scrivi

Una storia di paolosolombrino

logo sfide intertwine

Questa storia partecipa al contest
Essenziale 2049

ESSENZIALE 2049 - BRITANNIA

C'è speranza quando si tratta di combattere per la libertà contro un nemico più forte?

Pubblicato il 02 dicembre 2017 in Fantascienza

0

E’ tutto grigio, non ci sono più palazzi, niente più aree verdi, niente più negozi, niente più felicità. Sono orami passati più di 30 anni da quando la ormai ex Gran Bretagna ha sottomesso l’Europa intera grazie al loro sviluppo delle nanotecnologie, elevandosi a Stato sovrano e, cosa ancor più umiliante, togliendoci l’identità nazionale; Infatti non siamo più italiani, ma siamo tutti raggruppati sotto il nome di “Sacro Impero di Britannia”.

Tutto iniziò nel 2025, quando l’allora ex sergente maggiore Charles McDougall commissionò un gruppo di scienziati, precedentemente fedeli alla regina, allo scopo di creare un’arma da guerra che potesse spazzare via l’esercito e la Royal Air Force senza problemi e, nel 2032, apparve di fronte a Buckingham Palace, la prima schiera di 7 “Nightmare”. Sembravano usciti dai film di fantascienza, dei robot con tanto di cabine di pilotaggio ed armi da fuoco.

Charles sterminò la famiglia reale per intero, e si impose con la forza sul trono d’Inghilterra, schiavizzando i reduci dell’esercito inglese. Rapidamente tutta la Gran Bretagna cadde nelle sue mani, e da quel momento pose le basi per una dittatura che comprendesse tutta l’Europa Occidentale, con una sola religione, la sua, quella che lo proclama ancora oggi come il “Dio del nuovo mondo”.

Da quel momento in poi i Nightmare furono prodotti in serie, ed in poco tempo l’Imperatore sottomise la Germania, radendo al suolo prima Berlino, poi Monaco. Giustiziò i rappresentanti della Organizzazione di liberazione nazionale in diretta TV, non risparmiando le famiglie dei ribelli, donne e bambini inclusi. Non voleva rischiare di incappare in rivali.

Primo prototipo di NIghtmare da guerra

Altezza: 2.50 metri

Peso: 1500 kg

Charles, forte della sua potenza di fuoco ineguagliabile, decise di variare il suo itinerario, spingendosi verso la parte orientale dell’Europa, in modo da conquistare la Russia, riuscendoci in pieno. Rase al suolo la cattedrale di San Basilio per istituirvi un nuovo grande laboratorio, questo momento passò alla storia come la trasformazione dalla Piazza Rossa in “Piazza Grigia”.

Distrutti i balcani, l’Imperatore mandò le sue truppe in Italia. Il giorno che sancì la nostra debolezza e impotenza contro una forza così grande. I Nightmare furono calati da aerei enormi, eliminarono ogni traccia della cultura Napoletana, e schiavizzarono i cittadini, me incluso. La strage si italiana si fermò solo al confine con l’Austria.

Da quel giorno la mia vita è un inferno, vengo costantemente deriso dai cittadini britanni, relegato in piccole celle nel sottosuolo insieme ai miei compaesani, e nutrito pochissimo, in condizioni misere. Ho perso il conto di uomini, amici, bambini e donne morti per malnutrizione o malattie.

Le guardie, per puro e sadico divertimento, ci legano le mani e ci picchiano, ci insultano, e , spesso, ci uccidono, scrivendo nel rapporto che si è trattato di un incidente.

Anche nel tunnel più buoi deve prima o poi comparire una luce. Oggi, poco dopo l’alba, sentiamo degli spari, apro lentamente i miei occhi, e vedo le guardie britanne che giacciono al suolo, in delle pozze di sangue. “Slavery it’s over” ci dice un soldato con una maschera antigas a coprirgli il volto. Noto il simbolo della bandiera americana cucito sulla sua divisa, e, confuso, chiedo spiegazioni.

Uno dei loro ufficiali mi spiega che gli Stati Uniti hanno spezzato il loro immobilismo poiché la Britannia li ha minacciati, senza però fare i conti col fatto che gli USA posseggono armi per contrastare i Nightmare.

Dopo non so quanto tempo, spiccava un sorriso sul volto mio e dei miei compagni, decido di scrivere oggi questa storia poiché questo è il giorno della nascita della speranza, la speranza di tornare a vivere come un tempo, cioè liberi.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×