scrivi

Una storia di Masichelosai

Hanno contribuito

0

Parlare senza filtri

è difficile parlare senza filtri alle persone che conosciamo. di solito mentiamo

Pubblicato il 10 luglio 2015

2

Quante volte te l'avrò ripetuto che sei straordinario?

Tu e chi tha fatto credere che la vita non ti ha donato nulla

Ci sono parole che ti tolgono vita e altre che ti allungano i respiri.

Tu, ad esempio, da quando mi hai incontrato hai ricominciato a sincronizzarli.

Con me e le mie nuove parole.

Il vecchio l'hai riposto in un becero cappello affusolato ben riposto nel guardaroba.

Quello strapieno di inutili cianfrusaglie merita una bella ripulita.

Quello del cuore lo stiamo sistemando.

E' senza filtri che si smette d'incontrarsi altrove.

Noi ci siamo riconosciuti dentro, senza darci appuntamento. Ad un'ora imprecisa di un comune giorno

ci siamo presi a braccetto il cuore e gli occhi.

In mezzo a un vuoto di parole e un pieno di emozioni.

Ci eravamo trattenuti insieme il tempo del silenzio.

Io l'avevo sbattuto contro un muro di pensieri stanchi.

Tu fra le trine spumose di un mare ribollente.

Alle radici di sillabe storte a avvizzite, abbiamo riscoperto i suoni e le musiche.

E pensare che l'avrei lasciato senza carica l'orologio allora.

Adesso no! Non saprei farne a meno!

Minuto dopo minuto tu ti riavvolgi e io mi lascio abbracciare.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×