scrivi

Una storia di EmanueleVisciglio

5

VESUVIUS BULLS

Storia di un trio alternativo al CanYouMakeit16

Pubblicato il 19 febbraio 2016

Cosa fareste se vi catapultassero in una realtà perturbante, e per perturbante intendo il concetto freudiano del termine: tutto ciò che non fa parte del nostro vivere, di ciò che cataloghiamo come casa. E dovreste raggiungere un capo estremo, opposto avendo a disposizione un numero (x) di lattine di Redbull come unica moneta di scambio? Ve lo dico io, impazzireste totalmente.

Quando il mio amico Alessandro, due settimane fa mi telefonò per porgermi questa domanda, io, d'impatto, iniziai a ridere nevroticamente. Dopo quel primo sintomo d'isteria compresi quanto fosse importante, per un ragazzo della mia età, mettersi alla prova.

Presi un secondo per pensarci su e poi chiesi ad Ale

- Cosa ci serve?

Lui sorrise di gioia

- Un fottuto nome, un logo pacchiano ed un video presentazione

- Per quando?- domandai

- Per il 25 febbraio abbiamo tutto il tempo.

Beh! Il trio era pronto, composto nella maniera più equilibrata e strategica possibile:

Alessandro, Studente di medicina, sulla carta d'identità c'è scritto nato a Napoli, pochi ancora ci credono, Ale è biondissimo, ha gli occhi azzurri ed ha la pelle più bianca di un norvegese. Il suo ruolo nel gruppo è quello più importante, la sua razionalità, paragonabile solo al Dottor Manhattan dei Watchmen, e il suo senso d'orientamento, ci aiuteranno a non perdere mai ne la rotta ne l'obiettivo. Ale è il nostro LOGISTIC MANAGER. (oltre al fatto che è quasi medico, ed averlo sempre nei paraggi farebbe star tranquillo me e soprattutto mia madre).

Roberto, Laureato in qualcosa in economia (me lo ha detto anche un paio di volte, ma non lo ricorderò mai precisamente), studente magistrale in qualcosa sul marketing.

Roberto soffre di una grave fobia, quella opposta alla xenofobia, lui adora le persone che non conosce, perchè già sa che ben presto le conoscerà, anche solo per il gusto di scambiare due chiacchiere davanti una birra.

Secondo il mio umile parere è un ragazzo molto avanti per quanto riguarda la comunicazione: è social (sul web) quanto un paio di sandali da francescano, ma sul face to face ha pochissimi rivali. La sua concezione di realtà sociale è molto rigida, ci potranno essere ottomila aggiornamenti negli anni a venire, quattrocentomila nuove startups, ventimila nuove piattaforme web, lui resterà per semper fidelis solo alla sua testa, alla sua giacca di pelle e alla sua Harley Davidson. Roberto è il nostro SHOWMAN (avevo escluso il fatto che è anche figo)

Ed infine ci sono io, Emanuele, studente di lingue e culture all'Orientale. Al contrario di Roberto, non è che soffro di xenofobia, anzi, però io sono un po' abbastanza, tanto...beh! lo ammetto. Sono un fottuto schiavo dei social.

Sul banco dei testimoni a mia difesa però ci sono il mio lavoro e la mia passione.

Faccio parte di una giovanissima produzione di materiale audiovisivo (e nessuno te lo ha chiesto!). Ed oltre a sparare cazzate sul web, sono una persona che si lancia un po' a fare tutto. Coraggioso? Io direi più insano (se non coione). Il mio ruolo nel trio è quello del DIRECTOR pronto a documentare tutto. Ma proprio tutto.

Il trio c'era ma aveva bisogno di un nome originale, qualcosa che richiamasse la nostra Napoli, noi che siamo figli del Vesuvio, e qualcosa che legasse noi al marchio di fabbrica austriaco.

Dopo nomi come The Italian Stallion, ACOC (A cup o coffe), Pizza Connection, abbiamo optato per i VESUVIUS BULLS ( che non è migliore degli altri però suona bene se lo ripetete ad alta voce tre, quattro volte).

Prodotto anche il logo mancava solo il video per completare la nostra iscrizione.

Precisamente era il 13 febbraio, il Napoli avrebbe giocato quella sera una delle partite più ansiose della storia, pensate, un film di David Lynch a confronto è un capitolo dei Scary Movie.

Quel giorno Alessandro, il nostro mental coach, venne a conoscenza del fatto che avevamo giusto 24 ore prima della scadenza del contest (What a fuck?). A quanto pare c'era una prima scadenza il 14 febbraio per le iscrizioni ed un'ultima il 25 (la famosa scadenza del 25 già citata) per terminare le votazioni.

E quindi, realizzammo di avere 24 ore per stilare una giusta sceneggiatura, fare le riprese, il montaggio, la post-produzione, la compilazione dei moduli...potrei continuare all'infinito.

"Un'idea, un'idea, ci serve un'idea" nel salotto di casa di Ale cercammo di unire le nostre menti per trovare la storia giusta per il nostro application video, finchè, al nostro Roberto ne venne una GENIALE!

- E se raccontassimo la verità?- disse

- Spiegati meglio- risposi

-Stiamo facendo il video di presentazione il giorno prima della scadenza perchè lo abbiamo solo scoperto 24 ore prima la scadenza?- ed inizia a muoversi per la stanza come lo Spielberg partenopeo, anche se mi ricordava più Tony Pagoda mentre enunciava la sua teoria

- Allora scena 1, Alessandro mi chiamerà mi dirà la scadenza del video è domani corri da me subito, io starò facendo qualcosa di importante, mollo tutto, salgo sulla mia moto e corro. Poi chiamerà te Manu e tu starai sul cesso mentre leggi qualcosa però nella prima ripresa non si deve capire, deve semplicemente sembrare che stai leggendo, con musica classica di sottofondo

- E poi mi telefona Ale ed io cado con le braghe calate?- domando eccitato

- Sì! Bravo! poi arriviamo qua di corsa, durante l'ingresso singolo ci sarà un fermo immagine ed usciranno i nostri dati. Alessandro sbraiterà qualcosa con la ripresa verso il Vesuvio

- E poi vi lancerò le lattine della RedBull e brindiamo insieme- disse Ale

- Fermo Immagine, logo: VESUVIUS BULLS CANYOUMAKEIT16- concluse Roberto con una posa plastica fantasmagorica.

Gioimmo come delle quindicenni che hanno appena ricevuto per regalo un biglietto per i One Direction.

Il giorno dopo, giusto 29 minuti prima della chiusura del contest, riuscimmo a presentare la nostra candidatura. Ora per passare le nazionali ci occorrono tanti voti per restare tra i primi 40 in Italia. Successivamente una giuria di esperti visionerà le candidature di questi 40 e solo 10 partiranno per il CANYOUMAKEIT16.

Speriamo vivamente nell'aiuto di tutti fino al 25 febbraio. Questo è il link del nostro video di partecipazione: http://www.redbullcanyoumakeit.com/applications/6651/

Se volete supportarci basta un click sul tasto mi piace sotto al video.

Scena presa dal video

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×