scrivi

una storia di Alfyx

Kyklos

minuti

Pubblicato il 26 maggio 2020 in Fantascienza

0

Il protagonista si risveglia confuso e senza memoria accanto ad un furgone semi distrutto con al braccio un tatuaggio con iscritto "Omega", allontanandosi dal luogo, incontra un uomo tenuto prigioniero che lo supplica di liberarlo, ma, prima che possa farlo, viene sorpreso dal rapitore il quale lo attacca usando delle strane abilità e ferendolo gravemente; il nostro perde i sensi e si risveglia su un letto di ospedale dove una ragazza dice di averlo salvato insieme al prigioniero, gli rivela inoltre di aver visto le sue ferite gravi rimarginarsi velocemente e che il suo Comandante lo aspetta nella stanza di fianco per parlargli.

Entrato nella stanza, il Comandante gli fa una serie di domande riguardo la sua vita e la sua abilità rigenerativa, il protagonista dice però di non avere alcun ricordo sul suo passato, ne sulla sua capacità, ma solo di essersi risvegliato vicino ad un furgone ed il Comandante gli dice di averlo già ispezionato e di non aver trovato nulla, gli spiega quindi la situazione e cioè che il mondo nel quale si trovano è colmo di guerre senza fine diviso in 5 grandi Coalizioni formate da tante Nazioni, che al momento del suo ritrovamento la sua Coalizione e quella nemica si davano battaglia per il controllo di un territorio ed il recupero di alcuni scienziati, propone quindi di lavorare per lui come soldato e di studiare un campione del suo sangue ed in cambio lo aiuterà a scoprire il suo passato e gli darà denaro per il lavoro svolto; il nostro, non sapendo cosa fare nè dove andare, accetta e dopo un veloce addestramento il protagonista viene assegnato ad una squadra e gli si dà il nome in codice "Omega". Gli altri membri della squadra sono la ragazza che gli salvò la vita e il loro capitano, la ragazza, vedendo Omega mentalmente fragile a causa della situazione in cui si era ritrovato, decide di stargli accanto ed aiutarlo, lui stesso le confessa di non avere uno scopo nella vita e crede che le guerre non siano smesse perchè le persone non siano capaci di vivere in pace, lei invece gli dice che la pace è molto più semplice da raggiungere di quanto si pensi, che un giorno l'umanità sarà in pace, dice anche che la pace bisogna guadagnarsela e che non è un dono da ricevere e di essere speranzosi riguardo al futuro altrimenti non avrebbe senso continuare a vivere, dice inoltre che lei si era arruolata per fermare la violenza, anche se poi a causa delle sue capacità è stata assegnata come soldatessa, ma che un giorno riuscirà a portare la pace nel mondo; viene assegnata una missione di ricognizione alla squadra di Omega, ma una volta raggiunto il luogo, si trovano d'avanti a loro una squadra di 3 mercenari con strane abilità, Omega ed i suoi non possono nulla così si separano e scappano, ma poco dopo trova la ragazza morente e lo supplica di prendersi cura di sua figlia, la quale non era mai stata nominata prima e non ha nessuno al mondo, gli affida anche il suo sogno di una pace perpetua visto che non sarà lei a farlo, ma sará lui e lo rassicura dicendo che ne ha le capacità.


Subito dopo Omega viene notato da uno dei mercenari il quale gli dice di aver ascoltato il discorso della ragazza e dice di volerlo lasciare in vita se porterà la pace nel mondo, Omega, anche se scosso, accetta ed il mercenario indica la via di fuga ad Omega dicendo però che la prossima volta non lo avrebbe risparmiato; Omega riesce a fuggire e a tornare alla base, lì racconta cio che gli è accaduto ed il Comandante gli rivela delle informazioni riservate in cui si fa riferimento ad un gruppo sconosciuto di 3 elementi particolarmente capaci che agiscono in gruppo ed uccidono politici e persone con alte cariche di qualsiasi fazione, il loro obiettivo è tuttora sconosciuto.

In seguito il Comandante lo assegna ad una nuova unità e gli consiglia di allenarsi presso le dottrine dei Saggi per vendicarsi nel caso li dovesse rincontrare, Omega inoltre dice di voler adottare la figlia della ragazza ed il Comandante gli dice che parte dei suoi guadagni verrano devoluti al campo di sicurezza civile, il quale si sarebbe preso cura della bambina; in ultimo Omega chiede al Comandante perchè avrebbe dovuto continuare a lottare e come si sarebbe potuta raggiungere la pace, qui il Comandante spiega che per lui la pace si può raggiungere solo se tutte le persone avessero un unico pensiero ed un unica cultura e si deve combattere per raggiungere tal fine e far prevalere la cultura ed il dominio della sua Coalizione.


Omega viene a conoscenza dell'esistenza delle dottrine, ovvero di sette che credono alla leggenda del Saggio delle 3 porte dell'illuminazione e hanno come scopo quello di tramandare la sua filosofia tramite la condivisione della conoscenza del suo potere; Omega grazie a loro scopre anche l'esistenza degli Immortali, ovvero enormi creature intelligenti e parlanti che posseggono una forza e una potenza indescrivibile, in seguito farà anche l'incontro con uno di loro, il quale gli confesserà che, dopo il suo mai creduto incontro con il Saggio dalle 3 porte dell'illuminazione, è alla ricerca del significato della vita e vede in Omega un alleato e si offrirà di seguirlo e di aiutarlo.


Omega fa la conoscenza dei suoi nuovi compagni, ai quali era morto da poco un loro compagno ed Omega ne ha rimpiazzato il posto, la squadra è formata da altri 2 soldati ed il loro capitano, viene inoltre a sapere che quest'ultimo è il soldato più fidato del Comandante, siccome è uno dei pochi che è stato addestrato da lui ed è ancora in vita.


Omega svolge missioni principali importanti, le quali gli permettono di stringere una forte amicizia con i suoi compagni e conosce persone di spicco come la Veggente ed alcuni capi di Stato di Fazioni nemiche, i quali gli offriranno delle missioni secondarie da poter svolgere di nascosto ai suoi superiori; Omega deciderà anche di incontrare la Veggente, siccome si dice abbia il potere di vedere ogni cosa e lui voleva chiederle riguardo il duo passato, per incontrarla però lei chiede ad Omega di sacrificare alcuni dati di gioco, una volta fatto lei non dirà nulla riguardo il suo passato dicendo che a lui non serve conoscerlo, visto che si può creare da se la sua personalità, e non è ciò che vuole davvero, ella prevede però il suo futuro e gli dirà che le sue azioni porteranno un cambiamento significativo al mondo in cui vivono.

Proseguendo nella trama la squadra di Omega avrà il compito di recuperare il prototipo di una loro arma segreta, e pertanto non spiegheranno le caratteristiche, funzionante dal nome incodice S.I.A.S. (sistema intelligente d'attacco satellitare) che era stato rubato da una fazione nemica; Omega e la sua squadra riusciranno ad identificare i ladri e recupereranno una bambina, che si rifiuta di parlare, collegata all'arma e che quindi sarà emarginata e discriminata da tutti gli altri, ma troverà in Omega l'unica persona disposta a difenderla. La squadra di Omega riuscirà anche a trovare l'arma e scopriranno che la chiave per attivarla sono il suono delle corde vocali della bambina ma se lo avesse fatto lei sarebbe morta a causa di un piccolo ordigno nella sua gola, subito dopo però il gruppo verrà attaccato e l'unico modo per salvare Omega sarà quello di attivare l'arma e la bambina dopo aver detto "grazie" morirà attivando l'arma e salvando Omega. Dopo ciò Omega diviene Capitano e come tale ha alcuni soldati ai suoi ordini, continuando la ricerca dei mercenari, il nostro protagonista si imbatterà in uno di loro, ovvero quello che lo risparmiò, lo scontro è inevitabile, ma questa volta sarà Omega ad uscirne vincitore, riuscirà persino a catturarlo vivo ma egli interrogherà il nostro a proposito dei suoi ideali e dei suoi obiettivi, Omega si trova spiazzato e non riesce a dare una risposta precisa, così il mercenario si suicida dicendo di aver sbagliato a lasciarlo in vita dopo il loro primo incontro; Omega rimane sconvolto dal suo combattimento contro il mercenario, ma qualche tempo dopo riuscirà ad ottenere la posizione del secondo mercenario, quest'ultimo sarebbe nel manicomio dei soldati, ovvero uno dei pochissimi posti al mondo al di fuori di qualsiasi giurisdizione che si occupa di guarire tutti coloro che presentano disturbi e inabilità senza scopo di lucro, esso è popolare per avere come pazienti molti soldati delle diverse Fazioni che dopo essere stati al fronte hanno presentato uno o più disturbi mentali, Omega ed il suo Sargente, suo superiore, cercando di scoprire l'identità di uno dei mercenari, piazzano delle cariche esplosive nell'edificio e fanno la conoscenza di alcuni pazienti e scopre che sono stranamente felici per essere persone che hanno perso tutto e per questo quasi si affeziona a loro, pensando dunque che tra loro non possa nascondersi l'attentatore và via con l'intento di disinnescare le bombe, ma poco prima scopre che il Sargente che lo aveva accompagnato è stato gravemente ferito dal mercenario il quale tenta di fuggire, così il Sargente esorta Omega a far esplodere le cariche ed Omega, confuso, attiva le cariche distruggendo la struttura, pentendosi subito dopo. Omega, grazie ai suoi successi, viene nominato Sargente e ha la possibilità di nominare capitani e può mandarli in diverse missioni, inoltre viene a sapere che i suoi ex compagni di squadra sono diventati capitani e che il suo ex capitano è diventato uno dei 2 Generali, siccome 2 di loro erano morti precedentemente; viene inoltre convocato da un Sargente, il quale è un vecchio amico del Comandante, che lo invitavad unirsi a lui ad una missione di ricognizione, Omega si dirige al punto di incontro e lui, allontando con una scusa i sottoposti suoi e quelli di Omega, dichiara a quest'ultimo di essere uno dei mercenari e che quello che credeva di aver ucciso nell'esplosione del manicomio era ancora vivo, Omega si trova in grande difficoltà e proprio poco prima del colpo di grazia lo prende alla sprovvista lacerandogli il collo. Subito dopo l'accaduto Omega perde ormai fiducia nella ricerca della pace ed in se stesso, a causa del fatto di aver ucciso innumerevoli innocente ingiustificatamente, viene raggiunto però dalla sua ex-squadra ed il suo ex-capitano lo rassicura dicendo di avere un piano per raggiungere la vera pace nel mondo, dice inoltre che non glielo aveva mai confidato perchè non sapeva se fidarsi e dice che loro volevano sovvertire i governi mondiali in favore della loro Fazione diventando loro importanti figure militari e politiche e stabilire un regime democratico neutrale, avrebbero in seguito anche eliminato le loro stesse figure politiche se fosse stato necessario; Omega senza più sicurezze decide di fidarsi, diviene parte del loro piano, inoltre, continuando con le missioni primarie, uno degli ex-compagni viene mandato in territorio nemico per cercare di destabilizzare il territorio e ad Omega vengono affidate delle missioni di eliminazione di alcuni politici nemici visto che la vittoria della loro Coalizione è ormai imminente. Le Fazioni cominciano ad arrendersi ed ormai iniziano i preparativi per l'annuncio ufficiale della vittoria, l'ex-compagno di squadra di Omega però gli rivela che l'ultimo mercenario sarebbe potuto essere proprio il loro ex-capitano in base ad alcune informazioni trapelate, i due allora vanno a consegnarlo al Comandante con l'accusa di tradimento nei confronti loro e della Coalizione, ma il Comandante dice che in realtà lui stesso era a capo della squadra di mercenari e fa ai 2 la proposta di lavorare per lui come 2 dei 3 membri della sua squadra personale, il terzo sarebbe stato il mercenario ancora in vita, inoltre dice che il suo piano era quello di indebolire le altre Fazioni al punto da poter usare un esercito di mercenari assoldati ed il S.I.A.S. per soggiogare tutte le forze politiche ed instaurare un unico governo mondiale anche se tirannico (questa è la visione di pace del Comandante); Omega rifiuta, ma il suo ex-capitano accetta ed il Comandante fa esplodere la loro stessa base nel tentativo di eliminare i possibili dissidenti, Omega sppravvive anche se la base è ormai distrutta e cerca nelle macerie nel tentativo di poter salvare qualcuno ed incontra il suo ex-compagno che gli aveva dato le informazioni, ormai morente, Omega lo saluta per l'ultima volta e lui muore, qui Omega giura che avrebbe ucciso il Comandante.

Omega cerca di raggruppare tutti i soldati della sua Coalizione sopravvissuti nel tentativo di organizzare una rivolta contro il Comandante, il quale utilizza il suo esercito per eliminare politici e conquistare territori per avere controllo e pieno comando all'interno della Coalizione; Omega allora contatta anche l'altro suo ex-compagno, che era ancora con altre squadre in un'altro territorio, per ottenere più forza militare e cerca di attuare alcune missioni di sabotaggio e riconquista di territori. Purtroppo l'impresa si rivela più lunga del previsto e solo il Comandante ha le risorse per protrarre la battaglia, quindi Omega cercherà alleati tra i politici e i militari, sopravvissuti alla scorsa guerra, delle altre Coalizioni, i quali però non si fidano di Omega essendo stato uno dei fautori delle più grandi stragi della guerra, così promette, in cambio del loro aiuto, totale collaborazione alla creazione della nuova Cializione e non si sarebbe rifiutato nella sua eventuale condanna a morte per crimini di guerra, i politici accettano quindi di aiutarli nella loro guerra civile.

Omega ed il suo esercito continuano ad arrecare danni all'esercito del Comandante, il quale, una volta conosciuto il patto tra Coalizioni, decide di attaccare le varie parti del globo e di distruggere le dottrine, in particolare proprio l'ex-capitano di Omega sarà incaricato nell'uccidere gli adepti alla dottrina dell'elettricità; così facendo però i vari politici decidono di dare ancor più truppe ad Omega, quest'ultimo inoltre cerca alleati anche presso i Saggi delle dottrine, i quali accettano di aiutarlo. L'esercito di Omega inizia a causare danni importanti al Comandante, il quale fa propaganda dicendo di essere colui che porterà la pace nel mondo anche se dovrà necessariamente fare del male a civili per fermare i suoi rivali, infatti di lì a poco avrebve usato il S.I.A.S. contro i civili, in particolare verrà colpito il campo di sicurezza di bambini dove alloggia la protetta di Omega; l'ultimo della squadra dei mercenari, sapute le coordinate dell'attacco dall'ex-capitano di Omega incaricato di immettere i codici, decidedi ribellasi al Conandante ed usa le sue capacità per farsi esplodere nel tentativo di eliminarlo, intanto qualcuno manda i dettagli dell'avvenuto attacco e della posizione della base del Comandante all'esercito di Omega.


Saputo ciò che è successo, Omega si sente più disperato che mai e tenta il suicidio, viene fermato però dalla sua compagna di squadra che lo incoraggia dicendo che possono fermare il Comandante una volta per tutte ora che conoscono la sua posizione, così Omega ordina di attaccare immediatamente la base nemica con un unico attacco massiccio mettendo in campo ogni mezzo a sua disposizione visto che il S.I.A.S. è gia stato lanciato ed ha bisogno di tempo per essere riutilizzato; la battaglia inizia ed Omega e la sua squadra riescono ad addentrasi nella base, verranno però individuati e la compagna di squadra di Omega, nonchè colei che salvò Omega dal suicidio, deciderà di sacrificarsi per permettare ad Omega di incontrare ed uccidere il Comandante, visto che lui è uno dei pochissimi che si occupa della strategia da adottare, e senza di lui il suo esercito non avrebbe potuto sostituirlo in brevissimo tempo e si sarebbe sgretolato l'esercito.

Omega si trova dinanzi al suo ex-Comandante , il quale appare leggermente ferito a causa dell'enorme esplosione causata dall'ultimo dei mercenari, al suo fianco vi è anche l'ex-capitano di Omega ed i due iniziano a combattere, questo finchè l'avversario non fa un cenno ad Omega di attaccare il Comandante e così riesce ad attaccarlo con una tecnica che gli impedirebbe di usare attacchi elementari, appresa durante l'attacco alla dottrina dell'elettricità, siccome ucciderlo avrebbe significato innescare la caduta del S.I.A.S. verso l'intera area della battaglia uccidendo entrambe le parti, come afferma lo stesso ex-capitano; il Comandante, stupito del tradimento del suo uomo più fidato, non si smuove e, sorprendendo i presenti, usa attacchi di energia e riesce a tenere testa ai due avversari, sinchè non appare il Saggio a capo della dottrina del combattimento, il quale afferma di conoscere una tecnica che riuscirebbe ad immobilizzare permanentemente il nemico senza ucciderlo, per fare ciò però avrebbe bisogno di un paio di minuti per concentrarsi e quindi i nostri cercano di distrarlo il più possibile sino a rischiare di morire, finchè il Saggio in un momento di distrazione sferra l'attacco e l'avversario cade a terra stremato.

Vinta la battaglia l'ex-capitano di Omega annulla il collegamento che vi era tra i segni vitali dell'ex-comandante ed il S.I.A.S. , in modo tale che se morisse non cadrebbe sulla superficie terrestre, l'ex-comandante dice ad Omega che quest'ultimo non ha mai veramente voluto ucciderlo, ma che ha agito in questo modo solo perchè non sapeva cosa avrebbe dovuto fare della sua vita, si è quindi appoggiato alle scelte dei suoi superiori e ha deciso di fargli la guerra con la scusante della vendetta e dell'ideale di pace perchè non sa fare altro che agire da soldato e aveva paura di dover decidere da solo della sua vita; Omega tristemente e con le lacrime agli occhi ammete che l'ex-comandante ha ragione e dice che non avrebbe avuto comunque importanza siccome per allearsi con le altre Fazioni ha dovuto promettere di morire senza opporre resistenza, l'ex-comandante, compiaciuto della risposta, dice di aver avuto un tumore al braccio e che per toglierglielo gli dovettero cambiare gli intrecci nervosi e dunque, riuscendolo a muovere, si trafigge il cuore per non rivelare i suoi segreti; all'esercito nemico viene comunicata la morte del loro capo e questi si arrendono, Omega in fine dà il suo ultimo saluto all'amico, il quale pensava che fosse un traditore, e gli dice che visto che la loro Fazione non aveva più un governo lui avrebbe potuto prendere il posto per poi instaurare una democrazia, come volevano fin dall'inizio, questi confessa che siccome lui era il responsabile per l'attacco con il S.I.A.S. , non mise le coordinate per il campo di sicurezza per bambini, ma verso il mare e quindi la figlia adottiva di Omega era ancora viva, i capi di Stato delle altre Fazioni chiedono che i patti dell'accordo vengano rispettati e quindi che vengano condivisi gli armamenti e le tecnologie del Comandante, un patto di non aggressione per possibili future guerre tra Fazioni e che Omega vada alla gogna, Omega però chiede di poter vedere e salutare la figlia visto che non ha mai potuto farlo prima, loro accettano ed i due amici si salutano definitivamente com l'augurio da parte di Omega di fare il suo meglio come politico democratico. Una settimana dopo, Omega viene scortato da alcune unità per incontrare la figlia adottiva per poi venire giustiziato, intanto alla radio si sente il discorso dell'ex-capitano di Omega divenuto Governatore della Coalizione, il quale promette di trasformare le Nazioni in una democrazia e di arrivare a rapporti pacifici con le altre Coalizioni, purtroppo però molti non gli credono e lo accusano di essere un traditore della patria e di aver stretto accordi con le altre Fazioni per suo tornaconto; durante il viaggio però scatta l'allarme di evacuazione di una città vicina visto che si è intercettata una fascia di asteroidi improvvisa che si schianterà su alcune città e si chiede a chiunque sia competente di intervenire per evacuare i cittadini, i capi di Stato esteri decidono anche di posticipare la condanna di Omega per avere il suo aiuto, essendo riconosciute le sue capacità durante le guerre passate. Omega e le scorte si precipitano alla città ed evacuano i civili, sul posto li aiuta anche il suo ex-capitano per aiutare, sia perchè era anche lui un soldato con molte potenzialità sia per avere l'appoggio delle persone, in seguito riescono ad evacuare completamente tutti i civili, però ricevono una comunicazione di alcuni asteroidi si sono fermati nell'atmosfera mentre gli altri hanno improvvisamente accellerato e l'impatto avrebbe ucciso Omega e tutti coloro che erano in quella città, un'istante prima dell'impatto però l'asteroide rallenta bruscamente rivelando un aspetto sigariforme ed una voce dall'interno chiama l'ormai governatore della Coalizione; anche se titubante il Governatore decide di andare ed Omega decide di accompagnarlo, il Governatore dice ad Omega di essere in possesso di alcuni dati significativi di un gruppo di persone con avanzata tecnologia che hanno avuti contatti con il Comandante e che non deve farsi ingannare se possono sembrare alieni, l'asteroide sembra essere una navicella ed alla vista dei due si apre, all'interno si vede un essere umanoide con la coda che indossa un'armatura pesante che lo copre completamente, il quale chiede chi dei due fosse il Governatore, per poi porgergli un foglio da fargli firmare, questo è un armistizio del suo governo nei confrontomi degli Elohim, in cui viene espressamente sottolineato che tutte le terre, tutte le risorse e tutte le persone sarebbero appartenite a loro ed in caso di rifiuto sarebbe scoppiata una guerra che avrebbe visto come vincitori senza dubbio gli Elohim. L'ex-capitano di Omega rifiuta categoricamente e la navicella allora riparte verso l'atmosfera lasciando i due, immediatamente dopo però gli asteroidi che erano fermi nell'atmosfera precipitano al suolo diventando esseri metallici che attaccano Omega ed i soldati accorsi, l'essere di metallo riesce a distruggere la base militare della città, però Omega ed i suoi riescono a distruggerlo; in seguito il Governatore della Coalizione riferisce ad Omega che poco dopo la battaglia con il Comandante si scoprì un deposito misterioso con molti cadaveri e tecnologia sconosciuta e lui era riuscito a trovare anche alcuni suoi file segreti che parla di alcune persone misteriose che si erano chiamete Elohim con le quali il Comandante aveva avuto degli accordi ed in allegato vi erano foto di alcune astronavi sigariformi, il Governatore aveva condiviso queste informazioni con tutti gli altri capi di Stato anche se nessuno di loro ne era a conoscenza se non alcune testimonianze dei loro avvistamenti, in quel momento tutti capi di Stato comunicano di aver avuto le stesse "visite" e richiedevano un incontro urgente ed Omega avrebbe potuto partecipare siccome le sue abilità sarebbero potute servire. Alla riunione si inizia a discutere della natura degli Elohim, alcuni sono dell'idea che siano degli extra-terrestri, altri che siano degli oppositori del nuovo ordine mondiale che sono entrate in possesso delle tecnologie del Comandante ed altri, come il Governatore di Omega, che pensano siano dei complici del Comandante sopravvisuti dalla recente guerra e che possedevano sin dall'inizio l'armamento militare più tecnologicamente avanzato; nel mentre si discute anche della condanna di Omega non ancora scontata e sulla reale possibilità di dover accettare le loro richieste visto l'utilizzo dei loro giganteschi macchinari atterrati su città militari che hanno distrutto importanti depositi di armi; intanto ricevono l'informazione che alcune navi non identificate sono attraccate su un'isola deserta ed altre più grandi ne sorvolano l'area, giungono quindi all'idea che gli Elohim, indipendentemente dalla loro natura, vogliono stabilizzarsi e prendere il controllo di tutti gli Stati sfiancando gli eserciti con una guerra di logoramento e che avrebbero sicuramente vinto viste le loro avanzate tecnologie e risorse non ancora quantificate.

Gli Stati concordano per institurare un'alleanza militare, simile a quella istituita nella precedente guerra, con l'obbiettivo di collaborare per programmare e dirigere attacchi di grande portata, nel breve periodo, alla base madre nemica per eliminare la minaccia degli Elohim prima che questi si possano organizzare per un contrattacco ed Omega sarebbe stato uno dei Generali a comando di una grossa fetta dell'esercito neo-costituito; si susseguono missioni di protezione delle risorse, di valutazione e spionaggio di armamenti nemici ed eliminazione di avamposti, si consegnano inoltre i cadaveri nemici per analisi biologiche per scoprire eventuali punti deboli. Dopo attente analisi congiunte, l'unità medica è pronta a rivelare quanto scoperto ai capi di Stato ed ai Generali dell'esercito tramite un incontro segreto, visto che ciò che avevano rilevato avrebbe potuto mettere in discussione l'esistenza umana, nell'incontro dissero di aver trovato nel genoma degli Elohim molteplici punti in comune con quello umano ed infatti, prendendo ad esempio un cadavere Elohim, fecero notare che le loro fattezze fossero praticamente identiche a quelle umane con le uniche differenze di una leggera quantità maggiore di peli, mascella e cranio più grandi, ossa più robuste, presenza di trentasei denti ed una coda, l'altezza media più alta ed una maggiore quantità di azoto nell'organismo, il che consentirebbe loro di vivere fino a duecento anni nella migliore delle ipotesi e di raggiungere relativamente in fretta l'età adulta; in sostanza gli esperti identificarono, nella biometria degli Elohim, i loro antenati biologici, alla scoperta di ciò i presenti rimasero scossi, ma, senza aver trovato un punto debole, decisero di continuare ad andare avanti con il loro vecchio programma militare. Omega viene inviato in una missione di distruzione di un avamposto nemico e, dopo aver completato la missione, perlustrando la zona, trova alcuni file e registrazioni sugli Elohim, questi dati rivelerebbero che gli Elohim sono i veri possessori del pianeta visto che centinaia di anni prima, il loro era sull'orlo di terminare il suo ciclo vitale ed iniziarono quindi a visitare lo spazio per cercare una nuova casa finchè una spedizione che ricercava pianeti abitabili atterrarrò su questo pianeta, la spedizione diede vita all'umanità partendo dal loro DNA in modo che sarebbe stata quella razza a dominarlo e colonizzarlo, in seguito gli Elohim avrebbero condiviso la loro conoscenza con la razza degli umani, in modo da velocizzare l'avanzamento tecnologico, la spedizione si assentò per andare in un punto preciso della galassia per comunicare al loro pianeta madre la posizione del pianeta ospitabile, ma quando tornarono, alcuni decenni dopo, trovarono la resistenza degli umani che, usando tecniche di combattimento sviluppate nel priodo di assenza, sconosciute anche agli Elohim stessi, massacrarono l'intera spedizione Elohim; intanto il governo degli Elohim, ricevuta la comunicazione della spedizione mandò un esercito armato e molti specialisti per verificare la veridicità delle informazioni e circa settanta anni dopo arrivarono, solo che videro un pianeta controllato unicamente dagli umani senza riuscire a comunicare con la prima spedizione, vennero quindi alla conclusione che gli umani si ribellarono, li studiarono ed informarono il pianeta madre quanto avevano scoperto, decisero in seguito di attaccare il pianeta ma poco dopo il loro primo sbarco, incontrarono il Comandante e gli Elohim decisero di sfruttarlo dandogli le tecnologie per attuare il suo piano "zero generazione", anche se non sapevano in cosa sarebbe realmente consisto, infatti dopo la guerra che avrebbe scatenato lo avrebbero ucciso visto che sapevano che anche lui si sarebbe ribellato. Omega informò il Consiglio quanto scoperto, ma questi non diedero troppo peso vista l'inaffidibilità dellle informazioni ed anzi immediatamente dopo mandarono Omega in missione ad intercettare ed assassinare il Comandante degli Elohim, visto che si era trovata la posizione ed era senza alcuna scorta, il nostro si precipita sul luogo per poter discutere su quanto aveva appreso, ma arrivato sul posto incontra il Comandante degli Elohim, il quale dice di sapere del suo arrivo, visto che uno dei capi di Stato del Consiglio li aveva traditi inoltrando l'informazione della sua posizione, per essere risparmiato assieme ai suoi cari, dando la vita di Omega, considerato un soldato formidabile e fautore di numerose azioni ai danni degli Elohim; Omega cerca di voler sapere se le informazioni che aveva raccolto fossero vere, lui conferma ed Omega cerca di arrivare ad una soluzione pacifica, ma non sapendo come, il Comandante afferma che non potrà mai capire il dolore del suo popolo, vennero quindi molti Elohim che attaccarono Omega, lui però riuscì a resistere e scappare, riuscì anche a contattare il Consiglio dicendo del tradimento del capo di Stato , il quale era stato da poco dichiarato disperso, ed il Consiglio decide di anticipare il programma e di attaccare immediatamente la base nemica, visto che gli Elohim conoscono il loro programma standard e li anticiperebbero, per l'attacco si chiese aiuto nuovamente alle dottrine ed ai loro Saggi, i quali accettarono. La missione di Omega era quella di annientare la nave nemica che deteneva il controllo aereo ed impediva ai nostri di utilizzare il S.I.A.S. , Omega e la sua squadra, accompagnati dal Saggio della dottrina del combattimento, arrivarono alla nave, ma la resistenza che trovarono era più numerosa ed attrezzata di quanto pensassero ed il Saggio pur di completare la missione e di salvare Omega e la sua squadra decide di usare una sua altra tecnica mai rivelata, anch'essa creata combinando tecniche della dottrina del Combattimento e del Sangue, ma questa avrebbe garantito al fruitore un aumento straordinario delle capacità fisiche al costo di altrettanta elevata velocità cardiaca che lo avrebbe portato alla morte di li a poco; Omega e la sua squadra riuscirono a scappare, mentre il Saggio, seppur riuscendo a distruggere l'astronave, non fece ritorno alla base, intanto, saputa la notizia, le forze alleate sbarcano sull'isola e l'assedio inizia, nell'attacco i diversi Generali sono coinvolti ed anche i capi di Stato sono sul campo di battaglia per elaborare strategie ed incoraggiare le truppe, visto che se l'attacco non fosse riuscito, gli Elohim avrebbero conquistato l'intero pianeta. Tornato alla base, alla squadra di Omega viene richiesto di posizionare un localizzatore vicino alla base nemica che avrebbe permesso al S.I.A.S. di colpirla con precisione visto che la base era stata schermata da onde elettromagnetiche e la mira automatica sarebbe stata inefficace; Omega, facendosi strada tra le fila nemiche, aiutato dalle unità degli altri Generali, riesce a posizionare il localizzatore, ma il S.I.A.S. sembra non fare alcun effetto, rientra quindi alla base navale provvisoria per riorganizzarsi e ricevere ordini, ad aspettarlo c'è il suo Governatore, i due iniziano a litigare per l'inefficacia dell'attacco, ma all'improvviso vengono attaccati dal colpo di un potentissimo mortaio, tanto che i due, e molti dei presenti, muoiono. Omega ha la visione della ragazza che lo ha salvato all'inizio e lui, singhiozzando e lacrimando, si scusa per non essere riuscito a portare la vera pace sul pianeta, ma solo di aver eseguito ordini da soldato, si scusa anche per non essere stato un padre per la figlia ma lei lo interrompe e gli dice di non doversi più preoccupare visto che ormai nulla aveva più significato; lei dice che la pace non si può avere da un giorno all'altro, soprattutto se per farlo si fa uso di guerre, dice che la pace è una lunga e tortuosa strada che si crea con il tempo tramite la tolleranza, l'educazione civica, collaborazioni internazionali via via sempre più grandi, comprensione delle diverse culture e tantissima attesa, Omega vorrebbe farle delle domande, ma all'improvviso sente un forte dolore al petto e si risveglia su un letto provvisorio con dei medici attorno che gli dicono che era clinicamente morto per alcuni minuti e che il suo Governatore è andato in coma a causa del recente attacco subito, inoltre gli altri Generali sono deceduti o incapaci di dare ordini e lui era diventato l'ufficiale con il grado più alto, Omega, vista l'ormai imminente sconfitta, decide di voler provare un'ultima strategia reo della sua esperienza ultra-terrena.

Omega ordina a tutti i soldati dell'esercito di smettere di attaccare e chiunque disubbidisse sarebbe stato considerato come un disertore, immediatamente dopo anche gli Elohim smettono di attaccare e si preparano ad una strategia difensiva, probabilmente impreparati da una simile decisione; Omega quindi, vedendo la reazione degli Elohim, si intrufola nella base nemica tramite una breccia aperta con il S.I.A.S. e, senza ferire nessuno degli Elohim, incontra il loro Comandante il quale attacca Omega ripetutamente, ma lui non reagisce ed alla domanda del nemico sul perchè non vuole controbattere, Omega risponde che lui vorrebbe la pace tra i due eserciti, esattamente come avrebbero voluto gli Elohim della prima spedizione, e come vorrebbe il Comandante Elohim stesso anche se non se ne rendeva conto, visto che ha preferito evitare di attaccare l'esercito nemico quando questo non attaccava. Il Comandamte nemico dice che la pace tra i due non ci sarebbe potuta comunque essere visto che entrambe le parti avevano subito pesanti perdite, Omega allora si scusa per aver ucciso i suoi uomini, si scusa anche da parte dei soldati per aver compiuto atrocità nei confronti degli Elohim e si scusa anche a nome di tutti coloro che eliminarono la prima spedizione degli Elohim e viste le perdite degli Elohim si offre volontariamente come sacrificio per arrivare alla pace; vista la genuina bontà di Omega, involontariamente, anche il Comandante si dice dispiaciuto per le perdite subite, ma rimane fermo sulla convinzione che non ci sarebbe potuta essere la pace, Omega allora dice che basterebbe iniziare con un patto di non aggressione ed il riconoscimento del territorio Elohim indipendente, il Comandante esprime le sue perplessità, ma ancor prima che riuscisse a finire di parlare, Omega si inginocchia e con le lacrime agli occhi lo scongiura di finire la guerra garantendogli che gli si sarebbero stati riconosciuti pari diritti, la facoltà di sedere al Consiglio internazionale e che tutti gli altri Elohim sarebbero potuti emigrare sul pianeta.


Anche se alcuni Elohim presenti manifestano il loro dissenso, il Comandante degli Elohim vedendo Omega inginocchiato d'avanti a lui decide di tendergli la mano e si dice favorevole alla proposta ed ordina al suo esercito la ritirata così come la ordina Omega al suo esercito; giorni dopo gli Elohim istituiscono il neo-principato Elohim, il Governatore di Omega, ripresosi dal coma, insieme agli altri capi di Stato, istituisce definitivamente il Consiglio come istituzione internazionale, il quale ordina lo smantellamento definitivo del S.I.A.S. e firmano inoltre un armistizio con gli Elohim, la Fazione traditrice viene divisa territorialmente con le altre Fazioni e parte del territorio viene dato anche agli Elohim, ai quali viene riconosciuto lo Stato indipendente e pacifico, in attesa dell'arrivo degli altri Elohim, la reazione delle masse, sia da parte degli Elohim che da quella degli umani come era prevedibile, si dimostra avversa alla decisione dei politici, ma questi ultimi si dicono volenterosi nell'operare a livello internzionale per appiattire le divergenze con le altre Nazioni ed in particolare con gli Elohim, in fine ad Omega viene annulata la pena capitale visti i recenti traguardi raggiunti, viene anzi investito dalla carica di intermediatore tra le Nazioni e le dottrine, viste le sue capacità da oratore ed i suoi ideali di unificazione pacifica, nel mentre lui riesce finalmente ad ottenere la custodia della figlia adottiva. Venti anni dopo si vede che la scena internzionale non è cambiata molto, gli Elohim riescono a sedere nel Consiglio internzaionale e la presenza degli Elohim è stata generalmente accettata, seppur alcuni gruppi si dicono ancora contrari, ma la Nazione di Omega non è ancora stata dichiarata completamente una democrazia, questo per via dei numerosi danni economici delle guerre precedenti che si sono protratti nel tempo, e che ne impediscono l'adeguato sviluppo sociale, per via di lotte interne al Paese e di sentimenti rivoltosi ed anti-nazionalistici che si stanno espandendo nell'ultimo periodo in tutte le Nazioni; si è inoltre sparsa la voce di alcune organizzazioni degli Immortali capitanati da una figura misteriosa, nati nei loro territori, i quali non sono riconosciuti a livello internazionale dal Consiglio, che vorrebbero minacciare le istituzioni internazionali, l'attenzione viene data principalmente ai movimenti anti-nazionali che stanno crescendo e che erano nati sia prima che durante le guerre passate e non erano esplose visto che non vi erano le opportunità per farlo, ma visto il periodo di pace e la complessa situazione internazionale, i colpi di Stato erano possibili, Omega intanto era inviato in più posti del mondo per sopprimere e risolvere le rivolte in modo non violento, alcuni giorni dopo però appaiono dal nulla degli Immortali molto potenti nei pressi dell'edificio del Consiglio internazionale che lo attaccano nell'intento di eliminare ogni forza politica.

Viene inviato anche Omega, grazie al quale si riesce a fermare l'attacco, ed in seguito il Consiglio discute sul chi e sul come l'attacco sia avvenuto, sconosciuta è anche la tecnicha utilizzata per far apparire gli Immortali dal nulla, infatti neanche le dottrine, compresa quella della sperimentazione, sembrano saperne nulla, decidono quindi di mandare una spedizione nelle terre degli Immortali e chiedere ad un certo Immortale, denominato da molti Re di quelle terre, anche se non riconosciute dal Consiglio, informazioni al riguardo, Omega si offre volontario come Capitano della spedizione e chiede inoltre il potere di contrattare favori politici con l'Immortale per raggiungere lo scopo della missione; il Consiglio acceta la richiesta e così, dopo aver assemblato una squadra formata sia da umani che da Elohim, Omega parte per le terre degli Immortali, ma poco dopo esservi addentrato la squadra di Omega viene attaccata da alcuni Immortali apparsi improvvisamente come nell'attacco precedente, anche questa volta però i nostri ne escono vincitori.

Il gruppo arriva al palazzo Immortale dove ne risiederebbe il Re, arrivati al suo cospetto spiegano la situazione ed il pericolo che grava sulle loro Nazioni, in cambio della loro collaborazione Omega promette il riconoscimento ufficiale della sua sovranità del territorio e la possibilità di avere scambi commerciali, il Re, dopo un attimo di titubanza, rifiuta l'offerta e dice loro che sono banditi dal suo territorio visto che hanno attaccato alcuni Immortali, Omega dice che furono gli Immortali ad attaccare per primi ma il Re, non volendo sentire ragioni, li fece andar via; questi vennero raggiunti da uno degli Immortali presenti alla riunione e dice che è il Consigliere fidato del Re e che è stato mandato proprio da lui per parlare, il Consigliere dice che la monarchia è in realtà controllato da un umano molto potente che si dice abbia origini divine, questi è talmente potente da poter annientare da solo tutto l'impero degli Immortali, infatti, promettendo di vendicarsi degi umani, visto che il sentimento di ostilità nei loro confronti è molto forte negli Immortali,controlla molti dei sudditi del Re ed il suo gruppo di resistenza è in continua espansione siccome stanno reclutando Immortali anche fuori dal territorio dell'Impero.

Prima che riesca a finire di dire tutto, alcuni Immortali sopraggiungono al posto ed uccidono il Consigliere, Omega ed i suoi riescono a fuggire ed il loro intento è quello di interrogare uno dei reclutatori Immortali per saperne di più sulla misteriosa figura che muove le fila da dietro le quinte; riescono a localizzarne uno, ma questo non rivela nulla, allora decidono di catturarlo e di portarlo in una base militare del Consiglio, il quale rivela ad Omega che, controllando la registrazione video del primo attacco, oltre gli Immortali vi fosse anche una ragazza che appare all'improvviso e osserva l'attacco degli Immortali senza intervenire, finche insieme agli Immortali non scompare; intanto l'Immortale catturato, anche se sottoposto a pesanti torture, non rivela nulla del suo capo, probabilmente era perchè non sapeva effettivamente nulla, visto che la struttura gerarchica adottata dall'organizzazione impediva a chi fosse sul livello inferiore di sapere determinati dettagli rispetto a coloro che si trovano a livello superiore, così gli ufficiali dell'esercito decidono di sopprimerlo, poco dopo però appare dal nulla una ragazza con alcuni Immortali al suo seguito vicino al palazzo del Consiglio che si dice vogliosa di conferire con i capi di Stato.

Moltissimi soldati dell'esercito del Consiglio internazionale vengono prontamente inviati al palazzo per eventualmente contrattaccare, intanto il Consiglio decide di voler discutere con la misteriosa ragazza, la quale entra a palazzo e siede allo stesso tavolo con i capi di Stato, poco dopo scatta l'allarme della base militare dove era stato torturato ed ucciso l'Immortale, ma del quale corpo non se ne era ancora stato sbarazzato, viene quindi mandato Omega per controllare la situazione, ma al suo arrivo trova gli ufficiali assegnati in quella base morti ed i loro corpi erano lacerati e squartati; Omega si addentra nella base per cercare il responsabile ed intanto al Consiglio la ragazza accusa i capi di Stato di tradimento verso ogni sacro ideale delle divinità, del Saggio delle tre porte dell'illuminazione e verso la popolazione mondiale visto che "solo" per evitare guerre hanno fatto accordi con i loro nemici, persino con il nemico più grande dell'umanità ovvero gli Elohim, da quì si evince che la ragazza conosca verità che nemmeno i capi di Stato conoscono.

Nel mentre Omega percepisce una forte presenza nella sala torture della base, nella sala incontra un bambino, senza capelli e dal sesso non ben identificato, intento a recuperare il corpo dell'Immortale, Omega vorrebbe parlargli, ma il bambino lo attacca sprigionando una potenza indescrivibile, Omega riesce a malapena a ferirlo e lui vola via portandosi il corpo dell'Immortale; il bambino raggiunge il palazzo del Consiglio e mostra loro il corpo dell'Immortale visibilmente sottoposto a forti torture prima del suo decesso e dice che quella è la prova dell'ipocrisia degli esseri umani siccome promulgano la pace tra le diverse Nazioni, ma non si preoccupano di far soffrire coloro che non fanno accordi con loro o che provengono da Paesi e culture lontane dagli occhi delle masse dalle quali cercano la loro approvazione, dice inoltre che, diversamente da lui, nessuno dei capi di Stato lì presenti è stato nominato dalle divinità come colui con il diritto di governare, perciò annuncia loro, ed alle numerose persone che si erano radunate, di voler fondare una nuova nazione nel territorio degli Immortali con l'approvazione del Re, sotto la protezione degli dei, visto che ha dentro di sè il potere del diavolo in persona, dove chiunque si sarebbe voluto unire avrebbe avuto gli stessi diritti indipendentemente dalla razza, sesso, età o Paese di provenienza, dichiara inoltre guerra alle Nazioni del Consiglio per il controllo mondiale, dichiarandosi Re delle terre degli Imortali e di essere riconosciuto con il nome di Deus Ex Machina e per dimostrare la sua forza e la sua origine divina, sconfigge tutti i soldati del Consiglio lì presenti, rivelando una potenza persino superiore a quella usata contro Omega, lasciando in vita i capi di Stato, in seguito lui, la ragazza e gli Immortali scompaiono.

Le tensioni tra i popoli ed il Consiglio internazionale aumentano pericolosamente, tanto che il Consiglio decide di bloccare e rendere illegale ogni flusso migratorio, non ufficializzato dal Consiglio, verso le terre degli Immortali ed alcune Nazioni introducono momentaneamente la legge marziale, questo non produce altro che l'effetto di ulteriore sfiducia nel governo ed aggrava ulteriolmente la situazione, le dottrine inoltre si dicono neutrali alle movre politiche, per non peggiorare la situazione tra Consiglio e rivoltosi, e dicono che interverrano solo in caso di gravissimo conflitto; l'esercito, ed Omega, è intanto impiegato in azioni contro gli Immortali, i quali attaccano in modo strategico ed intelligente, tanto che la guerra tra le due Fazioni vede momentaneamente una situazione di pareggio anche se gli Immortali sono in netta minoranza, poco organizzati e con risorse limitate, molti Immortali contrari al regime di Deus Ex Machina e favorevoli all'originale impero del Re degli Immortali ed altri contrari ad ogni regime imperiale nelle terre degli Immortali, appoggiano il Consiglio ed il suo esercito, ma anche con ciò la situazione politica e militare non cambia eccessivamente, inoltre Omega impara una tecnica per liberare forzatamente l'Immortale che dà tanto potere a Deus Ex Machina.


Tempo dopo, la guerra non vede ancora nessun possibile vincitore,si scopre che il Re degli Immortali è stato ucciso ed il suo Regno è stato definitivamente inglobato in quello di Deus Ex Machina, si accusano diverse sparizioni tra la popoloazione del Consiglio, le principali persone a scomparire sono scienziati e specialisti, ma si dà come risposta il fatto che siano riusciti a trovare un modo per emigrare dai Paesi, in seguito si individua una fonte di energia sprigionata da una fabbrica costruita recentemente nel territorio degli Immortali ed Omega viene inviato ad indagare; Omega e la sua squadra riescono a eliminare le forze nemiche nella fabbrica e trovano all'interno gli scienziati scomparsi, i quali dicono di essere stati rapiti e costretti a lavorare per gli Immortali per costruire una piccola stazione spaziale invisibile ai radar armata con un un sistema anti-aereo ed un sistema simile al S.I.A.S. ed era stata lanciata recentemente nello spazio con a bordo Deus Ex Machina, il quale avrebbe usato l'arma per minacciare le Nazioni e vincere la guerra.

Il Consiglio non sa come procedere, ma dopo poco il Comandante degli Elohim propone di utilizzare un veivolo con guida assistita, ancora in fase sperimentale, mono-posto non intercettabile dai sistemi missilistici terrestri, il problema è che era stato ideato come ricognitore e quindi, non essendo equipaggiato con nessun tipo di armamento, il pilota sarebbe dovuto uscire dal veivolo per attaccare poi manualmente delle cariche esplosive vicino al motore dell'astronave; inutile dire che il Consiglio indica Omega come pilota, visti tutti i risultati ottenuti e visto che lui è l'unico al mondo che è sopravvisuto dopo uno scontro con Deus Ex Machina, ad accompagnarlo al veivolo vi sono i soldati dell'esercito internzionale, compresi i soldati con cui ha collaborato, i Saggi delle Dottrine che lo ringraziano per ciò che ha fatto per loro, la Veggente che dandogli le spalle farà lui il cenno di un saluto per poi andarsene, le persone che ha salvato nelle rivolte del popolo e tutti coloro che ha aiutato nel corso di tutti questi anni, inoltre anche i capi di Stato del Consiglio, compresi il Comandante degli Elohim ed il suo Governatore, lo onorano con il saluto militare prima di partire, anche la figlia adottiva è presente tra loro e con le lacrime agli occhi lo saluta.


Durante il viaggio Omega ripensa a tutti coloro che lo hanno salutato, quasi come se tutti loro fossero convinti che Omega dopo questa missione non sarebbe mai più potuto ritornare a casa, questo per lui è impossibile visto tutto ciò che ha vissuto e tutti i nemici che ha affrontato, rinnega anche solo il pensiero che dopo tutto ciò lui e l'Immortale che lo ha accompagnato per molti anni possano morire, infatti lui vorrebbe provare ad evitare lo scontro fisico e risolvere la faccenda tramite accordo e di affrontarlo solo se ciò non avesse funzionato; arrivato a destinazione, Omega usando una bombola con l'ossigeno esce dal veivolo, senza raccogliere e posizionare le cariche, ed apre un portello esterno alla stazione per entrarvici, all'interno trova un'area molto grande con solo Deus Ex Machina che gli dà il benvenuto.

Omega cerca di parlargli e di convincerlo di riconsiderare le sue intenzioni, ma lui gli dice che sapeva fin dall'inizio a ciò che andava in contro quando ha iniziato la guerra, conosce perfettamente l'egoismo e la presunzione delle persone, dice anche che non è una questione politica o geografica, visto che anche quando si sarebbero estesi nell'universo, le controversie ci sarebbero state perchè le persone non riescono a confrontarsi e capirsi ed è per questo che ci sarebbe dovuto essere qualcuno a cui dare la colpa dei fallimenti delle persone, in questo modo le popolazioni si sarebbero unite per riversare il loro odio su qualcuno e costui sarebbe dovuto essere potente, saggio, senza desideri di rivalsa sulle persone ed immortale affinchè questo processo si sarebbe riproposto all'inginito, per questo si è proclamato come Re e, indipendentemente dalle sue origini sacre, per il popolo di tutto il mondo sarebbe stato il contenitore del loro odio, visto che altrimenti quell'odio si sarebbe ritorto contro la popolazione stessa; Omega cerca di parlargli dicendo che in futuro le persone sarebbero riuscite a capirsi a vicenda e a capire di ciò di cui hanno bisogno per arrivare alla pace perenne, anche se i capi di Stato ci hanno provato in maniera poco democratica mandando una pessima comunicazione alle persone, ma l'unica cosa che serviva era dare fiducia alle persone, Deus Ex Machina ribatte che lui fa tutto ciò perchè non vuole rischiare visto che mantenedo le cose come stanno l'umanità si sarebbe auto-distrutta con le guerre prima che si possa arrivare ad una improbabile pace.

Omega capisce che non c'è modo di discutere visto che sono entrambi troppo fermi nelle loro convinzione, ed, anche se i due non si odiano, il combattimento inizia, senbene il nostro riesce a tenere testa, quando il rivale usa la forza dell'Immortale e per Omega non c'è nulla da fare se non di utilizzare la tecnica di liberazione forzata degli Immortali e dal corpo del nemico fuori esce un essere somigliante ad un angelo che vola via, purtroppo Omega dubita che anche così sarebbe riuscito a vincere ed ordina così al suo Immortale di utilizzare la navicella di emergenza della stazione per recuperare gli esplosivi dal veivolo e posizionarli sul motore per poi attivarli, anche se ciò significava mandare a morire i due passeggeri, nonostante fosse indeciso, Omega lo supplica di farlo e così è anche l'Immortale a salutare definitivamente l'amico; Deus Ex Machina, visibilmemte infuriato, cerca di fermare l'Immortale, Omega però trattiene il rivale e lo combatte sino a che il compagno non fa detonare le cariche, il motore esplode e la nave precipita nell'atmosfera, nel mentre Deus Ex Machina dice ad Omega che dei due solo Omega sarebbe morto visto che non aveva veri ideali, ma solo il desiderio del bene comune quale la pace e non avrebbe mai potuto capirlo visto che per tutta la vita non ha fatto altro che eseguire ordini e non ha mai sviluppato dei suoi e veri ideali, diversamente da Deus Ex Machina che viveva per i suoi ideali e non sarebbe morto per mano di qualcuno che non ne aveva.


La nave cade al suolo, i due vengono dichiarati deceduti ed i cadaveri vengono recuperati, inoltre il Consiglio fa un discorso per commemorare la memoria di colui che ha dato la vita per ottenere la pace, si dicono dispiaciuto per tutte le rivolte avvenute, pertanto dicono anche di voler migliorare nel campo della comunicazione e di avvicinamento con il popolo e accetteranno di buon grado qualsiasi nuova Nazione che dovesse nascere nelle terre degli Immortali, in seguito l'impero di Deus Ex Machina si scioglie, visto che tutto il governo si incentrava sul leader, ed i moti anti-governativi si affievoliscono, della ragazza misteriosa se ne perdono le tracce; durante i titoli di coda si vede il Governatore della Nazione di Omega che incontra da solo in un ospedale abbandonato un uomo anziano, il quale, dicendogli qualcosa di molto vago, gli indica un letto nel quale giace quello che apparentemente sembra essere il suo sosia in coma attaccato ad un respiratore artificiale ed il vecchio chiedendogli cosa lui volesse fare, lui stacca la spina, uccidendolo.


DLC

In un ipotetico DLC, la storia riguarderebbe il Comandante di Omega, prima che lui lo uccidesse, e di come lui abbia arruolato la squadra di mercenari, ma non per soggiogare il mondo, ma per affrontare la guerra in atto per sfiancare i rivali affinchè firmassero un armistizio e combattere la guerra in maniera meno sanguinosa possibile finchè le Fazioni non avessero dichiarato la pace, al suo fianco vi è anche il braccio destro del Comandante, predecessore del Capitano di Omega, il quale credeva fortemente negli ideali del suo superiore, ma travisandone le parole in maniera molto più assolutistica, le missioni che si affrontano sono simili a quelle già viste, ma la storia termina quando, ricevendo la posizione di un possibile attacco nemico, il Comandante ed il suo braccio destro vedono arrivare una nave Elohim con il Consigliere del Comandante Elohim che propone un accordo per aiutarsi a vicenda; durante i titoli di coda, il Comandante umano dice agli Elohim di non voler usare nessuna arma che possa danneggiare in modo grave le persone, il braccio destro lo tradisce uccidendolo in un momento di distrazione dicendo che usare armi di quel tipo avrebbero, non solo vinto la guerra, ma anche portato la pace in modo permanente, lui quindi chiede agli Elohim dei macchinari per la clonazione ed il trasferimento di memoria per attuare il suo piano "Zero Generazione", che non ha mai spiegato nei dettagli agli Elohim, ed in cambio avrebbe collaborato con loro, anche se lui li avrebbe traditi e loro lo avrebbero ucciso dopo la guerra perchè non si fidavano, il piano consisteva nell' ultilizzare mercenari per vincere la guerra ed instaurare un governo mondiale totalitario con una sola ideologia e cultura al vertice il Comandante, nel mentre, avrebbe recuperato segretamente più persone possibili, modificandogliene le fattezze in modo che assomiglino al Comandante, cancellandogliene la memoria e rimpiazziarla con quella del Comandante attuale e quando questi sarebbe morto, il "nuovo" Comandante si sarebbe sostituito a quello vechio, questo per un tempo illimitato, lui fù il primo a cambiare fattezze per diventare il Comandante che terminò la guerra e ne scatenò un'altra e voleva farla perdurare per avere più tempo possibile per poter avere modo di combattere gli Elohim, inoltre Omega sarebbe dovuto essere uno dei Comandanti che avrebbe sostituito quello più anziano e gli fù assegnata come targa da identificazione quella con il nome "Omega", ma gli fù solo tolta la memoria, perchè durante il viaggio verso i macchinari per cambiare aspetto il camion che lo trasportava ebbe un'incidente e da quel momento iniziò la sua avventura.

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×