scrivi

Una storia di Skull

logo sfide intertwine

Questa storia partecipa al contest
Essenziale 2049

Vite di dati

379 visualizzazioni

Pubblicato il 01 dicembre 2017 in Fantascienza

Tags: 2049 Fantascienza Futuro

0

Nel 2049 il mondo ha quasi perso completamente la sua natura.

Tutto è digitale, facilmente accessibile, comodo, pratico e terribilmente efficiente.

Ogni cosa è connessa alla rete e innumerevoli dati vengono raccolti e analizzati in giganteschi grattacieli dove la tecnologia domina incontrastata.

Uno di quest'importanti edifici è situato al centro di New Milano City, mega metropoli italiana dove domina la moda digitale.

All'interno del maestoso grattacielo è situato il centro di raccolta dati nazionale composto da un'enorme stanza ricoperta di schermi su cui vengono mostrati un'infinito elenco di informazioni.

A vigilare sull'immane mole d'informazioni ci sono due addetti altamente specializzati.

Questi si trovano comodamente seduti su due ampie poltrone di pelle nera e dinanzi a loro ci sono tastiere completamente touch e di ultimissima generazione.

- Chissà se oggi ci sarà qualcosa d'inusuale. - mormora il più minuto dei due addetti.

- Spero sinceramente di no, sai bene che le variazioni comportano del noioso lavoro extra.

- Giusto... ma almeno ci sarebbe l'effetto sorpresa. Comunque, procediamo. - l'addetto scuote la testa e alza il palmo della mano contro uno dei duecento schermi touch che li circondano. Lo schermo reagisce immediatamente e si accende, mostrando un'elenco di complessi dati numerici. - A quanto pare la famiglia Pokéfan continua a utilizzare in modo smisurato il dispositivo meteorologico. Cosa assolutamente senza senso visto che non escono di casa da due mesi e sei giorni. - constata l'addetto mingherlino.

- Di cosa ti sorprendi? C'è la soap opera televisiva in realtà aumentata che ha letteralmente rapito la signora Pokéfan. - borbotta l'addetto più grosso.

- Ah già, Beautiful 6.0... Machobello, mi controlli se “l'eroe dei gabinetti” ha fatto altri post?

- Uh? Aspetta che controllo subito. - l'omone reagisce subito alla richiesta del collega, alzando le mani verso uno schermo e dando vita a una nuova schermata di dati. - Sì, l'eroe conquista ancora. Oggi si è fotografato vicino a un antico gabinetto del duemilasette con copriwater a forma di sfera del drago. Quest'uomo è davvero insuperabile.

- Eh sì, non per niente ha il record nazionale di foto sui gabinetti. - l'addetto sembra ridacchiare mentre preme alcuni tasti touch con sorprendente rapidità. - Allarme! Il signor Vandaddo continua a non alzarsi dal divano. Ricevo segnali vitali in calo costante... credo sia ormai prossimo a lasciare questa realtà.

- Inviamogli qualche pubblicità sulle nuove tecniche di cremazione della ditta “MQV: Muori quando vuoi”. Da questa settimana hanno il 60% di sconto per la morte a domicilio. - blatera Machobello, senza mai separare gli occhi dagli schermi.

- Pubblicità inviata. - annuncia il collega, ruotando il capo verso destra e soffermandosi su un nuovo schermo. - Moliseland è ancora in codice rosso. A quanto pare sono rimasti solo sette abitanti e sono tutte donne.

- La campagna pubblicitaria sulla bellezza dell'accoppiarsi e avere una prole reale non ha avuto effetti?

- Purtroppo no, colpa di “Virtual Life is Better”. Il noto social media con realtà virtuale dove puoi personalizzare e allevare tuo figlio dotandolo di coda, ali, mutazioni genetiche, protesi cibernetiche e quant'altro continua la sua esponenziale crescita. Confermo che tutte e sette le donne di Moliseland sono iscritte a quel social e ognuna di loro è impegnata ad allevare in media sei figli virtuali al giorno.

- Se ricordo bene uno dei loro figli è stato dotato di un'armatura alla Iron Man che se si preme un tasto s'illumina come le antiche luminarie di Salerno.

- Ricordi bene. - l'addetto si sofferma su un'inedito schema di dati e per qualche secondo si ferma.

- Ciottolino non fermarti, l'intera sede ha bisogno di noi.

- Io... sì, ho notato che il signor 56K ha finalmente finito God of War 7 e ha scritto una lunga recensione positiva.

- L'ha davvero scritta lui?

- Ovviamente no, l'ha pensata e il suo casco neurale ha digitalizzato il pensiero e inviato nella rete. In soli otto secondi ha ricevuto duecento like.

- Invia quei dati agli sviluppatori di God of War 7, questi incentivi aiutano il mercato.

- Il mercato, già. - nuovamente l'attività dell'addetto minuto subisce un rallentamento che viene individuato prontamente dagli schemi e dal collega.

- Ciottolino cos'hai oggi?

- Machobello noi siamo qui notte e giorno a elaborare e studiare dati di vite altrui...

- Te ne sei reso conto solo adesso?

- No... pensavo... ma la nostra vita? Anche noi siamo schedati e analizzati, giusto?

- Certamente, posso dire con assoluta certezza che io osservo più schermi di te e risolvo il 3% di problemi in più mentre tu sei più idoneo nella scelta di pubblicità all'interno della vita quotidiana altrui. Tirando le somme, siamo una delle coppie più efficienti in Ultra Italy.

- Pensavo a una cosa... è da diversi giorni che lo penso. Io credo di non avere ricordi fuori da questa stanza. - il tono di voce dell'addetto mingherlino sembra quasi malinconico.

- Sono consapevole di cosa pensi, lo schermo centoquattro me lo segnala da tempo ma confidavo in un tuo risanamento.

- Machobello io non ho ricordi neanche del tuo volto. Non so come sei fatto. - al mormorare dell'addetto gli schermi iniziano a mutare diventando rossi e mostrando un'unico dato in grassetto.

- Ciottolino ti suggerisco di smetterla subito, i dati sono allarmanti.

Ma Ciottolino non lo ascolta.

Con uno sforzo immane, l'addetto ruota il capo in direzione del collega massiccio e finalmente lo vede. - Machobello... tu...

- Ciottolino non lo dire. - il collega non lo guarda, impegnato a fissare gli schermi che sono diventati tutti uguali per segnalare un unico grande problema.

- Machobello noi... noi siamo...

- Ciottolino, stai zitto.

- ...robot.

Ed è subito reset.

Di nuovo.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×