scrivi

Una storia di Maricapp

Questa storia è presente nel magazine Racconti brevi e Poesie improvvise

Agosto Blues

Amara solitudine

169 visualizzazioni

Pubblicato il 01 agosto 2018 in Humor

Tags: buonevacanze

0

Il mattino arriva cantando

un ronzio delle zanzare,

l'afa tormenta sfiancando

gli infelici che devono andare

a rincorrere il primo tram

e gli tocca, non ci pensare,

con le scarpe affondare

nello storico macadam.


E tu dove sei?


La controra é arrivata

ed in casa al riparo sto:

gelato ed aria condizionata

e un ventaglio sul como';

la vacanza si svolge qui

ed al mare non andro',

ma sto bene sdraiata cosi'

con un libro che non leggero'.


E tu dove sei?


Ma la sera mi sento sola

sono tutti andati via

non si sente una parola

se n’ è andata pure mia zia,

io e il cane a zonzo nel parco

con i grilli per compagnia

va finire che cerco un imbarco

per le Tremiti o la Tunisia.


E tu dove sei?


Sei sparito nell'ora antelucana

e mi hai detto -vado in Toscana

le vacanze sono un diritto

se qui resto io sono fritto

devo andare lontano da te

non ti devo spiegare il perché-

E va bene te ne sei andato

commettendo un bel reato:

tutto quanto hai portato via

anche la dentiera di mia zia!


Cosi' niente vacanze per me

che muoio di caldo qui per te.

Ma tu, tu dimmi: dove sei?


Devo dirlo alla polizia!




Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×