scrivi

Una storia di Giovanna.vannini.5

Appena possibile...

Pubblicato il 14 dicembre 2017 in Altro

Tags: biotestamento morte vita

0

Appena possibile detterò ciò che voglio nel caso che…

Nessuno dovrà prendersi responsabilità nel caso che…

Nessun senso di colpa, né giorni impegnati nell'angoscia di non saper che fare nel caso che…

Di me consegnate ciò che di me di buono resta per dare ancora vita.

Dopo, agite come da copione. A voi lascio i dettagli, quelli vi spettano, ma sono sicura che pur lasciandovi liberi di…terrete conto di come avrei voluto che…

Metterò tutto in bella, non so ancora come, ci sono moduli forse, autocertificazioni può darsi, atti liberi probabile.

Poi lasciatemi andare nei ricordi, e se ci riuscite, che siano ricordi di me bella e buona, il resto provate a dimenticarlo svelto.

Dicono che al primo vagito sia già tutto scritto. “E’ tutto scritto, catalogato, ogni pensiero, ogni peccato…” Lo disse anche un cantautore straordinario in una straordinaria canzone. E’ il cosa ci sia scritto che si ignora e il dove sia catalogato pure. La vita ci avviene, ne entriamo a far parte, siamo una parte, piccola, minuscola. Non è uguale per tutti la vita. Non sono eque le porzioni distribuite, non sono sempre mantenute le promesse fatte alla nascita. Sul discorso di metter mano al testo, modificare la bozza, fare un editing attento, non mi pronunzio, è campo minato, e questione di forza interiore e anche di un po’ di fortuna che non guasta, che ci vuole.

Appena possibile detterò ciò che voglio nel caso che…

Ora è un mio diritto.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×