scrivi

Una storia di MirianaKuntz

Paura-coraggio

Quello che fa paura al cuore.

Pubblicato il 06 dicembre 2017 in Storie d’amore

Tags: coraggio insieme introspezione mani paura

0

C’è che a volte si ha paura, e non si sa dove andare: paura degli scheletri nell’armadio, e a volte dell’armadio stesso, un armadio che se guardi bene riesce ad essere pure vuoto. A volte si ha paura anche quando si ha coraggio, paura l’attimo prima di un bacio, quando alzi la testa e incroci gli occhi su una strada con tre vie d’uscita, ma solo una che porta nel posto che volevi vedere. Paura il secondo dopo aver dato quel bacio, perché non sai cosa starà pensando di te, e non sai neppure cosa stai pensando tu, in mezzo a quel casino freddissimo, dove l’aria fredda che entra da fuori non riempie i polmoni in riserva, ma li restringe ancora di più. A volte hai paura di –scioglierti- dentro perché ogni volta che l’hai fatto, poi hai preso uno schiaffo che ti ha portata allo stato solido, e allora ti sei abituata al ghiaccio –marmificato-, quello che non lascia passare mai niente, quello che tanto se ti fanno del bene è ok, e se ti fanno del male è ok comunque. Ghiaccio che ti spegne la luce degli occhi, e ti blocca le braccia, che poi alla fine smetti di abbracciare, e se abbracci è solo un pezzo di carne che si apre e accoglie, un po' meccanicamente. Si ha paura del silenzio, quando porta via tutto, e quando invece sembra presagire una mancanza folle e smisurata, che si traduce in una ricerca fittissima di mani. Paura quando piove e hai dei vestiti leggeri, quando sulla strada per tornare a casa noti la sua macchina parcheggiata lì accanto, e non sai dove nasconderti: perché hai finito le parole, e le scuse, e il coraggio. Si ha paura di una parola di troppo che fa un mezzo casino, che ti sfascia le rotaie di un treno perfetto, e quando invece non ne hai più, tanto da sentirti un cassetto senza maniglia e senza calzini, tanto che alla fine ti abitui a non parlare, e la gente non ti riconosce più. Si ha paura di quelle sere dove hai troppo freddo e troppe speranze: che vorresti sentire le braccia tirarti al suo corpo, e i piedi cercarsi, e i capelli spargersi sul cuscino gelato che poi diventa più caldo, e ascoltare il respiro –da notte- e i sogni incoscienti rimbalzarti poi addosso, e lungo le braccia. Si ha paura quando nessuno ti crede, quando inizi a valere meno di niente, quando ascolti mille parole ma non sai quali tenere a mente, perché conoscerai le bugie e ne avrai tremendamente paura. Si ha paura dei sogni che non si avverano mai, che sei stata lì a desiderare per ogni compleanno, fine dell’anno, e stelle cadenti: che ti ripeti quello che vuoi in successione di tre, con la stessa cadenza e con gli stessi occhi annacquati. Si ha paura del tempo che ti trascina nei guai, che ti scuoti le tasche e non ci trovi neanche un soldo, che non sai come pagare più niente, e non sai come pagare a te stessa il peso di quella sciagura: che non sai da chi andare, perché hai imparato a star zitta. Si ha paura di quell’amore che –brucia o che gela- perché non sarà più tiepido niente, perché sarà forte davvero e a volte leggero, ma sarà difficile averlo sul comodino, o dentro la testa, perché troppo grande e fuori controllo. Si ha paura del buio, quando poi sei da solo, quando tenti di trovare una mano, e ne trovi persino due, che hai paura di lasciarla cadere nel vuoto, e intrecci le dita, e senti il profumo aggrapparsi alla pelle, e non hai più voglia di andare via, ma con tanto coraggio metti il cappotto e cammini, poco più in là prima che qualcuno ti veda.

Ma in fondo hai quella –paura-coraggio- che ti fa correre giù per le scale, cercare in mezzo alla gente, toglierti tutti i vestiti e mostrare il tuo cuore. Quella paura-coraggio che non ti fa tremare, ma ti tiene sveglia abbastanza da non pensare più a nulla, nemmeno ai guai e ai pericoli, ma solo ai suoi occhi con in torno solo un bel niente.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×