scrivi

Una storia di paolaimperatori

LA CARESTIA

525 visualizzazioni

Pubblicato il 05 aprile 2017 in Didattica

0

Che cos'è una carestia?

La carestia è un fenomeno che consiste nella mancanza di generi alimentari che porta alla morte per denutrizione o per malattie derivanti da essa.

Quali sono le cause di una carestia?

-cambiamento delle condizioni climatiche: scarse o abbondanti precipitazioni (siccità e inondazioni)

-scarsi raccolti causati dal clima o da disastri naturali

-guerre e conflitti

-economia globalizzata: i paesi ricchi impediscono a quelli poveri di avere un mercato indipendente quindi lo stato non guadagna abbastanza soldi per affrontare una carestia

Quali sono i principali luoghi delle carestie?

Percentuale di individui denutriti
Percentuale di individui denutriti

Grandi carestie

NEL PASSATO:

-Bangladesh nel 1770 (circa 10mln di morti): scarsità dei raccolti, siccità, epidemie

-Irlanda 1845: (1-1,5mln di morti e forti migrazioni): parassita nei raccolti di patate, principale coltura irlandese imposta dai latifondisti inglesi.

-Italia nel 1628: scarsità di grano e conseguenti ripercussioni economiche. Questa carestia, descritta da Manzoni nei Promessi sposi, ha scatenato rivolte popolari e proteste per ottenere un ribasso del prezzo del pane e della farina che era stato precedentemente rialzato per la scarsità dalla materia prima.

NEL PRESENTE:

-Corno d'Africa: guerre e siccità. 17mln di abitanti sono costretti a fuggire e a vivere in condizioni pessime. I debiti degli stati aumentano e la produzione del settore primario diminuisce

Rimedi alle carestie

Con la creazione delle Organizzazioni Non Governative molti volontari si impegnano a portare cibo e risorse ai paesi bisognosi. La più grande organizzazione che si occupa della fame nel mondo è il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite e ha il compito di diffondere conoscenza, distribuire beni e arrivare alla sicurezza alimentare.

Gli stati del cosiddetto nord del mondo dovrebero permettere agli stati più poveri di sviluppare la propria economia così da permettere una ripresa economica del paese. Inoltre dovrebbero aiutare i paesi sottosviluppati ad incrementare il loro livello tecnologico per sfruttare al meglio l'ambiente che può risultare inospitale.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×