scrivi

Erotici

Storie consigliate



Una splendida punizione

Una punizione. Quella donna aveva bisogno di una punizione. Gia' altre volte la sua vicina di piano, incrociandolo nelle scale, gli aveva lanciato sguardi ammiccanti e...

La punizione del giorno

Ero lì, in attesa, nel mio appartamento di Viale Augusto. Non sapevo cosa mi sarebbe successo, né se questa volta avrei corso dei rischi. Non mi importava. Senza di lui...

Alla Scoperta Del Piacere - Ines

Era una festa come tante, di quelle frequentate perlopiù da intellettuali barbosi e coppie borghesi di mezza età, interessate solo all'etichetta ed agli sciocchi...

RISVEGLIO IMPROVVISO

RISVEGLIO IMPROVVISO (..dopo l’abbandono). Il gettito di sperma caldo, dopo l’ultimo affondo di Jean, inondò di piacere Amelie facendola godere ripetutamente fino...

Io, per esempio. . . (one woman show).

Un arredo sobrio, alcuni divani, un mobile bar con bottiglie di liquori vari e bicchieri, piante da interni, alcune lampade accese, un tavolo ampio da salotto con alcune...

Il migliore amico di mio padre

Abe era il migliore amico di mio padre, uso "era" perché presto capirete il perché. Quel pomeriggio, ci trovavamo nella piccola terrazza di casa mia perché i miei...

Il Paddok

Il Maneggio – Pt. I Era un caldo pomeriggio di fine aprile, la mia compagna di stanza era impegnata nello studio e anche io avrei dovuto esserlo: mancava poco più...

MOMENTI D'INGLORIOSA VITALITA'

Un attimo dopo Il cobra e la farfalla, (..Rosaura chi?). Un’altra volta chiama prima di arrivare! Ma se ti avessi chiamato non mi saresti venuta ad aprire seminuda....

TAKE TIME 4 LOVE

Una linea è un punto che è andato a fare una passeggiata Genevieve, (..strangers when we meet, strangers when we left). Il silenzio di una candela che brucia nella...



Storie consigliate



VERSO CASA

In Macchina verso la strada di casa. Completamente al buio, l'unica cosa che fa'luce a tratti, sono i fari delle macchine che incrociamo. Avvolti nel silenzio. Si...

Indomabili schiavi

Ero seduta al tavolino del bar fuori l'università mentre guardavo il fumo della mia sigaretta salire e dare un senso di ombre a ciò di cui mi occultava la vista. Piazza

Indomabili Schiavi, parte seconda

Quando riaprii gli occhi mi eresi conto di dov'ero e un leggero sorriso salì sulle mie labbra. Mi passai una mano sul dorso, sentendo sotto le dita i segni di lividi e g

FLETCHER: UOMINI E SORCI

S'era alzato e s'era ripulito. Aveva messo giù con Roy Vaduz confermandogli che i video di Floyd Macha erano formidabili. Aveva fatto appena in tempo a sentire Roy che...

Provare per credere

È stata una decisione repentina presa su due piedi senza pensarci troppo su, in queste cose non si deve esser troppo razionali altrimenti non ci sarà mai un momento...

As You Like It

As You Like It (..Shakespeare in mutande). Il telefono squilla nella stanza da letto quando è ancora immersa nel buio. C’è sempre un telefono poggiato da...

Alla stazione

Alla stazione Si erano scolati due litri di vino in brik a testa e, all'imbrunire, erano usciti a piedi e si erano fermati al bar della stazione a prendere un grappino...

La Prima Volta

La notte scorre più lenta dei miei pensieri, sono inquieta, il piede nudo accarezza le lenzuola. Il desiderio di essere posseduta mi picchia in testa come un martello,...

Una passeggiata al parco

Era il 24 Luglio del 2012, a Milano c'erano 34 gradi e di persone in giro, alle 19.00, ce n'erano ben poche. Girovagavo per il parco in compagnia del mio cane e di un...


!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×