scrivi

Una storia di Antonella08

Hanno contribuito

2

Noi siamo ciò che mangiamo

Il cibo è cultura

Pubblicato il 29 aprile 2015

2

Sono l'acqua che bevo.

Non oppongo resistenza. Scorro. La sento come una carezza. Mi sento come una carezza.

Le giro intorno, l'attendo paziente, mi ricorda me bambina.

Di quando ero convinta che ogni gocciola potesse consumarmi.

Di quando bastava essere acqua, per cambiare forma subito: rotonda, quadrata,adattabile al mondo, ad ogni fantasia, ad ogni spigolo.

Oggi sento l'acqua che bevo come segreto della terra, come pioggia del cielo.

Non credo sopravvivrei se la mente non mi fosse amica come l'acqua.

Senza memoria. Con la memoria. Dormiente. Madre.

Dal cuore puro e molle.

Goccia scavata dalla costanza.

Come un filo d'erba dissetato.

Come un deserto riannacquato.

Acqua con gli occhi senz'ombra.

Respiro riflesso come un'immagine.

Figlia di un sole che fa figliare.

Anima alcolica senza bere,

Acqua salata come il mare. Profonda, immensa, da non rinnegare.

Mi confondo col pane che mangio.

Chicco di grano che si fa vita. D'inverno, d'estate, sempre passione che lievita.

Piacere sudato. Piacere agognato.Piacere consumato come un banchetto festoso.

Pane da mordere, Pane che profuma. Pane che meraviglia.

Pane che innamora.

Sono pane e mi sento felice.

Luce che sale al petto.

Mano che modella la terra.

Incommensurabile come l'amore.

Sono pane e acqua e non ho segreti: sulle labbra porto tutta la speranza del mondo.

Così, come mi pare! Così, come mi piace!

0

Il cibo è cultura e la cultura è storia. Il nostro paese ha il culto della bellezza e del gusto grazie alla sua storia millenaria e alle numerose influenze che sono derivate dai paesi stranieri. Il popolo italiano è abituato a mangiare e a bere bene e a differenza dei popoli delle altre nazioni non si accontenta di nutrirsi, preferisce mangiare.

0

La cucina Italiana si è sviluppata attraverso secoli di cambiamenti politici e sociali, con radici che risalgono al IV secolo a.C. La cucina Italiana stessa è stata influenzata dalla cucina dell'antica Grecia, dell'antica Roma, Bizantina, Ebraica e Araba e normanna. Importanti mutamenti si ebbero con la scoperta del Nuovo Mondo e l'introduzione di nuovi ingredienti come patate, pomodori, peperoni e il mais, ora fondamentali nella cucina ma introdotti in quantità solo nel XVIII secolo. La cucina italiana è conosciuta per la propria diversità a livello regionale, abbondanza nel gusto e nei condimenti, è inoltre ritenuta la più famosa nel mondo, con influenze a livello internazionale, tanto che l'emittente televisiva statunitense CNN la colloca al primo posto tra le cucine più apprezzate a livello globale.[1]

La caratteristica principale della cucina Italiana è la sua estrema semplicità, con molti piatti composti da 4 fino ad 8 ingredienti. I cuochi Italiani fanno affidamento alla qualità degli ingredienti piuttosto che alla complessità di preparazione. I piatti e le ricette sono spesso state creati dalle nonne più che da chef, per questo molte ricette sono adatte alla cucina casalinga. Molti piatti che una volta erano conosciuti solo nelle regioni, si sono diffusi in tutta la nazione. Il formaggio e il vino sono una parte importante della cucina, con molte variazioni e una tutela legale specifica, la Denominazione di origine controllata (DOC). Anche il caffè, specialmente l'espresso, è divenuto importante nella cucina.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×