scrivi

Una storia di Deboracca

5

Ti eri steso dove riposano le parole che non pronuncio..

storia poetica

Pubblicato il 26 febbraio 2014

9

Poi d'improvviso non sapevo dove cercarti.

Ho provato tra le lenzuola che quella mattina il sole aveva riscaldato,

ho provato a cercarti tra le pagine di un libro che non aprivo da anni,

ho provato a cercarti nel silenzio di un cuscino quando cade, distrattamente, giù dal letto.

Poi sei arrivato.

Ti eri steso dove riposano le parole che non pronuncio,

le hai sgualcite e io le ho stirate con la pazienza del silenzio.

Non volevo dirtelo per paura che rimettessi in ordine le lenzuola e chiudessi la finestra.

Il sole avrebbe dovuto riscaldare il posto dove tu ti eri sposato...

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×