scrivi

Una storia di GioMa46

Questa storia è presente nel magazine TUTT'ALTRE STORIE

ZEN CODE

ZEN V : solitudine / empatia / evoluzione / dialogo.

196 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 06 aprile 2019 in Poesia

0

Lo Zen parte dalla considerazione che ogni essere è perfetto e già illuminato, ha la natura del Buddha. Tuttavia questa natura originaria è nascosta sotto le incrostazioni dei nostri condizionamenti e dei nostri attaccamenti.

Conflitti, avidità, collera, in una parola, dolore, ci allontanano dal nostro vero Sé confinandoci in un'esistenza illusoria.

Attraverso la pratica della consapevolezza e della meditazione possiamo liberare la nostra natura illuminata e vivere un'esistenza all'insegna della libertà interiore e dell'armonia con l'universo.

Lo Zen insegna che l'essere qui e ora, l'essere nel presente con consapevolezza, è la chiave per ritrovarsi.

ZEN V : solitudine / empatia / evoluzione / dialogo

disorientati, incerti
confusa inconsistenza
tra grandiosità
e ampio vuoto che circonda

sopraffatti da paura cosmica
di montagne immense e mari sterminati
divario
tra l’affrontarla e vincerla

deviazione, timore, propulsione
meta = inizio
punto di partenza e di arrivo
entità liquida

solitudini, incertezze, approssimazioni
ignoto
incapacità di gestire
disattenzione = laidezza

ciò che si vuole raggiungere
desiderio di fuga
panico che indugia
tra involuzione e sbigottimento

di fronte all’immenso
indefinito / infinito
inesauribile
segreto della ‘vita’.



Identificazione
l’altro / l’altra come scelta
empatia esperienza e percezione
‘essere l’altro’

divario non diverso
riconoscimento e percezione
immedesimazione
esternamente / interiormente

osservazione = esperienza
determinazione
conoscenza / ignoranza
vaglio

sinonimi e contrari d’una mutazione
animale, umana, vegetativa
naturale
riproduzione = simulazione

capacità percettiva
abilità determinante
replicante dell’infinito volere
supremo

soprannaturale e trascendente
partecipazione
emotivo / sentimentale
la vita come opera d’arte’.


Ciclicità
incremento = sviluppo
crescita e adattamento di contro
abbandono e riduzione

domanda / offerta
paura = difesa
forza e fermezza a fronte
violenza e brutalità

evoluzione
vigore = sanità
prestanza e coraggio
fermezza e urgenza del fare

globalizzazione
positiva / negativa
frantumazione incontrollata
in prospettiva

anima e spiritualità

‘psicologia del profondo’
essere = uguaglianza sostanziale
creazione e creatività del divenire

vincolo e obbligatorietà
capacità di concepire
dialogo = progressione cognitiva
del cammino verso l’umanità.


Vulnerabilità

pericolo incessante inarrestabile
paura liquida
connessione e interdipendenza

influenza sulle prospettive
rischi e conseguenze
assunto di una sostanziale
regolarità / irregolarità

sequenze casuali di moto
‘tra il dire e il fare’
calcolo delle probabilità
routinarietà

crescere di sequenze
bene v/s male
azzeramento e precarietà
costi e benefici di future azioni

a ‘guerra’ che avanza
inter arma silent leges
(quando parlano le armi le leggi tacciono)
condizione onnicomprensiva di guasti
di catastrofiche conseguenze


Speranza avìta
colomba bianca s’invola
ricerca d'un ramoscello d’ulivo
per una ‘pace’ coraggiosa …

agli occhi del supremo Iddio.


Nota:

I 'corsivi' sono di Zigmunt Bauman


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×