scrivi

Una storia di SalvatoreGuadagno

logo sfide intertwine

Questa storia partecipa al contest
Essenziale 2049

2

A cavallo di due mondi . . .

Il futuro in un battito di ciglia!

Pubblicato il 11 novembre 2017

E' tarda sera, dal mio attico al settecentoventesimo piano guardo il cielo stellato. Le stelle sembrano sorridermi e ironicamente dire che persistono nell'universo, non sono state modificate dall'uomo, sono le stesse della mia infanzia. Sotto di me la città pullula, siamo nel 2049 e queste auto moderne sembrano enormi uccelli che librano nel cielo e atterrano quando incontrano uno ostacolo. Tutto è silenzio, non esistono più i clacson rumorosi perchè le auto sono dotate di sensori luminosi che avvertono la loro presenza. Rientro in casa e mi stendo sul divano davanti al mio quadro TV con l'intenzione di calarmi nel ruolo di Indiana Jones, il mio personaggio preferito e farmi travolgere dalle sue avventure. Dopo due ore di inseguimenti, sfide con stregoni, scoperte di tesori nascosti esco vincente dalla mia TV con addosso ancora i vestiti di Indiana Jones. Mi guardo divertito e lancio il cappello sul letto. Che serata ragazzi stasera! Ogni sera è diversa dall'altra e vivo delle emozioni intense assumendo ruoli diversi, a secondo del mio stato interiore, nei film da me preferiti. Che evoluzione ha avuto il mondo dal 2017 fino ad ora; ho assistito ad un capovolgimento sensazionale. Anche la nascita è stata modificata, non esiste più che un bambino nasca, come si diceva un tempo, in modo naturale. Oggi basta andare in un centro di clonazione, insieme alla propria compagna, o al proprio compagno e prenotare un bambino con le fattezze di entrambi; dopo poco tempo lo si può ritirare. La famiglia di un tempo neanche a parlarne, pochi se la ricordano e molti la rifiutano: ognuno decide di vivere con chi ha più affinità per cui quasi sempre dello stesso sesso. Si il nucleo della società è costituito ormai da unità gay che vedono anormali i rapporti costituiti da un uomo e una donna e alcune volte li pregiudicano. Gli uomini non possono dirsi tali perchè si modificano nel tempo della loro vita, per qualche anno stanno bene nei panni maschili ma poi decidono di passare in quelli femminili e viceversa. E basta un niente, ci sono tanti centri di modifiche sessuali dove la mattina entri con le caratteristiche maschili e la sera ne esci con quelle femminili. Mi viene spontanea una risata al pensiero di un tempo quando anche io davo la priorità al mio cuore, agli affetti, alla mia famiglia. Oggi non è più così . . . l'essenziale in questo mondo ultramoderno è non perdere mai il difetto di pensare. Il cuore sta chiuso in una roccia mentre il cervello si è triplicato dando vita ad innumerevoli stimoli che io definisco fantascientifici e mi inchino davanti a questo potere dell'intelletto. Poi rifletto, mi giro intorno quando vado a lavoro col mio filobus volante ed intorno a me vedo tutte le persone immerse nei loro pensieri ma inevitabilmente soli. Interagiscono con i telefonini con i quali sono a casa, a lavoro e in tanti altri posti contemporaniamente; si organizzano le loro serate hot come tanti automi senza coinvolgimenti emotivi. Certamente il loro pensare sempre, in qualunque circostanza li rende liberi ma asettici, privi di emozioni ed io li guardo provando per loro una gran pena. Mi ritengo fortunato perchè una parte della mia vita l'ho vissuta nelle vecchie tradizioni, oggi mi sono evoluto anche io, facendomi travolgere da questo fiume esplosivo di cambiamenti repentini; ma quando entro nei miei eroi mi sento importante, unico, sensazionale e mi reputo un prescelto. Mi immagino come un gigante con un piede nel mondo tradizionale e con l'altro in questo mondo fantascientifico e sotto di me tutto un turbinio di innovazioni tecnologiche che trasformano ogni cosa. Alzo gli occhi al cielo conpenentrandomi in questo immenso infinito e mi sento umano.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×