scrivi

Una storia di AngelaGatti

5

BIRMINGHAM ERASMUS + K1 A

Reportage di un 'esperienza Erasmus + con docenti provenienti da varie parti d'Europa

Pubblicato il 27 luglio 2017

Non so voi , ma io mai avrei potuto immaginare che, quasi alla fine della mia carriera scolastica, avrei partecipato ad un Erasmus+, programma europeo che si occupa della mobilità dei docenti per l'istruzione, insieme ad altri colleghi provenienti da varie parti d'Europa .

L'occasione si è presentata quando l'ufficio scolastico regionale (USR Puglia), ha realizzato un progetto riservato esclusivamente agli Animatori Digitali.

Per avere la possibilità di partecipare a ERASMUS + K1A , però , occorreva intanto

- appartenere al circuito europeo Erasmus+

- essere iscritti alla piattaforma eTwinning ed aver interagito per almeno 2 anni.

- possedere un livello B1 della lingua inglese.

- certificazione di competenze TIC per la didattica .

- aver frequentato il corso di formazione AD

Infine si doveva formulare la domanda entro le ore 12 del giorno dopo, pena l'esclusione.

Essendo in possesso di tutti i requisiti ho inoltrato la domanda.

Gli AD ammessi al progetto (io come AD del Secondo Istituto Comprensivo di Francavilla Fontana BR) hanno dovuto sostenere un programma preparatorio per affrontare l'ERASMUS, tra cui un corso per l'allineamento della lingua inglese, un corso sull'uso della tecnologia in classe ,un corso sul Coding e la Robotica educativa, in modalità Blended on-line ed in presenza ., abbiamo potuto consultare una rosa di vari corsi d'interesse da scegliere con le varie destinazioni e tutto il programma previsto per il corso.

Infine abbiamo ricevuto tutti dettagli per la partenza e l'accomodamento.

Il giorno della partenza, Domenica 16 Luglio,ci siamo incontrati nell'aeroporto di Brindisi con il gruppo AD proveniente dalle province Lecce, Foggia, Bari e Brindisi.

Non ci conoscevamo tutti in presenza ,ma è stato subito feeling tra noi... timori, aspettative, entusiasmo, erano sentimenti allo stesso modo condivisi.

Il viaggio è stato sereno, ed una volta arrivati presso l'Hotel a noi riservato, una calorosa accoglienza da parte dello staff di EUcourse ci ha fatto sentire veramente a casa.

Ogni corsista aveva portato con sé un particolare prodotto culinario del proprio territorio da condividere con gli altri commensali nel corso della presentazione di sé e del paese di provenienza , su una tavola inter europea. È stato un piacevole scambio di informazioni logistiche, sensoriali culinarie, unite dalla lingua comune, l'inglese.

David Pow

Il corso vero e proprio ha avuto inizio il giorno seguente, Lunedì, con una scansione temporale precisa e attenta, tipica della professionalità e serietà inglese.

Il professor David Powell ha presentato la struttura del corso e gli obiettivi .

La master teacher italiana Tullia Urschitz ha mostrato i vari tools di robotica educativa più usati nella didattica.

Il prof. Pete Stevens ha introdotto i principi fondamentali della robotica e la loro diffusione nella nostra realtà che ci circonda.

Tullia Ur
Pete Stev

Ha fatto seguito un workshop dove ogni gruppo doveva costruire una mano robotica con cartone ,fili e cannucce ,in modalità tinkering con le istruzioni date unplugged .

Annie

Il secondo giorno Martedì

la teacher Annie Lagnander ha presentato vari apparati robotici come Dash & Dot Bee Bot, Blue Bot, la scheda Pico board, Makey Makey, Microbit ed alcuni tools di programmazione a blocchi come Scratch e Micro bit.

È seguito un compito dove ogni gruppo doveva costruire un'auto con cartone ,motori e ruote collegati alla scheda micro bit, opportunamente programmata per un percorso.

Birmingham Univ

Il terzo giorno mercoledì tutto il gruppo si è recato presso l'Università di Birmingham dove i professori ci hanno tenuto una lezione sui principi della meccanica, elettronica e la programmazione per animarli , componenti dei robot , sull'intelligenza artificiale , sull'evoluzione e la diffusione della robotica in tutti i settori nel mondo contemporaneo ,compresa l'educazione e l'apprendimento.

In seguito abbiamo visitato gli ambienti dell'università dove si realizzano diversi tipi di robot di varie dimensione e varie funzioni.

Ed ancora abbiamo visitato altri ambienti dove si costruiscono in miniatura i prototipi robotici e si testano.

Giovedì, il quarto ed il quinto giorno, ci siamo recati al BLACK ATELIER, chiamato così perché costruito in una zona di Birmingham resa oscura dal fumo delle fabbriche.

In questo Fab lab il professore ci ha presentato Arduino, Arduino nano ,la stampa 3D con sketchUp, e il gruppo ,attraverso la metodologia cooperative Learning e Hands- on , ha costruito e programmato un motore .

Il sesto giorno ,venerdì , l'entusiasmo è salito alle stelle quando ci siamo incantati davanti alle meraviglie esposte al museo interattivo della scienza di Birmingham, dove abbiamo potuto ammirare le invenzioni più innovative nel campo tecnologico e scientifico / STEM e dove abbiamo tenuto un workshop negli ambienti della Lego Education con Lego MindStorm

L'ultimo giorno, a turno, abbiamo relazionato e documentato con video, foto e lesson plan, tutta la settimana formativa ed infine sono stati consegnati i nostri certificati.

Ogni sera tutto il gruppo è stato accolto in ristoranti diversi dove, condividendo il piacere di di stare insieme, abbiamo assaporato gustose pietanze del luogo, e dove abbiamo potuto ammirare la bellezza del paesaggio, sia naturale che architettonico, in questo itinerante percorso formativo a cui non è mancato una nota di allegria, autoironia e divertimento.

Infine dall' aeroporto di London tutto il gruppo dei docenti partecipanti è ritornato a casa con una grande ricchezza conoscitiva ed un pizzico di malinconia ...

GRAZIE A ERASMUS+ ed A TUTTO LO STAFF DI

http://eucourses.eu/

PER LA CALOROSA ACCOGLIENZA !!! 😊

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×