scrivi

Una storia di samanthabenussi

2

Mantieni la tua integrità

Chiunque punta a cambiarci, renderci copie in una società che non accetta il diverso.

Pubblicato il 05 marzo 2017

"È meglio essere odiati per ciò che siamo, che essere amati per la maschera che portiamo." vorrei iniziare citando questa frase di Jim Morrison.

Ho scelto questa sua citazione per farvi capire che questa società, come la maggior parte delle persone che ci circonda, cerca di imporci dei limiti, di stanziarli, come se non potessimo oltrepassarli. Ci dà dei criteri su come vestirci, cosa dire, cosa fare e come farlo, ci sussurra, nel tempo, di indossare una maschera, rendendoci copie. Diventare uguale agli altri che senso ha?

Perché c'è questo impellente bisogno di rendersi uguali alla massa, agendo come chiunque altro? Cosa c'è di male nel diverso?

Toglietevi questa dannata maschera che la società vi ha incollato al viso, distruggete i muri che essa stessa ha costruito nel vostro cervello, siate voi stessi!

So bene che sia più semplice seguire gli altri, perché andare nel senso opposto è come andare contro corrente e tutti sappiamo che questa è davvero potente e chiunque tenti di andarci contro si graffierà, si ferirà notevolmente.

Dovete togliervi dalla testa questa idea che l'essere diverso significhi 'essere sbagliato' perché non capisco davvero cosa ci sia di sbagliato nell'essere se stessi.

Toglietevi dalle spalle questo macigno enorme chiamato "stereotipo" perché vi sta facendo del male e se non lo capite ora, vedrete quanto vi consterà caro nel futuro non aver almeno cercato di differenziarvi dagli altri ora.

"Mantenete integra la vostra moralità; distruggete ogni limite."

Restate costanti a voi stessi, non fatevi condizionare dal giudizio altrui, non fatevi ferire da queste chiacchiere. Combattete, imponetevi se credete sia giusto, non temete le persone che vi si scaglieranno contro, voi continuate per la vostra strada.

Questa sarà piena di ostacoli ma, almeno, voi avrete la consapevolezza che siete stati voi stessi, pensando con la vostra testa, senza indossare i panni di qualcun altro o usando il cervello di qualcuno.

Vi assicuro che sarà dura, sarà un percorso complicato, intricato, pieno di ostacoli e intemperie, vi ferirete e da soli vi rimettere in sesto, con il tempo. Vi assicuro però che alla fine del percorso ci sarà la più grande soddisfazione di tutte: voi stessi.

Che a dirla così sembra una cosa stupida, davvero sciocca, ma non è così. Perché non ce ne rendiamo conto ma siamo influenzabili, cerchiamo di somigliare a chi ci circonda, chi ci sembra d'esempio, spesso sbagliando ed è questo che ci frega.

Facendolo inconsapevolmente non ce ne rendiamo conto, ma siamo l'insieme di piccoli pezzi presi da ogni persona che ci circonda e, a cui frequentemente teniamo.

Ora, abbiate l'etica morale di iniziare a togliervi questi pezzi, soffrendone, ma capendo che vi hanno condizionato in tutto questo tempo e, prima i pezzi svaniranno, prima vi sentirete liberi e capirete che infondo è meglio restare coerenti a se stessi, che cercare di sembrare qualcuno che non siamo.

Toglietevi dagli occhi questo velo che vi annebbia la vista, strappatelo perché vedete ciò che volete vedere, senza scrutarne la realtà che vi circonda, non capendo che voi avete fatto parte di questo gioco fin troppo a lungo, senza cambiarne le regole.

Non abbiate paura di esprimervi, di essere ciò che siete, urlate al mondo chi siete e quanto valete. Date a tutti una motivazione per essere la loro ispirazione, il loro idolo, la persona a cui ispirarsi.

Ora sta a voi, uscite dal guscio, spogliatevi di incertezze, stereotipi, pregiudizi e andate a dimostrare a tutti quanto è liberatorio essere se stessi.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×