scrivi

Una storia di BeppeGVida

Oggi, come allora, amore?

"il tempo"

697 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 22 maggio 2020 in Storie d’amore

0


Ho passata la notte scrivendo del ricordo che mi è rimasto del nostro primo incontro, ed ho proseguito finché sono stato in grado di reggere all’emozione che ancora come allora mi visita.

Prima che la stanchezza mi dominasse sono stato investito da un vento profumato di aggettivi che ti dedico. Vorrei che il nostro amore fosse:
Bello, cieco, corrisposto, dolce, duraturo, eccessivo, esagerato, esaltante, eterno, fantastico, fisico, forte e fragile, gentile e grande, immenso, incondizionato, infinito, intenso irrazionale, libero, lungo, nuovo, passionale, profondo, reale e romantico. Sincero, sensuale, tenero e unico.

Ricordo quell’otto agosto di quell’anno ove l’estate era rovente. L’idea che ti avrei incontrata sul finire del mese, a tale idea, avevo affidata la speranza che il nostro sarebbe stato l’incontro che avrebbe cambiato per sempre le nostre vite.

Le cose perché accadano bisogna crederci. Avevo maturato un sentimento profondo ne ero consapevole in quanto avevo l’età per riconoscere il capriccio, da un bisogno dell’anima, l'ho sentivo intenso, prorompente, per una destinataria, della quale mi mancavano le connotazioni etiche; non erano sufficienti quelle estetiche che pur hanno propiziato la conoscenza. La bellezza lo stile la sospensione a tratti del respiro, tanta era la seduzione…


Tu, d’acchito, hai stimolato l’approfondimento con racconti del passato, arricchendoli di dettagli che mi avrebbero consentito una sommessa ricerca di elementi comparativi in grado di valutare se vi fossero affinità, una base su cui misurare l'etica e la cultura. La tua voce rock, l'unica che abbia mai udito prima si imprimeva nella mente come un disco.
Il percorso cominciato con la dovuta leggerezza, sgombro da curiosità che hanno odore di gelosie, quindi arbitrarie...

Così proseguendo, raccontando del tuo passato di vita trascorsa con misurati agi - tipici di una borghesia, che affida a un buon collegio educativo e per tradizione formativo per la vita, nella quale responsabilità e doveri sono un tutt'uno -. Corredo interiore per giovani donne. E' passato molto tempo ed ora ci troviamo fortemente innamorati e separati dal corona virus...


Questi pensieri hanno fatto la loro comparsa in un momento di fragilità per gli innamorati, noi compresi. Siamo soggetti a restrizione igienico sanitarie e da ciò un pericolo l'essere di due città, divisi, separati, la fiamma che arde si attenui o si spenga. Il timore che porti danno all'amore, è il mio pensiero costante.

L'essere isolati perché costretti a convivere con l’incertezza che i mesi che serviranno per ritornare al una vita normale rinsaldi, le unioni, senza danni come separazioni... Noi ci escludiamo da questa ipotesi, vero?

La quarantena che trattiene in casa le persone, per ridurne al minimo il rischio di contagio, le autorità non potevano sapere, né prevedere casi in cui l’isolamento sociale, il vivere un rapporto un tempo addietro solare, ora relegato perlopiù in piccoli spazi: incontri periodici con un salvacondotto per gli innamorati …non è nelle facoltà di nessun potere legislativo democratico, dotare di un salvacondotto per spostamenti fuori casa agli innamorati...


L’amore finché vive deve essere gestito, non deve conoscere derive. Come quando si prende il mare in navigazione è necessario fare una “rotta nave, seguita da una rotta vera, con la bussola,che indirizzerà la nave nella giusta direzione.

Se c'è l’amore le difficoltà per gli innamorati sono superabili, tuttavia stare lontani e un dolore che raramente trova conforto in letture consolatrici.
Ci vuole coraggio e tolleranza per portare in salvo un amore forte e fragile, un amore vero, che si nutre di una realtà particolare, che può essere minacciato dalla lontananza...


Autore Beppe G. Vida
30 aprile 2020


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×