scrivi

Una storia di Jelena

1

Seconda scelta.

Pubblicato il 14 aprile 2017

A volte si sceglie deliberatamente di mettersi al secondo posto, di diventare una riserva, un lasso di tempo destinato a finire.

Ma ti accorgerai che al profumo dei tuoi capelli preferisce quello dell'ammorbidente che usa sua moglie, che ai vestiti in terra preferisce quelli stirati e riposti ordinatamente nell'armadio. Sarai solo un caffè veloce in un bar fuori città, una camera di un hotel pagata in contanti, sarai in tutti i "domani glielo dico". Anni passati a credere che ogni sera gli confesserà che ti ama, che il loro matrimonio è finito da tempo e che lei lo ha trascurato, finchè non ti addormenti sul divano con un sogno mai cominciato. Rimanderà il vostro weekend a Firenze perchè suo figlio ha la febbre, poi avrà un impegno di lavoro e poi ti sibilerà al telefono di non stressarlo con le chiamate.

E tu hai scelto di essere tutto questo, di essere un gomitolo tra gli artigli di un gatto, di essere illusa ancor prima di sperare.

Le tue amiche te lo avevano detto che non dovevi metterci il cuore, che sì, potevi divertiti quel tanto che bastava a farti sentire desiderata, brave consorti,nei loro matrimoni posticci, guardano ansiose l'orologio e sperano che i loro mariti non rincasino un minuto dopo del consueto.

Prometterai a te stessa milioni di volte che questa sarà l'ultima volta che lo vedi, che cambierai numero, che cancellerai le foto ed in Toscana ci andrai con tua sorella, e sarai felice anche senza di lui.

Ma appena glielo comunicherai lui ti guarderà con occhi pieni di un sentimento che sceglierai di scambiare per amore e berrai l'ennesimo caffè nell'ennesimo bar fuori mano, gli farai promettere di prendere coraggio e lui ti giurerà che lo farà la sera stessa, che ora è pronto, che non vuole perderti. Lo sai già che mente, sai che questa sera mangerai controvoglia un piatto pronto aspettando una telefonata che non arriverà, dandoti della stupida ancora ed ancora.

E' strano decidere di diventare un'ombra e poi non riuscire a riprendere una propria forma, una propria dignità. Lui starà anche tradendo la donna che ha sposato, ma tu stai tradendo te stessa. E tra i due la vigliacca sei tu.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×