scrivi

Una storia di katiapangrazi7

1

Il 'Premio DMF 20° Caravaggio' al maestro Igor Borozan

Decima Musa Firenze premia gli artisti con un evento straordinario

Pubblicato il 10 novembre 2015

Caravaggio uccide Ranuccio

Per celebrare il 20° anniversario dell'associazione i Presidenti, Silvia Del Secco e Alberto Frosecchi, hanno salutato la città di Firenze, il pubblico, le autorità cittadine e la stampa, presentando gli eventi più importanti organizzati in passato, artisti e personalità che hanno partecipato e collaborato, i momenti più interessanti e naturalmente il calendario degli eventi 2015/2016. Decima Musa Firenze organizza una serata spettacolo che si è svolto il 29 settembre 2015 presso lo Chalet della SMS di Rifredi.

Dal 2014, dopo sette anni di attività in Lombardia, Decima Musa ha riportato la sua sede e lo

svolgimento della sua attività a Firenze, città nella quale fu fondata, tra i promotori del "ritorno" di DM a Firenze ilil Professor Roberto Cordeiro Guerra, avvocato e docente all’Università di Firenze e Artisti. Presente alla premiazione anche il Decano Generale della confraternita vaticana.

a Caravaggio - Feniglia

Un programma ricco e variopinto composto da alcuni intermezzi teatrali dal vivo, la proiezione di alcune performance di musica e belcanto e naturalmente la premiazione degli ospiti, nomi riferiti ai temi trattati, ai quali sono stati consegnati i Premi per DMF 20°.

Dopo il prestigioso Premio San Valentino Oro per l'Arte ricevuto nel 2008, Borozan aggiunge un'altra importante onoreficenza con il Premio Decima Musa Firenze.

E proprio per l'originalità della sua attività artistica, il valore delle sua intensa opera dedicata a Caravaggio, la sua preziosa partecipazione alla Convention dedicata al Maestro tenutasi presso la città di Caravaggio nel 2013 il nome di Borozan è stato insignito del Premio Decima Musa Firenze 20°. Un ulteriore riconoscimento che avvalora l'incessante e caparbio iter artistico di Borozan.

Anima di Caravaggio

Il suo "percorso caravaggiesco" ha inizio nel 2009, l'anno seguente Borozan realizza due camicie giganti, una esposta nello scenario mozzafiato di Forte Stella che sovrasta maestosamente la Feniglia a simboleggiare appunto Caravaggio e una esposta presso il Teatro di Terni a simboleggiare Ranuccio Tommasoni il nobiluomo ternano morto per mano di Caravaggio in uno scontro avvenuto a Roma per motivi di gioco. «Sole e ombra di Caravaggio» di Borozan, per questo suo connubio, fu inserito nelle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con lo slogan «Italia tesoro d'Europa».

Porto Ercole - il Maestro e l'Orata

Il viaggio continua per tappe a Roma, Madrid per approdare proprio nel luogo di nascita del grande pittore Michelangelo Merisi, a Caravaggio nel 2013. Qui la camicia gigante di Borozan viene accolta con orgoglio proprio nella casa natale di Caravaggio e il suo nome inserito nell'Archivio Storico del Comune.

copertina del libro "Abbozzo Pittorico"

Nel 2014, sempre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la camicia gigante dedicata a Caravaggio, insieme a quella ispirata a El Greco, viene esposta presso presso le rocche di Ferentillo a testimonianza della grandezza dei due grandi maestri pittori del "tenebrismo".

Le molteplici opere pittoriche ispirate a Caravaggio sono inserite e catalogate nel libro "Abbozzo pittorico" edito nel 2009. Elegante e sobrio contenitore che raccoglie schizzi e sensazioni presi al volo e poi rielaborate in atelier.

il maestro Borozan
Nella mente di Caravaggio

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×