quell'istante ho sentito la paura,la rabbia e la delusione, la delusione delle mie illusioni, delle mie speranze che ho gridato al vento, in silenzio, senza dirlo mai a nessuno.

Io che ho pianto, di nascosto, per sembrare più forte, io che ho nascosto quanto abbia avuto paura di perderti quando ti tristingevo, quando per un momento una parte di quel mondo era mio, nostro, e non potevo dirlo.

Quanto tempo perdiamo dietro le speranze di un nulla che poteva accadere, ma che io aspettavo ogni giorno, per rivedere quegli occhi, che cristo santo mi hanno tagliato l'anima, quegli occhi che mi distruggono, e sono a pezzi solo ad immaginarli.

Io che ho creduto alle mani, che mi hai sempre stretto, alle mani che si sono sempre sfiorate e cercate a quelle che hai sempre baciato.

Ho creduto ai tuoi sorrisi che per me erano i più belli che potevi farmi, alla bocca che ha sempre cercato la mia.

Ho creduto a qualcosa che forse era nella mia testa, nei miei desideri che non volevo raccontare a nessuno, perchè sapevo quanto erano impossibili. Ma io ci credevo, sai, ci avrei messa tutta me stessa, ma le battaglie non si fanno da soli. Ed io ho perso la mia, che alla fine, era persa gia in partenza.

Una volta invidiavo il tuo modo di prendere le cose con leggerezza, poi però, ho capito che certe cose, nella vita, vanno pesate e misurate, e bisogna vederle, guardarle in faccia.

Alla fine preferisco il mio essere così, il mio donare sempre il meglio di me, perchè il fuoco si combatte con l'acqua, e questa storia, ora che ci penso non mi ha fatto cambiare idea sul buono delle cose, credo ancora in qualcosa, e so chi sono.

Ho imparato ad essere ancora più leale ed onesta. Perchè io ho capito il valore della verità, della realtà, quanto sia magnifico essere sinceri, ho capito il male che può fare una bugia, quanto valgono le parole, ma soprattutto quanto valgono le promesse, anzi, quali si possono chiamare così, quanto vale guardarsi allo specchio e odiarsi per delle scelte sbagliate, che però mi hanno regalato una ruga in più di espressione.

Ho capito quanto io possa valere, e quante poche persone possono permettersi di far parte della mia vita.

Spero che tu possa trovare e capire chi sei un giorno. Perchè qualche parte di te buona è persa chi sà dove, qualcosa che io ho sempre visto in quello sguardo, che io però non ho potuto prendere, ma l'ho visto e ci volevo credere, ma sai quanto mi è stato sempre difficile, ed oggi come oggi ho fatto bene a non farlo.

Mi è bastata perdere la speranza.

Ognuno per le sue strade, diverse, perche lo siamo.

Avrei voluto viverti in un altro modo, ma va bene cosi.

Buona vita Ax.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×