scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Questa storia è presente nel magazine LA SCOMPARSA DI KRIS KREMERS E LISANNE FROON

KRIS & LISANNE - OTTAVA PARTE

123 visualizzazioni

8 minuti

Pubblicato il 06 giugno 2020 in Giornalismo

Tags: #coldcase #horror #misteri #reportage #scomparse

0

Abbiamo detto la scorsa volta che non avevamo ancora finito di parlare di F., e infatti eccoci nuovamente qui, per raccontare ancora qualcosa di interessante su di lui...il nostro “eroe” (andatevi a cercare delle sue foto: a noi fa venire i brividi anche solo a guardarlo e non andremmo a farci un escursione con lui manco se ci pagassero profumatamente).

Il “simpaticone” era ed è tutt’ora una persona molto conosciuta di Boquete, e svolge il ruolo di guida turistica da millenni. E’ risaputo che raramente faccia da guida per turisti di sesso maschile e non solo preferisca le donne (possibilmente giovani), ma abbia una fissa per le Europee, in particolar modo le nord europee (vi dice niente la cosa?). La foto è stata postata su Facebook da F. in persona ed abbiamo censurato il suo nome perché Scarlet, che gestisce l’omonimo canale YouTube ed il blog “Koude Kaas” (una vera bibbia sul caso Kremers-Froon), per motivi di “non si sa mai” non lo ha mai rivelato e quindi mi sembra logico seguirla. L’immagine viene ovviamente dalla mirabile collezione di Juan Perea y Monsuwe e dimostra che le giovani olandesi proprio non gli dispiacciono… Vabbè, direte voi, 2 giovani olandesi di bell’aspetto dispiacerebbero a ben poche persone e non è certo un male di per sé; ma diverse testimonianze lo descrivono come una persona molto intraprendente (nel senso negativo del termine) e dalle mani decisamente lunghe. Colleghi e compaesani hanno riferito della sua abitudine di fare lunghi bagni nei fiumi con le turiste che porta in escursione, oltre al suo essere specializzato nell’organizzazione di viaggi di diversi giorni che prevedono pernottamenti nel suo ranch in culo al mondo ad Alto Romero e anche l’altro, di cui ancora non abbiamo parlato e lo faremo dopo.

Alcune turiste che hanno malaugaratamente fatto uso dei suoi servizi ed hanno rifiutato le sue avances hanno detto che è subito diventato brusco, aggressivo e perfino spaventoso.

Lo scorso Luglio una ragazza ha postato una recensione su TripAdvisor (dicendo che ci ha messo un anno per trovare il coraggio di farlo...) dove sostiene che non è il caso che una donna sola vada con lui e che ha iniziato a flirtare con lei fin da subito. Le toccava continuamente le mani, le braccia, le spalle e la gambe anche se lei gli ha ripetuto un miliardo di volte di farla finita e a un certo punto le ha detto che le avrebbe mozzato le gambe col machete (perché gira sempre col machete e comunque questo è ovvio perché serve per addentrarsi nella vegetazione fitta). Dice che lo ha detto a battuta, ma ovviamente la cosa non è suonata così simpatica per questa sventurata ragazza…

Un collega non nativo di Panama ed una giornalista hanno dichiarato che, se il caso di Kris e Lisanne si fosse verificatoin Europa o negli States, il caro F. sarebbe schizzato immediatamente in cima alla lista dei sospettati mentre lì non è mai stato neppure ufficialmente interrogato; incredibile ma vero, sono ancora entrambi vivi...

F. (ed Eileen) erano gli unici che sapevano dove le ragazze avevano intenzione di andare quel 1 Aprile: se è vera la storia (comodamente ritrattata in seguito) di lui che le ha incontrate di persona il 31 Marzo a “spanish by the sea” ed ha proposto di portarle lungo il sentiero di El Pianista e poi di accamparsi per la notte nel suo ranch ad Alto Romero ma loro hanno rifiutato è ovvio; ma probabilmente è venuto a conoscenza dei piani delle ragazze anche se tutti gli accordi per le escursioni sono stati presi al telefono con Eileen...

F. ha dichiarato di aver percorso tutto il sentiero dal ristorante Il Pianista fino al suo ranch ad Alto Romero in cerca delle due ragazze il 2 Aprile ma sappiamo benissimo che non è così (A BUCIARDO!!!) in quanto quel giorno è stato occupato nel passare mezz’ora dentro la loro camera a casa di Miriam Guerra al mattino, poi ha passato gran parte della giornata proprio in quel ranch con Eileen, è tornato di nuovo a frugare nella loro stanza nel tardo pomeriggio e solo alle 21:30 si è presentato con Eileen alla Polizia per denunciare la scomparsa delle giovani olandesi! In seguito ha detto che ha fatto la prima ricerca personale il 3 Aprile, poi che si trattava del 5…

Ricordiamo che lo zaino delle ragazze è stato trovato dalla moglie di uno degli Ngobe che lavora per lui non lontano dal suo ranch, che lui stesso ha trovato tutti i resti delle ragazze e anche gli shorts di Kris (sebbene si trovassero a 18km di distanza dallo zaino) e un poliziotto sostiene che F. abbia ipotizzato che i resti delle giovani si sarebbero potuti trovare nella zona di Alto Romero 2 mesi prima del ritrovamento!!!! E’ un veggente il nostro F.!!!!!!!

F. ha anche disegnato le mappe per le squadre di ricerca ed ha detto in un’intervista che probabilmente le ragazze nemmeno si trovavano nella giungla e che avrebbero fatto bene a cercarle nelle tante case abbandonate di Boquete o nelle capanne lungo il sentiero; ma curiosamente la sua capanna ad Alto Romero non è mai stata perquisita (e ricordiamo che i detective olandesi presenti in loco avevano i cani molecolari!!).

Ma perché F. avrebbe dovuto mettersi così in mostra? Se fosse stato colpevole o stesse cercando ci coprire il figlio e la sua gang (spero non vi siate scordati di lui e dei suoi amici morti misteriosamente) non avrebbe fatto meglio a starsene in disparte e lontano dai riflettori?

Beh...non sarebbe il primo maniaco che adora stare al centro dell’attenzione o magari ben sapeva di avere le spalle coperte (oltre a non aver considerato il suo ranch non sono mai state esaminate le 6 impronte digitali sui reggiseni delle povere ragazze, che appartenevano ad altrettante persone, e le 30 sullo zaino, riportate da altre fonti)...o si stava fabbricando un alibi e qui arriviamo ad un’altra ipotesi probabile…

Dai tabulati telefonici e dalle angoscianti foto notturne pensiamo tutti che Kris e Lisanne (o almeno una di loro) siano rimaste in vita perlomeno fino all’8 Aprile ed F. si è visto chiaramente ovunque nei giorni frenetici delle disperate ricerche: lungo i sentieri assieme alle forze dell’ordine o ai volontari, a rilasciare interviste ai giornalisti e perfino a disegnare mappe alla stazione di polizia!!! Se era sempre tra la folla e tra telecamere e macchine fotografiche come avrebbe fatto a trovarsi nello stesso momento con le ragazze? Banale, ma non fa una piega: -Io son sempre stato qui con voi a cercarle: come posso avere a che fare con la loro scomparsa?- (e lo ha detto: ve lo assicuriamo!) già...ma che cazzo hai fatto tutta la giornata del 2 nel tuo ranch con Eileen dopo aver frugato nella camera delle fanciulle, e perché Eileen è fuggita a gambe levate da Boquete????

Molti sostengono che le telefonate e le foto notturne siano state messe su ad arte per fabbricare una falsa pista e che F., da camera di Kris e Lisanne, abbia in primis portato via un cavo per collegare la Canon ad un computer e cancellare la famosissima foto 509 ed i caricabatterie per i cellulari delle ragazze perché è improbabile che quei due telefoni avrebbero funzionato fino al 5 Aprile nel caso del Samsung di Lisanne e addirittura fino all’11 nel caso dell’iPhone di Kris (tenuto acceso per un’ora di fila quell’ultimo giorno, oltretutto). E i caricabatteria sono mai stati ritrovati? Per ora sembra che nessuno sia a conoscenza di questa cosa importantissima…

Abbiamo sentito qualcuno di voi borbottare: -Ma se F. era sempre ad “impegnarsi” per cercare le ragazze, chi cazzo ha fatto le eventualmente finte telefonate ai soccorsi e le foto notturne o ha controllato le ragazze, se erano tenute prigioniere da qualche parte?- beh, cari amori evanescenti e puri, forse il figlio disturbato o i membri della sua gang? Di certo non Osman, morto misteriosamente il 4 Aprile; ma gli altri 2 son morti un anno dopo (e al figlio di Giovanni non è toccata una simile sorte)?

Oh, Porco Tensing, avremmo dovuto parlarvi anche del secondo e ben più grande ranch di quel compagnone di F., ma il nostro tempo per oggi è scaduto.

Vi lasciamo con l’ennesimo sconcertante mistero, tanto per cambiare!!! In un’intervista (una delle tante) rilasciata ad un giornale olandese il 15 Maggio 2014, ovvero quasi un mese esatto prima che lo zaino con i telefoni e la Canon della Kremers e della Froon (in condizioni PERFETTE: non ci stancheremo mai di ripeterlo) venisse “ritrovato”, F. dichiarò: -Quando la direttrice della scuola di spagnolo (Eileen) mi disse che le ragazze erano scomparse, mi convinsi subito che si fossero perse: tutte le loro cose erano ancora dove le avevano lasciate a casa della donna che le ospitava. L’ho visto di persona quando ci sono andato quando i poliziotti hanno guardato nella loro stanza: ho visto le valigie, i loro passaporti ed il cellulare...ed erano state viste l’ultima volta lungo il sentiero di El Pianista!-.

Avanti, diteci che avete esclamato: -COSA CAZZO HO APPENA LETTO???!!!!!- perché, se non lo avete fatto, significa che la vostra attenzione e la vostra memoria a breve termine fanno cagare, care cucciole e cari cuccioli!!!

Prima di tutto anche il nostro Carlino sa che F. è stato in quella stanza per ben due volte con Eileen e non ci è mai tornato con la polizia, poi la stessa Eileen ha portato alle forze dell’ordine solo il passaporto di Kris (quello di Lisanne fu trovato nello zaino, rinvenuto un mese dopo questa intervista) ma, soprattutto, IL CELLULARE???? IL CELLULARE??? DI QUALE CAZZO DI CELLULARE STAVA PARLANDO F.????????????

CONTINUA...



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×