scrivi

Una storia di Elisa_Polano

0

La carestia nel mondo

Si muore ancora di carestia nel mondo?

Pubblicato il 06 aprile 2017

La carestia è quando in un certo luogo il cibo o l’acqua scarseggiano. Di solito le cause possono essere la siccità (mancanza di acqua), fenomeni naturali (alluvioni, uragani, ecc…) oppure le Guerre che costringono i contadini o i ragazzi giovani ad arruolarsi nell'esercito, quindi nessuno ha più il controllo della semina o del raccolto nei campi e di conseguenza scarseggia il cibo.

Oggi il Sud Sudan, il nord della Nigeria, Somalia e Yemen sono i 4 paesi al mondo più in difficoltà a causa delle continue guerre civili.

Purtroppo spesso le carestie sono di causa non naturale, cioè le persone che stanno al potere e avrebbero il compito di rifornire la popolazione di acqua e cibo non se ne preoccupano perché non rientra nelle loro priorità.

Paesi più  poveri al mondo

La carestia in Africa :

Anni fa il cambiamento climatico in Africa ha causato una forte siccità e di conseguenza è aumentata la percentuale della povertà. Oggi molti paesi africani non sono autosufficienti nella produzione del cibo e quindi si affidano agli scarsi raccolti.

Il principale settore economico riuguarda per il 60 % l'agricoltura, ma è poco produttiva (una delle cause riguarda il fatto che scarseggiano i mezzi) e quindi non soddisfa il fabbisogno giornaliero di ogni singola persona.

Difatti, secondo i dati della Banca Mondiale, nell'Africa subsahriana il 40% della popolazione vive al di sotto della soglia della povertà.

Inoltre, molti dei prodotti ricavabili nel territorio, vengono sempre di più esportati nei paesi occidentali.

L'Africa è l'area meno industrializzata del mondo: ciò a causa di molti fattori, tra cui la mancanza di infrastrutture, la scarsità di manodopera qualificata e l'instabilità politica.

Nel settore dei servizi però il Sudafrica è l'unico Paese paragonabile a quelli più sviluppati; negli ultimi decenni il turismo è diventato un'attività molto importante per numerosi Stati.

Fascia della sete e della carestia in Africa

La carestia in America:

La situazione economica dell'America si presenta disomogenea: l'America Settentrionale è uno dei paesi più ricchi al mondo mentre l'America Centrale e l'America Meridionale sono caratterizzate da economie arretrate.

Ad esempio in Messico gran parte della popolazione vive ancora in condizioni di povertà, dove sono molto intensi i flussi di emigrazione e problemi sociali, specie nelle zone rurali.

Secondo l’ultimo rapporto del Consiglio nazionale per la valutazione della politica di sviluppo sociale, l’ente governativo che si occupa di programmi per lo sviluppo delle politiche sociali, dal 2012 al 2014 due milioni di messicani sono scesi sotto la soglia di povertà. I poveri sono passati da 53,3 a 55,3 milioni e il flusso di emigranti verso gli USA è grande.

Flussi migranti in Messico

La peste ne I Promessi Sposi:

Nel romanzo di Alessandro Manzoni "I Promessi Sposi" la carestia è uno dei temi su cui si fonda la storia e l'autore la descrive sotto diversi punti di vista.

Fin dai primi capitoli la povertà ci viene raccontata come quotidianità nelle vite dei contadini del Seicento, dove i potenti, che avrebbero dovuto preoccuparsi di rifornire i cittadini, si preoccupavano di più dell'arricchimento personale e il proprio benessere.

Verso gli ultimi capitoli la carestia che viene descritta è causata del diffondersi della peste che ha origine dai lanzichenecchi (i soldati legionali arruolati da legioni tedesche).

Le cure mediche del Seicento non erano abbastanza efficaci e la conseguenza della peste è l'impoverimento generale che spinge sempre di più le persone affamate e assetate a saccheggiare facendo così cadere la città alla povertà e degrado più totale.

Monatti incaricati di accompagnare gli appestati nel lazzaretto

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×