scrivi

Una storia di AlessiaScipioni

Questa storia è presente nel magazine Il Codice Fibra

Musica che aiuta a sfuggire dal niente

Te lo direbbe anche una muta

292 visualizzazioni

Pubblicato il 23 marzo 2018 in Giornalismo

Tags: IdeeStupide IlCodiceFibra

0

Idee Stupide è una di quelle canzoni di Fibra che mi penetra l'anima e mi fa sentire i brividi fin dentro le vene. Credo che questa magia sia dovuta al fatto che tale testo attraverso la vita, in più parti e fasi, analizzandola, tirando un po' le somme...che possono essere le somme di ognuno di noi.

In Doppia F, il libro che ho scritto su Fibra, dico apertamente che Sfiber ha usato il rap, maggiormente, per esorcizzare i suoi demoni interiori e che nel farlo ha, in automatico, esorcizzato i demoni di mezza Italia...questa è stata sempre la sua marcia in più e la sua arma più potente.

Perché Fibra quando parla di sé, o di quello che sente, è un Fibra ben diverso da quello che racconta un pezzo d'Italia. Nel primo caso ha una profondità nelle sue parole che ti lascia senza respiro, nel secondo, per la maggiore, è dissacrante.

Quando parla dei suoi demoni, o del suo vivere, Fibra ti arriva dentro con una potenza inaudita e se vivi la sua stessa situazione lo senti dentro come un calore che ti riscalda, ti senti compreso.

Idee Stupide, nel concreto, attraversa sentieri che possono aver varcato tutti nella propria vita, è per questo che mi lascia i brividi addosso.

Le rime su cui soffermarsi in questa canzone non mancano di certo e ci ritorneremo senz'altro, per ora cerchiamo l'attenzione su questa:

Sta roba prende perché è intraprendente

Musica che aiuta a sfuggire dal niente

Te lo direbbe anche una muta

E' musica intraprendente...prendiamo il vocabolario e vediamo:

INTRAPRENDENTE: che ha molte idee e si dà attivamente da fare per metterle in pratica; che ha spirito d'iniziativa, che dimostra audacia, talora eccessiva e sfacciata.

Se andiamo a vedere usa un aggettivo che identifica bene il rap o il mestiere da rapper, è preciso nel farlo, tanto che intraprendente è anche audacia, talora eccessiva (pensate a quando il rap tocca determinati aspetti che di solito sono tabù) e sfacciata (basta pensare al politicamente scorretto, all'uso delle parolacce, alle metafore eccessive, spesso a prima vista volgari). Non usa un termine qualunque, ha saputo ben descrivere il pianeta rap.

Musica che aiuta a sfuggire dal niente...è forse la frase che mi è più cara di Fibra. Ed è anche il motivo per cui lo si ascolta tanto il rap, oppure si finisce per farlo. Io, personalmente, in quella frase mi ci ritrovo come se fosse della mia vita che parla. Per me la scrittura, che sia su piattaforma, come adesso, che sia la stesura di un romanzo, oppure un semplice articolo, sa di medicina per la mia anima. Mi curo attraverso le parole, i miei personaggi, con cui a volte, sentendomi anche un po' pazza, instauro dei veri dialoghi per conoscerli meglio e poterli descrivere meglio; proprio come Sfiber si è curato sfogandosi con il rap. E' il sfuggire al niente...che è la sensazione più devastante che si prova in adolescenza e non solo, la si prova anche da adulti. Il niente è un abisso, le cui profondità a volte toccato il mondo della droga, dell'alcool, ricordate? La noia ha i suoi segreti come i boschi di Twin Peaks...e il niente che ci circonda è la prima campanella d'allarme che suona la noia quando prende il sopravvento; sta a te uscirne fuori, come? Facendo quello che più ti aggrada: rap per Fibra e scrivere storie per me.

Te lo direbbe anche una muta...è il colpo da fuoriclasse questa frase, perchè è un iperbole veramente forte questa che mette in atto. I muti non parlano, eppure la magia del rap è talmente potente, ti aiuta talmente tanto, è così palese che persino chi non ha l'uso della parola te lo direbbe. E' una forzatura degna di nota veramente. Non solo. Muta come termine ha tanti significati, è il solito Fibra dualista. La muta è anche un cambiamento che di solito si risolve in una funzionale sostituzione o in un rinnovamento periodico: la muta delle sentinelle, dei cavalli; la muta delle penne degli uccelli (quindi è un po' come il rigenerarsi a ogni canzone, a ogni sfogo, te lo direbbe chiunque perchè nella vita siamo soliti alla muta, si cambia con il crescere infatti); inoltre la muta è anche un gruppo di soldati, necessario a fornire un dato servizio di guardia (possono dirtelo tante persone quante un esercito quindi? In questo caso i soldati in questione sarebbero i rapper e il loro pubblico che prende aiuto dalle loro canzoni). C'è dell'altro sul discorso muta. Ogni generazione ha le sue guerre da combattere e le sue rivoluzioni da portare in atto, quindi ogni generazione ha il suo esercito e i suoi cambi di guardia. Una volta il pop, ora il rap, è avvenuto il cambiamento, il cambio di guardia, la muta della generazione. Te lo direbbe anche una muta...te lo dice il cambio di guardia nella classifica!

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×