scrivi

Una storia di Intertwine

7

Intervista a Emanuele Visciglio: migliore autore di ottobre.

Pubblicato il 24 novembre 2016

Nel mese di ottobre su Intertwine sono state introdotte le classifiche e, come promesso, il vincitore è stato intervistato per permetterci di conoscerlo meglio.

Il Migliore autore del mese di ottobre è stato Emanuele Visciglio, un giovane studente universitario della provincia di Napoli con la passione della scrittura, del cinema e dei fumetti.

Conosciamolo meglio in quest’intervista.

"Le mie più grandi fonti di ispirazione sono due: la notte e il passeggiare".

Ciao Emanuele, sei il primo autore ad essere premiato nelle nostre classifiche e quindi prima di tutto complimenti per le tue storie che tanto seguito hanno avuto sia sul nostro sito che sui social network. A parte l’emozione per il premio, che immaginiamo sia tanta (scherziamo!), qualche dichiarazione da fare? Una dedica particolare?

Prima di tutto ringrazio lo staff di Intertwine per avermi dato questa grande opportunità di pubblicare e pubblicizzare i miei lavori su questa piattaforma innovativa.

Una dedica speciale ovviamente va a quelle persone che, da sempre, hanno creduto nel sottoscritto. Un ringraziamento particolare va alla mia famiglia, che mi è sempre stata accanto in ogni piccolo passo fatto in questo strano ma fantastico mondo della scrittura.

Sei stato uno dei primi a scrivere su Intertwine e sei uno degli autori più proficui.

Un ricordo che ti lega alla nostra piattaforma?

Tre anni fa, più o meno, grazie ad un amico, venni a conoscenza della piattaforma Intertwine. Mi chiese se avessi materiale disponibile da pubblicare su una nuova piattaforma di scrittura creativa. Ricordo che proprio in quei giorni avevo appena concluso la mia prima raccolta di mini-racconti e poesie, dal titolo #25, e decisi di pubblicarlo totalmente online su Intertwine.

Due giorni dopo fui invitato dai ragazzi dello staff per un caffè in ufficio.

Ho un ricordo stupendo di quella giornata in cui conobbi il fantastico gruppo della startup.

Nei loro sogni, nei loro progetti rividi perfettamente la fotocopia dei miei.

Essere stato uno dei primi utenti è per me, ancora oggi, un onore indescrivibile.

Bisogna viverlo per comprenderlo.

Raccontaci qualcosa di te al di là del lato prettamente autoriale. Cosa fai nella vita? Hai dei progetti che porti avanti?

Io nella vita, oltre ad essere un appassionato di scrittura, sono un editor di video, in gergo l’ “uomo dei montaggi”. Lavoro ad una piccola produzione audiovisiva, in società con un grande amico, e per varie aziende della zona.

Studio inoltre "Lingue e culture dell’Europa e delle Americhe" all’Università di studi l’Orientale, un curriculum che ha temperato il mio stile di scrittura, sempre più vicino alla cultura letteraria ispano-americana.

Le tue storie sono molto diverse tra loro: ce ne sono di divertenti come “Tipi di esami” e altre più crude e violente come “Billy the kid”. In quale genere ti riconosci di più e qual è la storia a cui sei più legato?

Tra i “Tipi da Esami” e “Billy Marshall” detto The Kid c’è un legame inscindibile che io amo chiamare “radice”. Alla base dei due racconti c’è la realtà attraverso la mia attenta osservazione.

Nel primo abbiamo la distorsione della realtà in chiave ironica, mentre, nel secondo, la riproduzione nuda e cruda di essa.

La storia a cui sono più legato non è una storia, ma l’identità descritta in quest’ultima. Sto parlando ovviamente di Billy: un orfano senza identità, arruolato in un esercito segreto che si serve di minorenni per combattere il terrorismo.

Copertina di Billy-The-Kid.

L’intreccio nasce quando il protagonista viene a conoscenza dei veri scopi della cospirazione (MoW) e decide di dare la sua vita pur di distruggerla:

“E’ dura essere un assassino quando c’è qualcuno che ti vuole morto”

Sono molto legato a questo noir poiché in Billy vive il disagio di ognuno di noi: condottieri invisibili in una società "bacata".

Hai un genere e uno scrittore preferito? Ultimo libro letto?

Non esiste un genere che preferisco, ma ultimamente sono letteralmente attratto dalla letteratura ispano-americana, infatti, la mia ultima lettura, “Dell’amore e degli altri demoni” è proprio di uno dei maggiori esponenti del realismo magico: il premio Nobel Gabriel Garcia Marquez.

Se dovessi scegliere un regista a cui proporre un tuo soggetto cinematografico, chi sceglieresti?

Oh Dio! Che bella domanda. Tanti nomi sfiorano la mente, ma, mettiamola così, le mie radici vengono prima di tutto, e forse uno dei miei sogni più grandi è quello di lavorare con Paolo Sorrentino.

I motivi sono vari: in primis il premio Oscar è di sangue partenopeo come il sottoscritto e in secundis, altri 800 motivi legati alla sua professionalità, alla sua tecnica, al suo concetto di fare cinema.

Da cosa trai maggiormente ispirazione per le tue storie?

Le mie più grandi fonti di ispirazione sono due: la notte e il passeggiare.

Nella notte la mia voglia di creare si espande. Il mio cervello raccoglie e cataloga i temi che vorrei affrontare, i plot che vorrei sviluppare. Al mattino, equipaggiato di cuffie e musica ad altissimo volume, riesco ad emulare le idee confuse, raccolte durante la notte, e darle un ordine per poi costruire una storyboard.

Copertina di "Tipi da esame"

Hai già in mente la tua prossima storia, di cosa parlerà?

Tra i miei progetti futuri c’è sicuramente la conclusione del primo Episodio di B.T.K e, inoltre, proprio in questo periodo sto lavorando ad una sceneggiatura per una graphic novel a puntate dal titolo “Red Moon”.

Come pensi ti sia servita finora e come ti servirà la nostra piattaforma per la tua carriera da autore/scrittore?

Intertwine è un’ottima piattaforma di scrittura. Quando scrivo i miei racconti su Intertwine provo la stessa serenità di quando scrivo a mano su quaderni volanti, la stessa libertà di espressione.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×