scrivi

Una storia di Elisofia

Hanno contribuito

19

Lettere a chi amiamo

Lettere a chi amiamo...

Pubblicato il 30 giugno 2014

6

Lo scintillio della legna che ardeva al fuoco, il vino rosso, corposo, un po amaro, noi, i tempi passati che uscivano dalle polaroid sparse sul tappeto. Quanto tempo avevamo perso, quanto tempo ci aveva separati, perduti, uccisi. Non bastó l' amore, illusi coloro che credono a ciò, è forse una vergogna? Bisognerebbe arrossire, davanti a chi oggi, curiosamente mi domanda :" perchè avete permesso ció?" e il respiro si blocca, mi infurio come un diavolo, perchè non capiscono, giudici sentenziosi pronti a emanare verdetti : "non siete stati bravi" dicono, pensano, e farneticano senza riflettere quelle stupide frasi di circostanza.

Coloro che credono ció, che ritengono che basti solo l' amore, non solo sono finti sognatori prigionieri di fiabe per bambini, peggio, non sanno cosa dire amare.

E se loro non sanno, come pretendono di dispensare consigli e di cercare di individuare gli errori di una storia ormai finita?

Le persone sono tempo, sono sorrisi, le persone sono dolore, ricordi, passioni, le persone sono speranza, sono il vecchio, sono idee, sono tenacia, sono forza, le persone sono obiettivi, affetto, le persone sono parole, sono il nuovo, sono lo spirito....

E voi, voi che vi cullate nella convinzione che solo l'amore basti a tener uniti due cuori, tacete, almeno con me, con la mia storia che ad oggi ancora piango sola, bevendo vino davanti ad un camino acceso.

7

Amore mio, sono stanca, la forza non mi assiste, neanche la testa, ho voglia di dormire, di volare serena nelle nuvole del cielo. Qualcuno che non nomino mai, mi ha dato un tempo, è finito, e sento di averlo speso nel migliore dei modi. Non preoccuparti di nulla, perchè io vivrò negli occhi dei nostri figli, nelle foto sul comodino, vivrò in quella casa comprata a rate , in quel lavoro che tanto amiamo, vivrò nella tua testa, nei ricordi. Io vivrò con te, con voi. E tu, mi sentirai vicina, sempre, te lo prometto. Ma in questa vita non posso più vivere, non sono più io, l' alieno non mi permette di farlo, mi mangia, giorno dopo giorno senza pietà, ha vinto lui, è stato più forte, perchè vile e meschino, ma lui non conosce l' amore, morirà con me, ma non con il mio ricordo.

Ricordati di essere puntuale quando andrai a prendere i bambini a scuola, non dargli troppa cioccolata a merenda anche se te la chiederanno, baciali spesso, da parte mia soprattutto, parlaci, rispondi ai loro dubbi, insegna loro il bene e il giusto e cresceranno forti. Ricordagli sempre che la mamma è nel loro cuore, fai in modo che non si scordino di me. Cerca di farli crescere nell' amore e nella saggezza, infondi loro le parole chiave della vita e poi falli camminare da soli, non aver paura di perderli, ritorneranno sempre, ne sono sicura. Per ciò che riguarda te, amore mio, grazie, grazie per avermi guardata nonostante fossi calva, per aver fatto l' amore con me nonostante le mie debolezze, per essere stato di compagnia nelle notti insonni, per aver lottato con me contro l' alieno che porto dentro. Grazie per avermi scelta ogni giorno nonostante le difficoltà e ciò che ci divideva, grazie per aver creduto in questo amore così buffo e strampalato, grazie per esserti buttato tra le mie braccia e soprattutto per aver aperto a me le tue. Promettimi che sarai forte, lo sei, credi in te, ce la farai, ne sono sicura. Nei momenti di debolezza guarda i nostri figli e sarai sereno. Ama, la vita ha il suo profumo, canta ogni giorno, per me, per te, per loro. E se vorrai perderti in qualche maledetta notte, fallo, non ci sarà niente di sbagliato, e quando avrai voglia di fare l' amore con me senti il mio profumo, chiudi gli occhi e lasciati andare, mi sentirai nel cuore. Non ricordarmi in un letto stanca, ricordami viva, sorridente, allegra, ricordami innamorata dell' amore e della vita, ricordami puntigliosa e testarda, amante delle poesie e delle parole soavi, Ricordami e non ti sentirai solo.

5

Aforismi e pensieri :

1.L' amore è il completamento della vita di ogni uomo, ed è solo dopo aver imparato ad amare che impariamo a vivere.

2.Divora la vita, sogna, canta, amala, fallo con l’anima, sempre…

3.Siamo talmente tanto disperati nella ricerca di qualcosa che spesse volte omettiano di essere solamente degli osservatori distratti...

4."Non é mai troppo tardi" è l' ennesima illusione che amiamo darci.

Dovremmo maturare la consapevolezza del fatto che ogni cosa non gode del carattere di eternità e che "l' essere in ritardo", nella maggior parte dei casi, non è una condizione rimediabile

5.Il miglior posto dove fare l' amore è la testa

6.Il sole e la luna si guardano solamente nell’ incertezza del tramonto

7.Quante cose avremmo imparato noi, se solo avessimo voluto crescere ancora insieme

8.Nessuno ha l' intenzione di mettere qualcun altro sul banco degli accusati, sono gli stolti a garantirsi da soli il posto su quello.

9.Non si è mai abbastanza folli in una vita che respira con affanno l' aria del vero.

10.Lo stolto si allontana dalle passioni, il saggio le vive consapevole del fatto che talvolta feriranno

11.Non c'è troppa differenza tra un treno preso ed uno perso, ma questa è solo stupida grammatica

12.L' arido silenzio divenne nota, e la nota, musica.

13.Nella vita conta sempre e solo sulle tue gambe, possibilmente non aprendole

14.Se la tua vita va a puttane prega almeno siano pulite ed economiche

15.Si trascina come una carcassa colui che diffida di se e dei propri sentimenti

16.Di cosa vivranno coloro che, bruciando la terra, si sono privati dei frutti che questa poteva dare?

17.Solo i pigri pensano che il tempo sistemi le cose

18.Contemplare l’ arte significa scoprire se stessi

19.L’ amore è l’ antidoto a quel veleno chiamato vita

20.Le persone cambiano tanto quanto io cambio le mie mutande, ogni giorno!

Coloro che non hanno mai amato mendicano la vita.

21.Come quando è talmente troppo presto che finisci per fare tardi

22.Come uno scrittore senza fantasia, un artigiano privato della sua bottega, un prete in crisi mistica, una donna senza figli, un attore senza copione, un uomo senza lavoro, una farfalla che non vola, un fiore senza profumo, una sorgente senza acqua, un uomo senza amore

23.E se aspettassimo domani

Per cosa?

Per andare avanti

Mi fai paura

Si,se non fosse oggi?

Se non fosse domani? Rispose lei.

24.Cosa siamo noi se non essere capaci di amare.

25. Io non temo la morte. Chiunque abbia amato nella sua vita non deve temerla.

Solo colui che ha amato ed ha smesso di amare è gia morto.

26.Siamo solo ombre che danzano nel silenzioso deserto che non c'è, siamo attimi rubati ad un eternità annoiata e stanca, siamo piume che si cullano leggere in un cielo azzurro di speranze .

Siamo incerti e sarebbe un male se non lo fossimo.

27.La precarietà della vita, i ciliegi in fiore e un vecchio che aspetta solo di morire, i rumori notturni, una candela spenta e il tanto adorato silenzio, il ricordo di un tramonto, le sfumature del nero, una foto strappata e le lacrime perse in una notte, il profumo del caffé, un pianoforte che suona in lontananza, un adolescente che vuole solo amare e un mendicante cieco alla stazione, un orologio fermo, le pagine ingiallite di un libro mai letto, guidare a fari spenti, i rimpianti, la voce persa urlando, lo zucchero delle caramelle, un consiglio non seguito, un inverno rigido, una maestra troppo severa, un vestito perfetto, gli occhi amati, le risate al bar, una delusione inaspettata, una notte brava, il decollo di un aereo, l' oceano freddo e i costumi di un popolo troppo lontano, la carezza di una mamma , la spensieratezza degli animi giovani, una mente disordinata, un romanzo incompleto e una notte insonne...

6

TI AMO SE ESCLUDI IL RESTO DEL MONDO

Questa riflessione nasce da una semplice idea che mi ha turbato per parecchi mesi e si è trasformata lentamente.

Una domanda sola, molto semplice quanto pericolosa.

È possibile amare due o più persone contemporaneamente?

Ci ho pensato un po' e la risposta più plausibile che sono riuscita a cogliere è:

perchè no?

Successivamente è saltata fuori un'altra domanda, ancora più pericolosa:

qual è il senso di conoscere una persona per una settimana, un mese o un anno e decidere a priori di voler escludere dalla tua vita milioni e milioni di altri, quando non sai assolutamente CHI hai davanti veramente?

Mi sono risposta che non aveva assolutamente nessun senso.

Nel giro di qualche mese, la maggior parte della popolazione mondiale per me era completamente pazza.

Ho esposto questa idea ad un amico e questo mi ha risposto che è impossibile, perchè quando ami una persona non vuoi nessun altro.

Io gli ho risposto che per me l'essere umano confonde due fenomeni molto diversi: l'INNAMORAMENTO e la COTTA.

La differenza è la seguente: quando conosci una persona che ti piace, sei istintivamente coinvolto in un turbine di emozioni che ti obnubila la mente e ti fa pensare non lucidamente. Pensi che lei sia perfetta e che non vuoi nessun altro, la pensi continuamente. Poi dopo poco tempo questa sensazione passa e ci ritroviamo a ridere di quello che avevamo provato.

L'INNAMORAMENTO invece è lucido. Conosci l'altra persona, i suoi pregi, le sua passioni e suoi difetti, e decidi che vuoi che quella persona faccia parte della tua vita. Quindi io posso amare un ragazzo, i miei amici, la mia famiglia.

Smettiamola con questo folle dramma del Ti Amo, neanche fosse una parola magica. Perchè lo si dice solo alla persona con cui stiamo? Che sembra quasi che il sentimento che proviamo per lei sia più grande di quello che proviamo per la nostra famiglia o per la nostra amica.

Io dico sempre ad un mio carissimo amico che lo amo e lui mi capisce benissimo.

Ti amo non vuol sempre dire che ti voglio portare a letto.

Fanno bene in Inghilterra, dove I Love You significa tutto.

L'amore, e non la cotta, non ha una misura di grandezza.

L'amore è amore e non si pesa.

In un lampo mi trovai così a mettere in discussione l'idea di un matrimonio e la convinzione, ormai accettata dalla maggioranza, che una persona debba stare con un'altra e solo con quella, escludendo (anche fisicamente) tutti gli altri.

Ho detto basta ai rapporti esclusivi ed ora mi trovo meravigliosamente bene.

1

Lettera ad ogni amore perduto

TU,

che mi sei appartenuto senza possesso, libero da catene , generoso nel donarsi nell'infinito di te , viaggia con incancellabili tracce di me , affinche' la tua memoria possa rivivermi senza perdermi mai .

Nelle strade delle chimiche bizzarre della vita hai creato gocce d'irripetibili alchimie e di reazioni che mi hanno fatto urlare d'esser viva . Tu , uno dei mille amori perduti d'ogni luogo e d'ogni tempo, trova nuova pelle per ritornare , affida ad essa la preziosita' della tua mente e del tuo cuore e torna, presente nei pensieri e nei fremiti del corpo di chi hai abbandonato e , con voce ferma, riscaldane ogni millimetro implorante cura .

Caro amore perduto, non vorrei essere in te . Il compito e' arduo , ma tu sei immenso e cocciuto e rischi , insinuandoti in noi .

Viaggiami accanto e sapro' , io donna, riaprirti il rosso sipario del mio cuore . Ho imparato , pero' , a conservarne intatta sempre una camera ... Non si sa mai ,

Ti bacio AMORE PERDUTO

7

La prima volta che mi rimproveró fu quando rifiutai la mano che mi tese per scendere da un muretto troppo alto.

"Non chiedi mai aiuto tu",

"Non ne ho bisogno" risposi.

Rimase stordito, forse non se lo aspettava non mi conosceva bene, non capiva ancora. Mi guardava come se fosse impossibile non aver bisogno d' altri. Credo che con il tempo cominció a farci l' abitudine, non gli piaceva, si vedeva, sbuffava ogni volta che, con sacrificio, mi ostinavo a contare sulle mie sole forze.

Pensava fossi pazza, testarda, orgogliosa, continuava a ripetermi che questo atteggiamento non mi avrebbe portata da nessuna parte.

Solo io so quanto bisogno avessi di quelle mani, quanto avrei voluto stringerle e gridargli di non lasciarmi. Solo io conosco i rumori delle lotte interiori per non potermi fermare, appoggiare, adagiare. Ricordo ogni sofferto"no" uscito dalle mie labbra e potrei elencare tutte le volte in cui maledi il mio modo di fare.

Eppure non ebbi mai il coraggio di dirgli "ho bisogno di te", e non me ne faccio una colpa, perchè ora le sue mani sono altrove.

Lo ringrazio per le mani tese, ma ringrazio me per non averle prese.

Inizia a far sentire la tua voce attraverso le tue storie. Iscriviti, è gratis.

!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×

Ops, c'è stato un errore. Riprova più tardi.

×

Sicuro che sia questa l'email?

×

Email non valida

×