scrivi

Una storia di LuigiMaiello

2

Intertwine Consiglia pt.47: “Quei pazzi della musica rock”

La serie tv Vinyl diretta da Martin Scorsese, legata all'ultimo disco di Elio E Le Storie Tese e al libro Alta Fedeltà di Nick Hornby.

Pubblicato il 18 febbraio 2016

“Le riserve di petrolio dureranno ancora diecimila giorni.”

“Vuoi dire che ci restano diecimila giorni per trovare una fonte d'energia alternativa?”

“No, voglio dire che ci rimangono ancora diecimila giorni per fare rock and roll.”

Joe Strummer, The Clash

Provate a pensare cosa può nascere dalla collaborazione tra uno dei migliori registi al mondo e uno dei cantanti che ha fatto, con la sua band, la storia della musica rock.

Martin Scorsese e Mick Jagger.

Stiamo parlando di Martin Scorsese e Mick Jagger, che insieme a Terence Winter (pluripremiato autore della la serie televisiva I Soprano) hanno dato vita a Vinyl, la nuovissima serie televisiva della HBO che parla di quel pazzo mondo del rock degli anni ’70.

Proprio l’uscita della serie ci offre lo spunto per indagare, a modo nostro, l’universo senza età della musica rock.

A tutti infatti capita di avere bisogno di “una botta di vita”, e tra i rimedi che più o meno tutti utilizziamo per tirarci su, c’è senz’altro quello di accendere lo stereo (oggi forse più il pc) e mettere su un pezzo rock che ci dia la giusta carica e ci ricordi qualcosa di bello.

Ora però Intertwine consiglia pt.47: “Quei pazzi della musica rock” inizia proprio con la puntata pilot di Vinyl.

“Credevate davvero che le radio passassero i dischi perché più belli?

Se volete una risposta a queste e altre domande, ma soprattutto se volete guardare una serie tv tra le più attese di quest’anno, allora Vinyl fa per voi.

La prima puntata di Vinyl è andata in onda in Italia lunedì 15 febbraio su Sky Atlantic, in contemporanea assoluta con gli Stati Uniti.

“Ti sei perso?”

“Sto cercando un po’ di neve”

Il fatto strano è che non ci troviamo in montagna, bensì nelle strade della New York degli anni settanta e la neve non è quella che di solito troviamo sulle Alpi.

Bobby Cannavale nei panni di Richie Finestra.

La storia raccontata è quella di Richie Finestra (interpretato da Bobby Cannavale) presidente della American Century Records, un’etichetta musicale un tempo di successo, ma che ora naviga in cattive acque .

“Questa è la mia storia, offuscata da cellule cerebrali perdute, auto-celebrazione e forse qualche cazzata, ma come può non esserlo una cazzo di vita così! Vabbè, sapete cosa? Ora me ne sto zitto, vi metto su il disco, butto giù la puntina e sparo al massimo il volume”.

Richie è sposato con Devon, una bellissima Olivia Wilde, che ha un passato alla Factory di Andy Warhol.

E’ proprio questa una delle caratteristiche di Vinyl: ricreare in pieno l’atmosfera e le ambientazioni degli anni ’70 senza tralasciare alcun particolare. Così, insieme a una ricca serie di citazioni di artisti e cantanti, troviamo tutti gli elementi tipici dell’epoca: discoteche con le luci stroboscopiche, pioggia di coriandoli, fumo denso, gli amplificatori vintage, ecc.

Bobby Cannavale e Olivia Wilde.

Vinyl è un viaggio nel mondo “sesso, droga e rock and roll degli anni settanta, ma è anche un punto di vista diverso su quella realtà, fatta di contratti da firmare e percentuali sui diritti dei dischi. Sono gli anni in cui sulla scena iniziano ad affermarsi il punk, la disco e la new wawe, così che i gruppi rock iniziano a risentirne in termini di vendite e di passaggi radiofonici.

“Hai un buon orecchio, ma ricorda che gli artisti non sono amici.

Devi solo spremerli fin quando vendono”.

Più che il genio maledetto infatti in Vinyl emerge

la fame di soldi, l’ambizione, la tenacia di restare a galla.

Tra i protagonisti meritano una menzione Ray Romano, nei panni di uno sfrontato businessman, e James Jagger, figlio di Mike, nei panni del talentuoso Kip Stevens.

L’idea di una serie tv sulla scena musicale degli anni Settanta è stata di Mick Jagger:

"L’intuizione l’ho avuta molti anni fa. Ho contattato Martin (Scorsese) e abbiamo pensato di realizzare un film… Nel frattempo la televisione è diventata più interessante, rispettabile e redditizia. Così abbiamo scelto di trasformare il tutto in uno show televisivo a puntate".

Per lanciare Vinyl e avvicinare il pubblico al mood degli anni Settanta, Sky ha lanciato un canale apposito – Atlantic Rocks – interamente dedicato ai grandi concerti dell’epoca, ai gruppi icona, ai film rock. I Rolling Stones, i Queen, i Led Zeppelin, i Doors, i Pink Floyd, ma anche Pan Am e Radiofreccia.

Vinyl ci farà compagnia ogni lunedì sera: due episodi per 5 settimane, uno tradotto in italiano, l’altro in lingua originale con i sottotitoli.

Il vinile è un oggetto-feticcio per molti ed è tornato di moda alla grande.

Scegliere la parte musicale dell’intreccio di questa settimana non è stato semplice, perché, come potete immaginare, tra cantanti e gruppi rock questa volta c’era l’imbarazzo della scelta.

Poi abbiamo pensato a una scelta controcorrente, a un gruppo davvero pazzo: Elio E Le Storie Tese e il loro ultimo album Figgatta De Blanc, uscito in concomitanza con la loro partecipazione al festival di Sanremo.

Copertina di Figgatta De Blanc.

Il titolo è chiaramente ispirato a quello del disco dei Police del ’79 "Reggatta de Blanc" e questa volta possiamo dire che Elio & Co. sono stati più provocatori e controcorrente del solito, a partire già dalla copertina dell’album, un misto tra organo genitale femminile e il simbolo della pace, ma c’è di più.

Il disco infatti è disponibile in due versioni: la classica e lo speciale cofanetto "Lelo e le Storie Tese", che, oltre al cd, contiene Lelo SIRI 2, un massaggiatore che vibra rispondendo a qualsiasi suono, che sia la vostra canzone preferita o la voce della persona amata.

“E’ un vibro-massaggiatore che risponde alla bella musica. Se Barbara D’Urso è vicina alla gente che soffre, gli Elii sono vicini alla gente che gode”.

E’ stato prodotto in mille esemplari. Se qualcuno è curioso, può guardare il test.

Tornando al lato musicale, la canzone presentata a Sanremo si intitola Vincere l’odio

“Ma due occhi per sguardarsi sono pochi, per amarci ce ne vuole almeno tre..”

Figgatta De Blanc è composto da 15 canzoni più una ghost track. C’è la funky Vacanza Alternativa, c’è spazio per l’abuso nella lingua italiana dei termini in lingua straniera in Parla come mangi, ma anche per l’immigrazione cinese come in China disco bar.

Elio E Le Storie Tese durante la loro esibizione a Sanremo.

Come sempre il gruppo si caratterizza per testi divertenti, a tratti surreali e per la perizia tecnica e la raffinatezza negli arrangiamenti. La capacità di provocare e spiazzare l'ascoltatore rimane uno dei loro marchi da fabbrica.

Il pezzo più significativo ed emozionante dell’albulm è senz’altro Bomba Intelligente, che si può considerare una vera e propria dedica al rock progressivo italiano. Si tratta di un inedito che Francesco di Giacomo non ebbe tempo di finire in vita.

La registrazione con l’indimenticata voce del Banco del Mutuo Soccorso è completata da Elio & Co. e dagli archi di Mauro Pagani.

“Sostenendo, con la forza della ragione,

che una bomba possa essere molto intelligente,

le potresti domandare poco prima dell’esplosione,

la descrizione di un tramonto

o se ha fatto già l’amore oppure no.”

Chiudiamo l’intreccio di oggi con Alta fedeltà, un romanzo pubblicato nel 1995 dallo scrittore inglese Nick Hornby.

Ci troviamo nella Londra degli anni ’90 dove Rob Fleming, il protagonista, ha un fatiscente negozio di dischi, il Championship Vinyl (il vinile oggi è un vero protagonista) ed è stato appena lasciato dalla fidanzata, che lo accusa di avere comportamenti troppo infantili.

Una caratteristica peculiare del protagonista è quella di voler/dover ricondurre tutta la sua vita a delle classifiche (Prime Cinque), come se solo così riuscisse a comprendere e classificare la realtà.

Proprio per questo Alta fedeltà si apre con la descrizione delle cinque fregature peggiori che ha ricevuto e sono tutte da parte di donne.

I fili conduttori del racconto sono due: la relazione con Laura (e i continui tentativi di tornare con lei) e le canzoni, cha fanno da sottofondo alla sua vita.

Poi c'è la classifica degli errori commessi con la sua ragazza, che era rimasta incinta e a sua insaputa aveva abortito, perché aveva scoperto che lui in quel periodo la tradiva.

Rob sa di aver sbagliato, ma poi si giustifica dicendo che se tutti facessero un elenco degli sbagli arrecati ad un’altra persona, nessuno ne uscirebbe bene. Così facendo riduce la sua responsabilità, e mostra ancora il suo lato adolescenziale di uomo che non ha intenzione di crescere.

Rob vuole vivere senza vincoli e responsabilità,

senza chiudersi nessuna porta.

Quella rappresentata da Hornby è una tipologia di trentenni che vuole rimanere adolescente per tutta la vita, per non perdere il gusto della prima volta di ogni cosa:

il primo bacio, la prima volta che ha fatto l’amore, il primo disco comprato.

Altà Fedeltà è stato portato al cinema con il film diretto da Stephen Frears, che però ha deciso di ambientare la storia a Chicago e non nella Londra descritta da Hornby.

Chiudiamo l'intreccio di oggi con le classifiche dei migliori libri, film e disco di secondo Rob:

Libri preferiti di tutti i tempi:

Il grande sonno (di Raymond Chandler); Il delitto della terza luna (di Thomas Harris); Dolce musica soul (di Peter Guralnick); Guida galattica per gli autostoppisti (di Douglas Adams).

Migliori film:

Il padrino; Il padrino - Parte II; Taxi Driver; Quei bravi ragazzi; Le iene.

Dischi preferiti:

1.Let's Get It On di Marvin Gaye;

2.This Is the House That Jack Built di Aretha Franklin.

3. Back in the USA di Chuck Berry.

4. (White Man) in Hammersmith Palais dei The Clash.

5. Tired of Being Alone di Al Green.

Dopo questa carrellata di musica rock dovete però dirci:

"Quali sono i vostri dischi preferiti e perché?"

Scrivetelo nei commenti o Raccontate Una Nuova Storia, su Intertwine.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×