scrivi

Una storia di BeppeGVida

Innamorato nel Mondo dei Tulipani

132 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 19 giugno 2020 in Storie d’amore

0

Vi ricordate il racconto “E’ un amore diverso”, pubblicato il 25 ottobre del 2019 diverso? ebbene ha avuto sviluppi. Non scrivo per seguire la logica “del fare terra bruciata del passato perché non torni”, torna, a volte torna…

Passata la sbornia dell’innamoramento c’è da fare i conti con ciò che residua in fondo all’anima.
La persona sempre con lo stesso aplomb di anni fa, quando per curiosità provocò, seduta sul letto, dicendo: vorrei vedere questo tipo di uomo com’è (nell’occasione disse il nome e cognome). La risposta fu quella che si comprende facilmente. Il coprotagonista le disse: “le donne si sono sempre spogliate da sole”. Ossia, l’uomo, voleva vedere la determinazione di quell’azzardo… Non successe nulla.

Oggi constato che sono passati oltre 10 anni da quel momento, probabilmente, vedendo un’altra presenza con delle attenzioni verso quell’uomo che l’aveva tanto incuriosita, ha trovato la forza di rompere per allontanare quella scorciatoia che fu fonte per lei di disagio, però di emancipazione; creò una maturità di donna che constatò col passare degli anni che il comportamento di quell’uomo rimase tale, ma le consentì di prendere la via dell’equilibrio; ed ora lei viaggia su binari che le hanno dato la forza di rimanere nella sua realtà di madre amorevole di sposa fedele quindi il reale equilibrio.

I suoi sogni navigano per altre vie. Ha una posizione in Facebook si nasconde dietro altre immagini di donne, posta tramonti e aree notturne in atmosfere romantiche, ogni tanto appare lei reale. Non so quanto e come si può vivere un illusione permanente e goderne gli effetti. La fabbrica delle illusioni, certo che è più di niente, importante saperle cavalcare e domare.
Devo riconoscere che l’aver messo a parte una persona professionale che l’aiutasse a uscire dalle sue incertezze, deve esserle - per sua natura riservata metodica, puntuale, corretta oltre il dire - costato molto. Se ne avesse parlato al suo amore segreto, che è sempre stato per singolare che possa sembrare, ed essere, tacitamente condiviso, forse sarebbe rimasto composto e segreto. Comunque se l’ha fatto rimane circoscritto in un ambito anch’esso segreto.

Ripeto ha dovuto ricorrere ad un aiuto esterno. Le raccontò, minimizzando la reale vicenda, fino a quel momento segreta. L’arrivo di una persona che sconvolse il suo equilibrio che prima conviveva, in segreto nel suo cuore, il suo amore ricambiato, avrebbe potuto continuare.
Un azzardo commesso da lui nel vergare tre righe di testo, consegnarglielo facendosi promettere di distruggerlo una volta letto, con l’intento di rassicurarla, ottenendo l’opposto risultato. Forse poteva continuare perché era più appartenente al mondo delle favole, che alle realtà. L’amore si può gestire la gelosia no…

L’amico che mi ha rilasciato lo sfogo, dal quale ho ricavato questo stralcio dal racconto intervista, si è fatto promettere che non verranno citati nomi o riferimenti che potrebbero nuocere ad entrambi i protagonisti di questa storia che sa di novecento.
I nomi non li ho messi, per coloro che vorranno leggere il racconto e con un poco di pazienza individuare i protagonisti di una storia che sa di antico, che si svolge in un luogo da sogno e posto “tra le valli della mente” rimarranno delusi. Spero si comprenda gli stati d’animo degli attori; i passaggi di lei e di lui.

Autore Beppe G. Vida
12 Marzo 2020


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×